Principale Il dolore

L'uso dell'elettroforesi in ginecologia

Per curare le malattie del sistema riproduttivo femminile solo con pillole o candele è impossibile. Spesso le malattie sono causate da disturbi anatomici, quindi il trattamento deve essere affrontato in modo completo. La fangoterapia e l'elettroforesi in ginecologia sono usate più spesso. Queste procedure comprendono l'introduzione di una varietà di droghe e droghe attraverso la pelle. A causa di tale ingestione, non danneggiano il tratto digestivo. La base della procedura dell'elettroforesi terapeutica è una corrente continua che agisce sull'organismo con determinate frequenze. È necessario non iniziare la malattia e fare alcuni metodi terapeutici.

L'effetto positivo della procedura

In ginecologia, la fisioterapia ha iniziato ad essere applicata molti anni fa. Ciò era dovuto non solo al desiderio di limitare l'organismo delle future madri dall'assumere dosi medicinali aggiuntive che potrebbero influenzare il bambino. Ma anche con il fatto che i farmaci prescritti non hanno dato l'effetto desiderato.

Con lo sviluppo della medicina, si è notato che ci sono malattie ginecologiche in cui il flusso di sangue verso gli organi del piccolo bacino diminuisce. Da ciò ne consegue che la sostanza attiva dei farmaci, che è diffusa in tutto il corpo con il sangue, semplicemente non raggiunge gli organi malati, stabilendosi in quelli sani. Di conseguenza, nuove malattie causate dall'uso di farmaci sono state aggiunte alle malattie esistenti.

Tale fisioterapia ha un effetto positivo:

  • eliminando il processo dell'edema;
  • esercitando un effetto analgesico;
  • contribuire alla rigenerazione dei tessuti a livello sottocutaneo;
  • i farmaci sono somministrati in forma ionica, che riduce al minimo le reazioni allergiche;
  • introduzione indolore in qualsiasi posto senza disturbare la pelle.

Con l'aiuto dell'elettroforesi, è possibile introdurre il farmaco necessario nell'organo malato, bypassando il suo passaggio attraverso il tratto gastrointestinale e il sistema circolatorio.

Utilizzando l'elettroforesi per la salute delle donne

L'elenco delle malattie ginecologiche per le quali viene utilizzato il trattamento di elettroforesi è in costante aumento. Ma ci sono alcune malattie in cui questo metodo è stato usato per molti anni.

  1. Infiammazione delle appendici, malattie pelviche croniche e infertilità.
  2. Il corso di terapia riabilitativa nel periodo postoperatorio per ridurre la formazione di aderenze e la rigenerazione degli organi all'interno del corpo.
  3. Ripristino delle tube di Falloppio per il loro lavoro completo: la corrente continua consente di aumentare la sensibilità dei tessuti ai farmaci.
  4. Ripristino del lavoro riproduttivo della mucosa uterina dopo lesione da aborti, aborti o raschiamento per ragioni mediche: l'edema e l'infiammazione interna vengono rimossi.
  5. Infiammazione delle appendici, che è passata nella forma cronica della malattia.
  6. Preparare l'utero di una donna per la fecondazione in vitro, migliorando la nutrizione dei tessuti.
  7. L'elettroforesi vaginale consente di entrare senza dolore nella medicina e creare un deposito di droga all'interno del corpo.

L'effetto di questo metodo di trattamento si basa sulla trasformazione del flusso di energia. Per ottenere il risultato desiderato, è necessario ripetere l'effetto più volte, in altre parole, per completare un corso completo.

Uso di droghe in elettroforesi

In caso di malattie ginecologiche, possono essere utilizzati solo i farmaci che sono in grado di trasmettere la corrente attraverso loro stessi. La scelta dei mezzi deve essere determinata dal background ormonale, dall'attività delle ovaie e dalla funzionalità degli organi genitali.

La soluzione di zinco è utilizzata nell'endocervicite, così come nel trattamento dell'erosione e della funzione incompleta del corpo luteo. Per la procedura, prendere una soluzione di 0,25 o 0,5%. La durata del corso di trattamento può raggiungere 1 mese. L'elettroforesi viene effettuata con questa preparazione a giorni alterni. In caso di abbandono della malattia può essere effettuata tutti i giorni. L'elettroforesi di zinco è caratterizzata da un trattamento a lungo termine, i cicli ripetuti sono prescritti con una pausa di 2 mesi.

Lo ioduro di potassio rimuove bene le sindromi dolorose durante le adesioni. Tuttavia, l'uso del farmaco è possibile solo con il normale funzionamento delle ovaie. Se la funzionalità viene violata, può essere sostituita da novocaina o magnesio. Nei processi infiammatori e miomi fare una soluzione di ioduro con lo zinco.

Le lidasi di zinco sono solitamente utilizzate dopo l'intervento chirurgico, se i processi cicatriziali o adesivi sono iniziati nelle tube di Falloppio. Tuttavia, questo farmaco ha un gran numero di controindicazioni, quindi non può essere assegnato senza un esame completo del corpo della donna.

Periodi dolorosi si verificano nel 10% delle donne. In alcuni casi, il dolore è così forte che la coscienza può essere persa. Per l'anestesia prima dell'inizio del ciclo, viene prescritto un corso settimanale di elettroforesi di Novocain.

Controindicazioni per le procedure

L'esecuzione di procedure terapeutiche mediante elettroforesi comporta un numero elevato di limitazioni. Esse sono comuni, causate dalle caratteristiche dell'organismo nel suo insieme e patologiche.

La restrizione è introdotta per le donne:

  • per tutto il periodo della gravidanza;
  • nelle gravi malattie del sistema endocrino;
  • urolitiasi o colelitiasi durante un decorso cronico;
  • malattie del sistema respiratorio.

L'uso dell'elettroforesi per le malattie è completamente proibito:

  • qualsiasi tipo di cisti;
  • durante il periodo di recupero dopo l'aborto;
  • per sanguinamento causato da qualsiasi motivo;
  • con la comparsa di polipi sul corpo e sulla cervice fino alla loro rimozione chirurgica;
  • papillomi e condilomi;
  • malattie oncologiche di qualsiasi organo del sistema urogenitale;
  • anomalie del ciclo mestruale causate da malattie genetiche;
  • complicanze delle malattie degli organi pelvici, causando la comparsa di lesioni purulente.

Controindicazioni generali causate da caratteristiche della struttura del corpo:

  • con completa intolleranza a qualsiasi scarica di corrente elettrica;
  • se il paziente è malato di qualsiasi raffreddore;
  • con un aumento della temperatura corporea;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • la tubercolosi o qualsiasi forma di epatite fornisce al medico una ragione per vietare l'elettroforesi;
  • lesioni cutanee nei luoghi richiesti per la procedura;
  • insufficienza renale o epatica acuta durante una riacutizzazione;
  • eventuali problemi e malattie nel sistema circolatorio;
  • abuso mentale e di sostanze.

Se l'uso dell'elettroforesi porta più benefici rispetto all'uso di droghe, può essere assegnato. In questo caso, il paziente deve essere in ospedale sotto la costante supervisione dei medici.

L'uso dell'elettroforesi in ginecologia

Le tecniche di fisioterapia sono ampiamente utilizzate per il trattamento di varie malattie. Uno di questi metodi è l'elettroforesi.

Qual è questa procedura? Durante il trattamento, i farmaci vengono iniettati nel corpo utilizzando una corrente elettrica. Questo può essere fatto attraverso la pelle, iniettando farmaci attraverso le mucose del corpo.

Le procedure elettriche sono utilizzate in traumatologia, catarrale e malattie polmonari. Ho trovato i suoi utenti riconoscenti e l'elettroforesi in ginecologia.

Il lato positivo dell'elettroforesi

Ciò che medici e pazienti amano così tanto di questa procedura elettrica:

  • il trattamento è effettuato senza dolore. Forse solo una leggera sensazione di formicolio al sito di iniezione;
  • procedura di sicurezza. La probabilità di shock elettrico è minima;
  • puoi persino nominare donne incinte;
  • farmaco iniettato minimo. A causa di ciò, non ci sono praticamente effetti collaterali;
  • il farmaco si accumula nel luogo di installazione degli elettrodi. Quindi si diffonde agevolmente attraverso tutti gli organi e i sistemi del corpo;
  • Con l'aiuto di una corrente elettrica, la sostanza attiva viene suddivisa in ioni. Questa è la particella più attiva, quindi il trattamento è molto efficace;
  • la droga non entra nel tratto gastrointestinale. Non c'è contatto con saliva, succo gastrico, disturbi della microflora nello stomaco.

Quando è impossibile eseguire procedure elettriche

L'elettroforesi non si manifesta in effetti collaterali spiacevoli, ma ci sono situazioni in cui la procedura non può essere eseguita:

  • oncopatologia, indipendentemente dalla loro posizione e origine;
  • malattie cardiovascolari. Ma non tutti - è necessario consultare il medico curante o il fisioterapista;
  • processi infiammatori acuti che sono accompagnati da febbre;
  • malattie della pelle - dermatiti, eczemi;
  • violazione della pelle nei punti di attacco degli elettrodi;
  • intolleranza individuale alle procedure elettriche.

Alcuni medici cercano di non prescrivere l'elettroforesi durante le mestruazioni. Ma in realtà, il normale sanguinamento mensile non è una controindicazione alla procedura.

Quali farmaci sono usati in ginecologia?

L'elettroforesi nella pratica ginecologica è prescritta per le malattie infiammatorie della piccola pelvi, i processi cronici, con vari disturbi del ciclo mestruale, con processi adesivi. Nel processo acuto, la fisioterapia non è prescritta.

Ma nel periodo subacuto, le procedure elettriche contribuiscono a una pronta guarigione.

Quindi, la droga:

  • Elettroforesi con zinco.
    Per la procedura utilizzando una soluzione di zinco 0,25-0,5%. Assegnare con endocervicite di varie eziologie, nel trattamento dell'erosione. Inoltre, i preparati di zinco sono prescritti per la funzione incompleta del corpo luteo.
  • I processi cronici con sindromi dolorose sono trattati con ioduro di potassio.
    Farmaci ben dimostrati di magnesio, calcio. Allevia l'elettroforesi del dolore con la novocaina.
  • Adesioni e processi cicatriziali nelle tube di Falloppio vengono ammorbiditi con l'aiuto di preparati lidaz con zinco.
    Ciò ha permesso a molte donne di concepire e realizzare bambini normalmente.
  • Se vengono trattate dolorose mestruazioni, vengono utilizzati antidolorifici.
    Assegnare da 6 a 8 procedure immediatamente prima del sanguinamento mensile.

Gravidanza e fisioterapia

Anche se in attesa di un bambino, una donna è tentata di non prescrivere farmaci in eccesso, ma l'elettroforesi in questo caso è il modo più sicuro per introdurre farmaci nel corpo.

Indicazioni per la gravidanza:

  • aumento del tono uterino; • la minaccia di nascita prematura;
  • la gestosi e il suo edema accompagnatorio.

In questo caso, gli elettrodi sono posizionati sulla zona collo-collo, e non sulla zona pelvica. Inoltre, puoi inserire microelementi e preparati vitaminici.

Ulteriori controindicazioni per la fisioterapia durante la gravidanza:

  • alcune condizioni del futuro bambino, che escludono gli effetti di correnti e droghe;
  • disturbi emorragici;
  • reni e malattie del fegato;
  • l'eclampsia è una gestazione tardiva, accompagnata da convulsioni;
  • nausea e vomito frequente.

Cosa dicono i pazienti?

Le revisioni dei pazienti sulla procedura di elettroforesi sono molto positive. Molte donne riferiscono un miglioramento della salute generale, riduzione del dolore e dell'infiammazione.

Le recensioni di fisioterapia con lidzas sono contente delle notizie che la gravidanza tanto attesa è arrivata. Feedback e feedback sono buoni. Ma dobbiamo ricordare che l'elettroforesi è una procedura medica, e il medico deve prescriverla secondo le indicazioni.

Tutte le procedure dovrebbero essere eseguite solo in presenza di un fisioterapista, in particolare per le donne incinte.

Fisioterapia con Lidaza: il cammino verso la salute delle donne

L'essenza del metodo

Il termine "elettroforesi" è il risultato della fusione di due parole. "Electro" - carica elettrica, "forez" - stand (tradotto dal greco antico).

Molte malattie ginecologiche sono associate a una diminuzione del flusso sanguigno verso gli organi pelvici. Questo complica il rilascio di farmaci nel sito di infiammazione. L'obiettivo del metodo fisioterapico è quello di introdurre la quantità massima del farmaco esattamente nell'area interessata.

La procedura aiuta ad evitare effetti collaterali dagli organi del tratto gastrointestinale che si verificano durante la somministrazione orale o iniezione intramuscolare. L'effetto dei farmaci sul fegato e sui reni è ridotto al minimo. La somministrazione locale di una sostanza farmacologica è indolore, senza danneggiare la pelle.

L'elettroforesi della droga sotto l'influenza di impulsi di corrente elettrica converte le sostanze stupefacenti negli ioni più piccoli. La galvanizzazione consente di ridurre il dosaggio del farmaco, aumentando l'attività della sua azione farmacologica.

Efficacia del trattamento

A causa dell'elevata microcircolazione sanguigna nell'area trattata, si ottiene un effetto positivo dopo aver effettuato solo poche sedute. Il complesso delle procedure fisioterapeutiche contribuisce a:

  • riduzione del tempo di trattamento;
  • eliminazione di sintomi dolorosi;
  • accelerare il processo di rigenerazione dei tessuti;
  • riduzione degli stimoli patogeni nell'organo malato;
  • rimozione del fluido in eccesso;
  • produzione di sostanze biologicamente attive;
  • diminuzione del tono muscolare.

La galvanizzazione è un ottimo modo per produrre sostanze che migliorano l'attività del sistema immunitario e ripristinano le funzioni protettive del corpo.

L'azione della droga

Lidaza è una preparazione enzimatica. Il componente principale (principio attivo ialuronidasi) è prodotto dalle ghiandole seminali di grandi animali da allevamento con le corna. Il farmaco ha un effetto deleterio sul fattore patogeno - un eccesso di acido ialuronico. Si divide in più componenti e riduce la viscosità. A causa di ciò:

  • aumenti della permeabilità tissutale;
  • migliora il trofismo;
  • il fluido viene rimosso dagli spazi interstiziali.

A causa della ionoforesi con lidaza, aumenta l'elasticità delle variazioni cicatriziali. Ciò consente di risolvere il problema delle aderenze delle tube di Falloppio senza interventi chirurgici, evitando così un lungo periodo di recupero. La terapia galvanica non solo risolve il problema senza dolore, ma impedisce anche l'emergere di nuovi cambiamenti patologici.

L'azione della ialuronidasi è reversibile. Con la rimozione di sostanze dal corpo, la viscosità dell'acido ialuronico viene ripresa completamente.

Il processo di iontoforesi

Il tessuto è immerso in una soluzione preparata dal medico. Collegato all'elettrodo del generatore di corrente è fissato all'interno del materiale idrofilo. Durante la sessione vengono utilizzate due guarnizioni con elettrodi di diversa polarità, che creano un campo elettromagnetico debole.

La ginecologia utilizza spesso il metodo di elettroplaccatura addominale. Il farmaco viene iniettato direttamente nella vagina o nel retto. Una delle cariche è posta all'interno, l'altra è fissata sulla parte esterna del corpo.

Il fisioterapista aumenta gradualmente la forza della corrente. Il pericolo per il paziente non si manifesta finché sente solo un leggero formicolio. Se le sensazioni vengono sostituite da bruciore o prurito, il processo viene immediatamente interrotto. L'intervallo di tempo delle sessioni: 10 - 15 giorni. La durata del corso dipende dal grado della malattia. Il dosaggio è prescritto da uno specialista individualmente. Vengono presi in considerazione l'età, le condizioni generali del paziente e la causa dell'insorgenza della malattia. Prima di utilizzare l'agente farmaceutico deve essere testato per una reazione allergica.

Indicazioni per l'uso

Studi scientifici hanno confermato l'efficacia della tecnica nel trattamento di molti processi patologici che colpiscono il corpo femminile. Vale a dire:

  • complicazioni dopo l'intervento chirurgico;
  • anomalia degli organi genitali femminili;
  • patologia evolutiva dell'utero;
  • processi adesivi di varie eziologie;
  • nevralgia pelvica;
  • cistite cronica;
  • violazione della pervietà delle tube di Falloppio;
  • processi infiammatori del peritoneo pelvico e tessuto adiposo;
  • infiammazione dell'utero e della mucosa;
  • violazione del sistema riproduttivo femminile;
  • disfunzione della sfera sessuale a causa di insufficienza ormonale.

Al fine di prevenire il metodo viene utilizzato per preparare le donne per la fecondazione in vitro e la fase preparatoria della pianificazione della gravidanza. La ricerca clinica sull'espansione dei campi di applicazione dell'elettroforesi medicinale in ginecologia è attualmente in corso.

Controindicazioni

Al fine di evitare conseguenze indesiderabili, la procedura è severamente vietata se il paziente ha:

  • tumore maligno;
  • cambiamenti cistici degli organi pelvici;
  • malattia della pelle;
  • alta temperatura;
  • malattia del sistema cardiovascolare;
  • sanguinamento pesante;
  • bassa coagulazione del sangue;
  • asma bronchiale;
  • lesioni purulente degli organi genitali femminili;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • gravi malattie del sistema endocrino;
  • danni alla pelle nell'area delle guarnizioni di posa;
  • tubercolosi polmonare complicata da insufficienza respiratoria;
  • ipersensibilità alle scariche elettriche;
  • reazione allergica al farmaco.

I periodi di gravidanza e allattamento non sono considerati i momenti più adatti per l'utilizzo di questa tecnica.

Recensioni

Marina (Kazan): "Oggi voglio scrivere su una procedura come l'elettroforesi con lidaza. La medicina fa nuove scoperte ogni anno, ma esistono ancora metodi di trattamento comprovati. Intendo la fisioterapia. Recentemente ho dovuto ricordarli. Il ginecologo ha prescritto un corso di fisioterapia in terapia complessa con il trattamento principale. Dopo 10 giorni, dopo un nuovo test, fu sorpreso. Non c'è stato alcun processo infiammatorio ".

Galya (Saratov): "A pochi mesi dalla cessazione della gravidanza, nella parte inferiore del peritoneo sono comparsi dolori fastidiosi. Non potevo sedermi, a volte gemendo per le sensazioni dolorose. Dopo l'esame, il ginecologo disse che avevo delle punte. Il medico ha prescritto 15 sedute di fisioterapia con piombo. Sono andato alla procedura a giorni alterni. Dopo 7 sessioni, ho notato i primi risultati: i sintomi del dolore sono scomparsi e quindi le aderenze hanno cominciato a dissolversi. Al secondo appuntamento, il dottore ha assicurato che tutto era in ordine. "

Alisa (Ekaterinburg): "Ho un meraviglioso marito amorevole. La vita sessuale è regolare. Ma per 2 anni non è riuscita a rimanere incinta. Fu esaminata, i dottori non rivelarono gravi violazioni o malattie. E il mio ginecologo, penso solo per non essere rimasto indietro, prescrivendo una placcatura elettrolitica con lidazoy. Forse questa è una coincidenza, ma dopo 2,5 mesi il test ha mostrato 2 corsie. "

Elettroforesi in ginecologia

Uno dei metodi più efficaci e sicuri per trattare varie malattie utilizzate nella pratica della ginecologia è l'elettroforesi. La sua essenza sta nell'introduzione del farmaco attraverso una corrente galvanica.

Per ottenere il massimo effetto, è necessario scegliere la soluzione giusta con il farmaco, il più adatto per ogni specifica malattia.

Ad esempio, le soluzioni con zinco, leadasi, magnesia, rame, dimexide e iodio sono ampiamente utilizzate per l'elettroforesi in ginecologia. Ciascuno dei componenti elencati ha le sue caratteristiche farmacologiche e le sue funzioni, pertanto è prescritto per alcune indicazioni.

Soluzioni per elettroforesi

Quali farmaci sono indicati per l'uso in ginecologia?

  1. Pertanto, l'elettroforesi con una soluzione di zinco 2,25-0,5% aiuta a ottenere buoni risultati nel trattamento dell'endocervicite e dell'erosione in ginecologia.
  2. Nei processi infiammatori cronici con dolore, viene mostrata l'elettroforesi con soluzione di ioduro di potassio.
  3. Se l'obiettivo perseguito è quello di ammorbidire le formazioni ad anello, rimuovere il gonfiore, migliorare la circolazione sanguigna, allora è meglio dare la preferenza all'elettroforesi con lidaza, a proposito, questa sostanza è più spesso utilizzata in ginecologia, a causa del suo effetto unico nel trattamento dei processi adesivi nelle tube di Falloppio. Come risultato delle procedure, molte donne sono state in grado di provare la gioia della maternità. Tuttavia, esiste una categoria di donne che hanno una reazione allergica a lidaza, quindi un test deve essere eseguito con ialuronidasi prima dell'uso.
  4. Per la preparazione di soluzioni di farmaci che non si dissolvono in acqua, utilizzare Dimexide o alcool purificato.

Va anche notato che oltre ai componenti elencati, i medici usano altri farmaci per l'elettroforesi, che vengono selezionati su base individuale.

Elettroforesi e altri tipi di fisioterapia in ginecologia per l'infertilità

contenuto

Qual è il ruolo della fisioterapia in ginecologia con l'infertilità? La fisioterapia è una componente integrante del trattamento e della prevenzione delle malattie ginecologiche. Le procedure fisioterapeutiche sono altamente efficaci e sicure. Oggi ampiamente utilizzato: elettroforesi, magnetoterapia, fototerapia, massaggio, laserterapia e ultrasuoni.

Quando viene somministrata la fisioterapia?

Le principali indicazioni per l'applicazione della tecnica sono:

  • interventi chirurgici ginecologici;
  • sviluppo anormale dei genitali;
  • ipoplasia dell'utero;
  • infiammazione dei nervi nella zona dell'anca;
  • preparazione per la gravidanza o protocollo di fecondazione in vitro;
  • malattie del seno;
  • ostruzione del tubo;
  • processi infiammatori nell'utero;
  • mancanza di ovulazione;
  • pulire l'utero;
  • infertilità;
  • insufficienza ormonale.

Quando l'infertilità tubarica interrompe il lavoro e la struttura delle appendici. Le cause della patologia sono: processi infettivi e infiammatori, endometriosi, interventi chirurgici agli organi pelvici. L'ostruzione dei tubi è più spesso associata alla presenza di infezioni. Quindi, la clamidia, causando infiammazione, porta alla distruzione delle fimbrie e alla formazione di idrosalpinge. I micoplasmi si depositano sulle cellule, si attaccano allo spermatozoo e lo rallentano. L'ureaplasma con l'aiuto dello sperma penetra nei tubi, causandone l'obliterazione. Inoltre, i patogeni di questa malattia hanno un effetto tossico sull'epitelio ciliato, che porta ad una significativa diminuzione della velocità di passaggio dell'uovo nell'utero. Inoltre, i virus portano a una diminuzione del sistema immunitario.

L'infertilità peritoneale si verifica nel 39% delle donne con patologia. La malattia è causata dalle aderenze che si verificano nelle appendici. Le cause dello sviluppo sono interventi chirurgici, endometriosi, processi infiammatori.

Qualsiasi intervento chirurgico effettuato in ginecologia, può provocare il verificarsi di aderenze. La terapia fisica nel periodo postoperatorio accelera la rigenerazione dei tessuti, favorisce il recupero, riduce il rischio di effetti avversi.

Fisioterapia in ginecologia

Quando l'infertilità in ginecologia è ampiamente utilizzata fisioterapia, che aiuta a ripristinare il corpo delle donne. Inoltre, la fisioterapia può essere prescritta durante la gravidanza. Durante questo periodo, aiutano a ridurre la probabilità di aborto spontaneo, eliminano la tossicosi. Dopo la terapia parto favorisce una più rapida guarigione dei punti.

In ginecologia con successo utilizzare i seguenti metodi di trattamento:

  1. La terapia magnetica. Nominato in presenza di processi infiammatori degli organi genitali, con dolore e basso flusso di sangue nella pelvi. Durante il trattamento, il corpo delle donne è influenzato dai campi magnetici. Sono creati artificialmente, quindi sono completamente controllati da specialisti. L'intensità del campo è regolata, così che nel processo di terapia, la sua forza viene scelta individualmente. Può essere impulsivo, costante, a bassa o alta frequenza. Come con qualsiasi procedura, la magnetoterapia ha controindicazioni: esaurimento, febbre alta, epilessia, ipertensione, intolleranza individuale e malattie del sangue. Durante la gravidanza e le neoplasie maligne, la decisione sull'uso del metodo è presa da un medico specializzato.
  2. Ultrasuoni. Durante la procedura viene eseguito il massaggio micro-tessuto. Questo aumenta il flusso sanguigno, c'è una sensazione di calore. La terapia allevia il dolore, rimuove le aderenze, normalizza la produzione di ormoni dalle ovaie.
  3. Fototerapia. Lo scopo principale delle procedure è l'eliminazione dei processi infiammatori: colite e endocerviti.
  4. Elettroterapia. La corrente impulsiva aiuta ad alleviare lo spasmo vascolare, migliorare l'apporto di sangue e alleviare il dolore.

È effettuato in donne per il trattamento di sterilità e durante gravidanza con determinate indicazioni. Il risultato è raggiunto non solo grazie al farmaco somministrato, ma anche alla corrente, che ha un effetto locale sui tessuti.

L'elettroforesi ha vantaggi rispetto ad altri tipi di terapia:

  • la possibilità di reazioni negative è significativamente ridotta, dato che i farmaci vengono somministrati in piccole dosi;
  • nel campo di imposizione di elettrodi la medicina si accumula. Quindi entra lentamente nel corpo, fornendo un effetto terapeutico a lungo termine;
  • le medicine si presentano sotto forma di ioni. Questa forma di sostanza è considerata la più attiva.
  • a causa della somministrazione locale del farmaco, è possibile evitare la sua concentrazione nello stomaco o nel sangue;
  • anche se ci sono problemi con la microcircolazione nei tessuti vicini alla patologia, è possibile introdurre sostanze nel fuoco dell'infiammazione;
  • i farmaci non sono esposti a succo gastrico aggressivo e saliva;
  • la corrente elettrica ha un effetto benefico sul corpo.

L'elettroforesi ha controindicazioni:

  • neoplasie maligne;
  • malattie cardiache;
  • alta temperatura;
  • processi infiammatori in forma acuta;
  • malattie della pelle;
  • danno all'epitelio nell'area di elettrodi sovrapposti;
  • intolleranza alle droghe;
  • tubercolosi genitale.

L'elettroforesi viene utilizzata durante la gravidanza. Tuttavia, la condizione della donna incinta è controllata. Nella maggior parte dei casi, Magnesia e Papaverina sono prescritti durante questo periodo.

Altri tipi di fisioterapia

Le seguenti procedure sono ugualmente popolari:

  1. Terapia laser È usato in donne che soffrono di processi infiammatori, disturbi del ciclo, disfunzione ovarica, endometriosi, colpite, annessite, erosione. La procedura migliora la circolazione sanguigna, accelera la rigenerazione, elimina il dolore. Durante la terapia laser si sente caldo.
  2. Terapia a vuoto Il dispositivo è per lo più banche con fili collegati a loro. Creano un vuoto. La procedura elimina i processi stagnanti, migliora la circolazione sanguigna.
  3. Ozono terapia L'ozono è un potente antisettico naturale. Per questo motivo, la procedura si adatta perfettamente ai processi infiammatori. Se le donne riscontrano un problema nei processi metabolici e nell'infertilità, il ginecologo molto probabilmente offrirà questo metodo di esposizione. Sotto l'influenza dell'ozono, anche quelle adesioni che non sono suscettibili di trattamento con altri mezzi sono eliminate.
  4. Fangoterapia In ginecologia, l'elettroforesi è spesso combinata con il trattamento del fango. Se la cura del fango viene eseguita indipendentemente, nelle donne l'area pelvica viene coperta con fango speciale, quindi l'area di applicazione viene avvolta al fine di ottenere l'effetto migliore che si verifica durante il riscaldamento. La procedura ha un effetto benefico sulla salute a causa degli effetti dei minerali. Loro, penetrando attraverso i pori della pelle, entrano direttamente negli organi malati. Il metodo consente di ripristinare il lavoro dei tubi, il ciclo mestruale, per sbarazzarsi dell'infertilità. L'elettroforesi, compatibile con la fangoterapia, mostra un risultato molto più veloce del normale avvolgimento.
  5. Whirlpool. La più popolare tra le donne è la doccia e la doccia di Charcot. Durante la procedura, l'acqua influenza delicatamente la regione pelvica, facilitando così il riassorbimento delle aderenze. Inoltre, le proprietà termiche del fluido nelle docce a contrasto e riscaldanti sono ampiamente utilizzate. Un tale effetto dell'acqua sul corpo contribuisce alla rivitalizzazione di tutti gli organi.

Tecnica e aspetti positivi della fisioterapia

La maggior parte delle malattie ginecologiche associate a processi stagnanti nella zona pelvica. Questa patologia interferisce con il trattamento di altre malattie nelle donne. L'uso di soli tablet in questo caso è inefficace. Per evitare un intervento chirurgico, i medici prescrivono la fisioterapia.

La fisioterapia ha diversi vantaggi:

  • eliminare i sintomi del dolore;
  • tessuti affetti rigenerati;
  • rimuovere l'infiammazione;
  • normalizzare il metabolismo;
  • migliorare la circolazione sanguigna;
  • consentono di recuperare più velocemente dopo gli interventi chirurgici;
  • ridurre la probabilità di complicazioni o recidive;
  • possono essere eseguiti contemporaneamente con il trattamento antibiotico;
  • ridurre il carico sul corpo durante l'assunzione di farmaci.

Esistono alcuni metodi per condurre le procedure:

  • La terapia viene effettuata interessando la pelle, così come rettale o vaginale. Le procedure intracavitarie sono più efficaci perché influenzano direttamente il sito della malattia.
  • Se non ci sono indicazioni urgenti per l'uso della terapia, il corso si svolge a partire dal 6 ° giorno del ciclo. Se l'inizio della procedura coincide con l'ovulazione, la probabilità di effetti collaterali aumenta in modo significativo. Il trattamento durante i giorni critici porta ad un aumento del sanguinamento.
  • le procedure vengono eseguite solo sulla vescica vuota. Al completamento del trattamento non dovrebbe andare immediatamente via. Ci vuole del tempo per stare in casa. Qualsiasi ipotermia durante il trattamento può portare a esacerbazione della malattia.

Molte donne, di fronte all'infertilità, si trovano su un percorso lungo e difficile per combattere questa malattia. In alcuni casi, il trattamento farmacologico convenzionale aiuta, in altri è necessario combinare vari mezzi. L'elettroforesi e altri metodi, insieme al trattamento medico, possono ripristinare la salute delle donne, aiutare a liberarsi dalla sterilità e dalle malattie ginecologiche. Il medico, dopo aver esaminato ed esaminato i test, prescrive una procedura che si adatta meglio al caso specifico. Solo la conformità con la nomina di uno specialista fornirà un'opportunità per ripristinare la salute.

L'uso dell'elettroforesi per il trattamento di malattie ginecologiche

L'elettroforesi farmacologica è un metodo fisioterapico conveniente ed efficace per il trattamento di molte malattie, comprese quelle ginecologiche. La penetrazione transdermica del farmaco sotto l'azione della corrente porta a cambiamenti positivi negli organi riproduttivi e nei tessuti circostanti. In quali casi è prescritto, quali sono le controindicazioni e le caratteristiche dell'elettroforesi in ginecologia - ne parleremo più avanti.

Come funziona l'elettroforesi?

La terapia fisica mediante elettroforesi su determinate aree del corpo ha il seguente effetto:

  • il principio attivo del farmaco sotto l'influenza della corrente si scompone in ioni, che sono più attivi della forma molecolare;
  • per il trattamento usare piccole quantità di farmaci;
  • l'introduzione di farmaci mediante elettroforesi, bypassando il tratto digestivo, riduce il rischio di reazioni avverse;
  • man mano che vengono eseguite le procedure, viene creata un'alta concentrazione della sostanza medicinale nella zona trattata, che penetra gradualmente nei tessuti, fornendo un effetto prolungato;
  • il farmaco entra nei tessuti colpiti, anche se c'è un flusso sanguigno disturbato;
  • la droga entra nel corpo senza subire cambiamenti chimici sotto l'azione degli enzimi digestivi.

Indicazioni per l'uso dell'elettroforesi in ginecologia

Il ginecologo può prescrivere l'elettroforesi per il trattamento di disturbi ginecologici, a scopo profilattico, durante il periodo di riabilitazione. Tra le testimonianze si può notare:

  • annessite (infiammazione delle ovaie), endometrite e altri processi infiammatori;
  • infertilità, problemi con il concepimento;
  • garantire processi rigenerativi e prevenire la formazione di aderenze dopo interventi chirurgici;
  • malattie croniche del sistema riproduttivo;
  • disturbi mestruali;
  • violazione della pervietà delle tube di Falloppio;
  • riparazione endometriale dell'utero, ad esempio dopo un aborto;
  • miglioramento del trofismo nell'endometrio durante la pianificazione della gravidanza, prima della fecondazione in vitro.

L'elettroforesi allevia efficacemente l'infiammazione, il gonfiore e il dolore, migliora il metabolismo degli organi, ripristina la loro funzione.

L'effetto della procedura viene osservato dopo 2-3 sessioni, che è associato all'accumulo del farmaco nella zona interessata.

Chi è la procedura controindicata?

L'elettroforesi per le malattie ginecologiche non è consentita a tutte le donne. L'uso di questa procedura fisioterapica è controindicato in tali condizioni e patologie come:

  • policistico;
  • sanguinamento;
  • polipi uterini;
  • malattie ereditarie che portano a disturbi mestruali;
  • processi purulenti;
  • tumori maligni nei tessuti dell'apparato riproduttivo e urinario;
  • stato febbrile;
  • malattie sessualmente trasmesse (MST);
  • insufficienza renale, fegato in forma acuta;
  • disturbi mentali;
  • violazione dell'integrità della pelle nel luogo della procedura;
  • intolleranza all'esposizione a un campo elettrico.

In generale, la decisione sull'adeguatezza dell'elettroforesi è di competenza del medico ed è di natura individuale.

Quali farmaci vengono utilizzati per l'elettroforesi?

L'efficacia della procedura dipende dalla scelta corretta del farmaco. Il suo medico riprende, anche sulla base delle indicazioni e controindicazioni. In questo caso, lo strumento selezionato in base alle istruzioni deve avere la capacità di condurre corrente elettrica.

Nella pratica ginecologica per fisioterapia mediante elettroforesi, vengono utilizzati i seguenti tipi di farmaci.

Prima di immergere il tovagliolo con la medicina, viene diluito in un determinato rapporto (la percentuale del componente attivo può avere un valore diverso, secondo le indicazioni). Se un farmaco è insolubile in un mezzo acquoso, l'alcol o il dimexide vengono usati come base.

In caso di malattie ginecologiche, non solo i farmaci citati sopra, ma anche molti altri farmaci aiutano bene. In ogni caso, il ginecologo deve tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Caratteristiche dell'elettroforesi ginecologica

La tecnica dell'elettroforesi medicinale in ginecologia suggerisce tre opzioni per l'applicazione degli elettrodi:

  1. Sulla superficie della pelle del basso addome.
  2. Amministrazione rettale.
  3. Amministrazione vaginale.

Si ritiene che i metodi vaginale e rettale siano i più efficaci. Le sostanze medicinali penetrano attraverso la mucosa più velocemente che attraverso l'epidermide. Inoltre, il sito, che ha un effetto terapeutico, si trova in prossimità dell'elettrodo.

Prima di eseguire la procedura di elettroforesi, il paziente deve svuotare la vescica. Alla fine della sessione non è necessario alzarsi immediatamente, gli esperti consigliano di sdraiarsi per un po '. Inoltre, durante il corso del trattamento, deve essere prestata particolare attenzione all'abbigliamento (specialmente in inverno). L'ipotermia può causare l'aggravamento e lo sviluppo del processo infiammatorio.

Elettroforesi ginecologica durante le mestruazioni

Molti pazienti sono interessati alla questione se l'elettroforesi possa essere eseguita durante il sanguinamento mestruale, in quanto vi sono casi in cui un fisioterapista si rifiuta di eseguire la procedura. Le mestruazioni non sono incluse nell'elenco delle condizioni in cui questa tecnica è controindicata. Tale sanguinamento non è una conseguenza di un processo infiammatorio o purulento acuto, inoltre, i composti medicinali penetrano nello strato epidermico di solo 1 cm, pertanto la fisioterapia non influisce negativamente sul ciclo mestruale.

Il problema può essere che con il trattamento elettroforetico di qualsiasi patologia degli organi riproduttivi, specialmente le appendici, le condizioni del paziente possono peggiorare. Per esempio, ci può essere dolore, disagio nell'addome inferiore o nella parte bassa della schiena. Il medico, rifiutando in questo caso una donna di condurre una seduta di fisioterapia, cerca di prevenire il verificarsi di una tale situazione.

In ogni caso, la decisione di condurre o rifiutare l'elettroforesi deve essere coordinata con il medico. Questo è di grande importanza se una donna ha già subito diverse sedute prima dell'inizio delle mestruazioni.

L'interruzione di un ciclo di trattamento per più di 3 giorni riduce il risultato a zero.

L'opzione migliore sarebbe quella di iniziare un ciclo di terapia elettroforetica nel 5-7 giorno del ciclo mestruale. Se le condizioni del paziente richiedono procedure urgenti, il giorno del ciclo non ha importanza. Non è auspicabile che l'inizio del trattamento coincida con il rilascio dell'uovo. Secondo gli esperti, questo aumenta il rischio di reazioni avverse.

Elettroforesi ginecologica durante la gravidanza

Durante la gravidanza, una donna può anche aver bisogno di un trattamento ginecologico o ostetrico. La maggior parte dei farmaci in questo momento è controindicata per uso interno, quindi l'elettroforesi potrebbe essere la loro alternativa. Questa procedura fisioterapeutica è considerata sicura per una donna incinta, dal momento che l'effetto della medicina si verifica quasi direttamente, senza un effetto sistemico. Le indicazioni più comuni per il trattamento con un campo elettrico durante un bambino sono condizioni come:

  • aumento del tono muscolare dell'utero;
  • la minaccia di interruzione della gravidanza;
  • toxemia;
  • insufficienza placentare;
  • gonfiore dovuto alla preeclampsia.

L'imposizione di elettrodi viene effettuata sullo stomaco, nei passaggi nasali (intranasale). I farmaci vengono selezionati individualmente, non dovrebbero avere un impatto negativo sul feto.

Applicare l'elettroforesi è consentito in qualsiasi fase della gravidanza, ma rigorosamente secondo la testimonianza di un medico. Quindi, il solfato di magnesio può essere prescritto nel primo trimestre e nelle ultime settimane per eliminare il tono aumentato dell'utero e prevenire l'aborto spontaneo e il parto prematuro. In caso di tossicosi, il medico prescrive l'elettroforesi di complessi vitaminici.

Una donna è tenuta ad aderire rigorosamente al regime di trattamento prescritto, e per eventuali cambiamenti nelle sue condizioni, consultare un medico.

È impossibile eseguire un trattamento di elettroforesi se una donna incinta ha:

  • violazioni nel sistema di coagulazione del sangue;
  • frequente bavaglio;
  • disturbi dei reni, fegato;
  • gestosi, accompagnati da uno stato convulso.

La procedura di elettroforesi per le malattie ginecologiche ha una grande efficienza, accessibilità e sicurezza durante l'osservazione delle controindicazioni e seguendo lo schema prescritto. La rete ha un gran numero di recensioni positive che raccontano come questo tipo di fisioterapia aiuti con problemi di concepimento e portamento, dismenorrea e processi infiammatori, cicatrici postpartum e aderenze. Nonostante la prescrizione dell'elettroforesi, la sua popolarità in ginecologia e in altre aree della medicina rimane allo stesso livello elevato.

Elettroforesi in ginecologia

La terapia fisica ha da tempo guadagnato il diritto di essere definita uno dei metodi più efficaci e delicati per trattare varie malattie. L'elettroforesi in ginecologia è usata come il mezzo più ottimale per la somministrazione di farmaci indolore per depositarli direttamente nei tessuti e negli organi malati.

L'essenza del metodo è nell'uso di deboli scariche elettriche, grazie alle quali sostanze medicinali attive penetrano nel corpo attraverso la pelle. Al corpo dei pazienti nella proiezione di un organo malsano sono collegati elettrodi caricati positivamente e negativamente, che alimentano una corrente di forza debole. Sotto la sua influenza, gli elementi delle droghe si scindono in minuscole particelle - gli ioni e penetrano nei dotti sebacee e sudoripare della pelle. Cariche opposte su entrambi i lati del corpo creano un campo elettromagnetico che assicura la promozione del farmaco nei punti dolenti.

Per caratteristica di elettroforesi:

  • Precisione dell'impatto - i farmaci vengono consegnati direttamente all'organo malato, senza caricare tutto il corpo;
  • minimo di farmaci richiesti - gli ioni mostrano alta attività e per la loro formazione solo una piccola quantità di farmaci;
  • risultati rapidi - l'effetto terapeutico si ottiene dopo 1-2 procedure;
  • indolore, ben tollerato - nessun bisogno di forature, traumi dei tessuti, condizioni estreme di temperatura, i pazienti sentono solo un formicolio o calore appena percettibile;
  • ristretta gamma di controindicazioni - soggetti a certe restrizioni possono essere utilizzati durante la gravidanza.

Elettroforesi e salute femminile

La somministrazione orale e l'iniezione di farmaci non sono sempre in grado di garantire un'adeguata efficacia. Il risultato è influenzato dallo stato dell'apparato digerente, dalle caratteristiche circolatorie - i farmaci possono passare il corpo "in transito", depositarsi in altri organi, provocare intossicazione, una reazione allergica e altri effetti collaterali. L'elettroforesi è esente da tali svantaggi.

Nella pratica ginecologica, questo tipo di fisioterapia è stato usato con successo per molti anni. Con esso, è possibile sconfiggere una serie di patologie gravi, tra cui:

  • vaginiti;
  • endocervite;
  • erosione cervicale;
  • processi infiammatori delle appendici di forme trascurate e croniche;
  • violazione della funzione riproduttiva dell'utero a causa di lesioni agli aborti, raschiamento;
  • violazione della pervietà delle tube di Falloppio, formazione di cicatrici, aderenze;
  • insufficiente afflusso di sangue agli organi e ai tessuti della piccola pelvi;
  • disturbi mestruali;
  • complicazioni nel periodo postoperatorio;
  • aumento del tono uterino nella tarda gravidanza.

L'elettroforesi "femminile" consente di utilizzare sia gli elettrodi tradizionali fissati sulla pelle che speciali elettrodi vaginali necessari per il trattamento delle patologie vaginali e di alcuni uterini.

La localizzazione dei principi attivi nella lesione, combinata con gli effetti dei campi elettrici, migliora la circolazione sanguigna, normalizza il metabolismo interstiziale, rimuove il gonfiore e l'infiammazione, stimola la rigenerazione cellulare e l'attività secretoria.

Nel trattamento dell'elettroforesi vengono scelti farmaci che non creano ostacoli al passaggio della corrente elettrica. A seconda del tipo di malattia ginecologica, possono essere utilizzati i seguenti agenti:

  • soluzione di zinco, utilizzata nelle patologie delle ovaie, accompagnata da una mancanza di produzione di ormoni, miomi, processi infiammatori;
  • ioduro di potassio, utilizzato nei processi adesivi, sindrome del dolore;
  • lidaza - estratto dai testicoli degli animali, progettato per eliminare gli eventi infiammatori residui dopo l'intervento chirurgico, come mezzo per prevenire la formazione di cicatrici;
  • le soluzioni di magnesio e novocaina sono usate per dolori di eziologia sconosciuta, così come violazioni della funzione endocrina delle ovaie.

L'intero corso delle procedure va da 10 a 30 giorni. La ripetizione è possibile in 1-2 mesi.

Come altri tipi di fisioterapia, l'elettroforesi è vietata nel caso dei seguenti disturbi di salute:

  • cisti, polipi, tumori oncologici;
  • sanguinamento interno;
  • processi infiammatori acuti, suppurazioni;
  • malattie e lesioni della pelle nel sito di adesione dell'elettrodo;
  • intolleranza alle scosse elettriche.

In gravidanza, la convenienza delle procedure, tenendo conto dei possibili fattori di rischio, è concordata con il medico. In presenza di malattie croniche del cuore, del fegato, dei reni e di altri organi interni, l'elettroforesi viene utilizzata con cautela e monitoraggio costante del benessere del paziente.

Nella clinica, situata nel distretto Primorsky di San Pietroburgo, eseguiamo la procedura di elettroforesi sul nuovissimo dispositivo Aeltis-synchro-02.

Per la procedura, è necessario consultare un ginecologo e un esame preliminare. È possibile iscriversi per una consulenza telefonica in qualsiasi momento conveniente per te. I nostri esperti forniranno assistenza medica completa. Vi stiamo aspettando nella nostra clinica all'indirizzo: Komendantsky prospect, 39.

Contatta la Clinica telefonicamente o lascia una richiesta sul sito e riceverai:

  • informazioni su specialisti e servizi
  • informazioni sul costo dei servizi
  • l'opportunità di iscriverti in un momento conveniente per te

Visita la nostra clinica e riceverai:

  • diagnostica di classe esperto con una descrizione dettagliata
  • consultazione con uno specialista con una diagnosi dettagliata
  • regime di trattamento

Inizia il trattamento presso la nostra clinica e riceverai:

  • osservazione dinamica del medico curante
  • trattamento da parte di un team di medici professionisti
  • tempo ottimale per ripristinare la salute

Visita il medico curante durante un esame di routine e riceverai:

  • monitoraggio della salute
  • prevenzione delle malattie
  • vita attiva senza malattia

Fisioterapia in ginecologia

Il trattamento di fisioterapia è un ramo molto antico della medicina, perché utilizza i poteri curativi della natura: calore, freddo, luce, vari tipi di onde e radiazioni, acqua, fango e altri fattori. La fisioterapia è utilizzata in un gran numero di branche della medicina, specialmente nel trattamento di riabilitazione e sanatorio-resort. Non bypassato questa sezione di medicina e ginecologia. Nel nostro articolo di oggi elencheremo i metodi più efficaci di fisioterapia in ginecologia.

Controindicazioni e indicazioni per le procedure di fisioterapia

Inizia subito il nostro articolo con un elenco di malattie e condizioni proibite per la fisioterapia.

Controindicazioni alla fisioterapia

  • Febbre alta - sopra 38 gradi e febbre.
  • Processi purulenti di diversa localizzazione.
  • La forma acuta di qualsiasi malattia.
  • Malattie oncologiche e, soprattutto, malattie del sangue.
  • Tendenza al sanguinamento o assunzione di farmaci che fluidificano il sangue (warfarin, eparina)
  • Malattie cardiache acute - ipertensione arteriosa, angina, presenza di un pacemaker.
  • Trombosi.
  • Tubercolosi di qualsiasi localizzazione.
  • Malattie mentali nella fase acuta.
  • Lesioni cutanee nell'area d'impatto, in particolare per le procedure termiche ed elettriche.

Queste sono controindicazioni generali per tutta la fisioterapia in tutti i rami della medicina. Separatamente, facciamo una lista di controindicazioni a questo trattamento in ginecologia:

Foto: macchina ad ultrasuoni Ginekton

  • Gravidanza o sospetto di lei. Non tutte le procedure sono proibite per le donne in gravidanza, ad esempio, le procedure di elettroforesi, inalazione o riscaldamento non saranno dannose. Tutte le procedure "sull'addome inferiore", sul laser e sulla maggior parte delle procedure elettriche sono proibite.
  • Periodo delle mestruazioni Per le mestruazioni, qualsiasi manipolazione pianificata non è raccomandata. È ideale per iniziare la fisioterapia nella prima metà del ciclo.
  • Formazione di tumore di eziologia poco chiara. Tali strutture includono cisti ovariche sospette, fibromi uterini, polipi e altri.
  • Sanguinamento di eziologia sconosciuta. Qualsiasi sanguinamento uterino deve essere accuratamente esaminato, incluso confermato istologicamente mediante biopsia o raschiamento dall'utero.
  • Qualsiasi sospetto di processi maligni degli organi genitali femminili.

Indicazioni per la fisioterapia nella pratica ginecologica

Qualsiasi procedura dovrebbe essere prescritta da un ginecologo e da un fisioterapista, specificando attentamente la diagnosi del paziente e stabilendo gli obiettivi specifici del trattamento. Il trattamento deve essere effettuato rigorosamente secondo lo schema prescritto dal medico.

I vantaggi e gli svantaggi della fisioterapia

Naturalmente, qualsiasi trattamento ha i suoi vantaggi e svantaggi.

Iniziamo con i professionisti:

  1. Semplicità. I reparti di terapia fisica esistono in quasi tutti gli ospedali o le cliniche, molti hanno attrezzature per la fisioterapia domiciliare.
  2. Alta efficienza, in particolare con la corretta e tempestiva nomina di procedure complesse.
  3. Indolore. Molti pazienti sono preoccupati se è doloroso o non fare fisioterapia. Ci affrettiamo a rassicurare: non fa male affatto, e talvolta anche piacevolmente.
  1. Una lista abbastanza grande di controindicazioni.
  2. La fisioterapia non è il principale metodo di trattamento, ma può essere utilizzata solo come terapia adiuvante.
  3. È necessario eseguire le procedure regolarmente e metodicamente. Per questo, devi spesso recarti in una struttura medica e passare molto tempo lì.

Fisioterapia di base in ginecologia

La fisioterapia è stata impiegata a lungo e con discreto successo in ginecologia, specialmente per il trattamento di varie condizioni croniche e infertilità femminile. Elenchiamo il più efficace.

elettroforesi

Per fare questo, usa due pad, che sono posizionati sulla pelle nella proiezione della messa a fuoco - sopra e sotto. La guarnizione superiore è inumidita con una soluzione della sostanza farmaceutica. La corrente elettrica come se "raccogli" gli ioni del farmaco e "li trasporta" a destinazione, creando la massima concentrazione del farmaco attivato nel posto giusto.

Le seguenti sostanze sono ampiamente utilizzate in ginecologia:

  • Zinco. I preparati di zinco hanno un buon effetto antinfiammatorio e battericida, specialmente nelle malattie infiammatorie della cervice e delle mucose dell'utero.
  • Lo ioduro di potassio ha un effetto analgesico e stimola anche la crescita dell'endometrio quando è carente.
  • Idrocortisone. L'elettroforesi con idrocortisone bene aiuta con il dolore e la sindrome adesiva, le malattie infiammatorie delle appendici.
  • Novocain aiuta ad alleviare l'infiammazione.
  • Lidaza è un farmaco eccellente per la prevenzione e il trattamento delle aderenze dopo i processi infiammatori e le operazioni ginecologiche.
  • L'elettroforesi di magnesia viene spesso prescritta a donne in gravidanza con preeclampsia o alla nascita pretermine minacciata.

L'elettroforesi dovrebbe essere fatta ogni giorno. La procedura richiede circa 10 minuti, di solito sono necessarie 7-14 procedure.

Terapia UHF ed EHF

Questi sono tipi di terapia con campi elettromagnetici di varie frequenze.

  • L'effetto principale di UHF è un effetto riscaldante, ampiamente utilizzato nel trattamento di malattie infiammatorie: adnexite, salpingite, soprattutto in corso cronico. Il calore allevia il dolore e migliora il flusso di sangue nella zona interessata.
  • L'effetto principale di EHF è la stimolazione delle cellule del sistema immunitario. Quando esposti a EHF, i processi di guarigione e riparazione tissutale sono migliorati e viene attivata l'immunità locale della sfera genitale femminile.

Trattamento a corrente pulsata

In ginecologia, l'elettrostimolazione cervicale è più comunemente usata. L'essenza del metodo sta nel fatto che gli elettrodi speciali sono collegati al collo, attraverso i quali gli impulsi elettrici vengono dati a intervalli regolari.

Questo causa l'attivazione della regolazione del feedback degli organi genitali - l'ipotalamo e l'ipofisi. Questa tecnica è usata per:

  • Violazioni del ciclo;
  • Infertilità con debole funzione ovarica;
  • Menopausa precoce;
  • Ipoplasia uterina;
  • Preparazione e stimolazione del lavoro;
  • Debolezza del lavoro.

ultrasuono

L'effetto principale dell'ecografia della fisioterapia è il micromassaggio. L'onda causa microvibrazioni nei tessuti, che migliorano:

  • Flusso sanguigno e microcircolazione.
  • Riduce il gonfiore dei tessuti e stimola il deflusso del fluido dalla fonte di infiammazione.
  • Ha effetto antinfiammatorio e analgesico.
  • L'effetto più benefico degli ultrasuoni è l'azione antispak. Questo è molto importante per la prevenzione delle aderenze dopo i processi infiammatori acuti o le operazioni. L'ideale è una combinazione di ultrasuoni ed elettroforesi con lidzoy nel periodo postoperatorio - come prevenzione dei processi adesivi.

La fisioterapia mediante ultrasuoni in ginecologia è molto semplice - i sensori speciali vengono applicati e guidati da essi sull'addome inferiore o sulla ghiandola mammaria per circa 10 minuti per 5-10 giorni. Esistono speciali attacchi vaginali per macchine ad ultrasuoni.

Terapia magnetica

Un apparato per la terapia magnetica è in ogni clinica e molti hanno "magneti" a casa - sotto forma di piccoli elettrodomestici.

Il campo magnetico ha i seguenti effetti:

  1. Migliora la microcircolazione.
  2. Aumenta il tono della muscolatura liscia, contribuendo così alla riduzione dell'utero. Questo effetto è usato nel periodo postpartum, così come per fermare le mestruazioni pesanti.
  3. Ha un effetto analgesico pronunciato, specialmente in caso di mestruazioni dolorose e endometriosi.

La procedura della terapia magnetica è simile a quella con gli ultrasuoni: uno speciale sensore viene condotto all'addome inferiore per 10-15 minuti al giorno. Di solito il corso delle procedure richiede 7-10 giorni.

Terapia laser

La radiazione laser è ampiamente usata in medicina. I suoi effetti dipendono molto dalla lunghezza d'onda e dalla potenza. La radiazione ad alta potenza viene utilizzata come analizzatore di bisturi o evaporatore di tessuto durante la microchirurgia. Il laser fisioterapico ha anche una potente stimolazione immunitaria, stimolando la crescita e l'azione di rinnovamento cellulare.

Negli ultimi anni, una procedura denominata irradiazione laser sovradascolare del sangue (NLOC) ha guadagnato molta popolarità. Questa tecnica consiste nell'irradiazione di grandi vasi con un laser - la procedura ha un pronunciato effetto immunomodulatore per combattere i processi infiammatori cronici.

idroterapia

Varie attività acquatiche non sono solo piacevoli, ma anche procedure molto utili:

  • Doccia charcot
  • Doccia circolare
  • Diversi tipi di bagni - conifera-perla, minerale, trementina.

Questi comuni trattamenti idrici leniscono il sistema nervoso, normalizzano il sonno, attivano i processi di circolazione sanguigna e aiutano a combattere l'edema. Questi effetti sono molto importanti nelle donne in gravidanza e in donne in menopausa.

Trattamenti idrici locali sono una varietà di docce e bagni vaginali. Per loro vengono utilizzate acque minerali medicinali e varie soluzioni di medicinali. Tali procedure locali sono efficaci per varie vaginiti e malattie cervicali.

Fangoterapia

Il fango terapeutico è stato a lungo utilizzato per trattare le malattie femminili. Nella Russia zarista e nell'Unione Sovietica, i bagni di fango sono stati creati appositamente per il trattamento delle malattie delle donne - Kislovodsk, Saki e altri. I fanghi contengono una grande quantità di nutrienti, minerali e bioattivatori, che penetrano nel tessuto quando il fango viene usato esternamente.

In ginecologia, i tamponi di fango e lozioni sulla cervice, la vulva nelle loro malattie infiammatorie sono ampiamente utilizzati. Puoi anche usare le applicazioni di fango esternamente - sulla pelle nella proiezione delle ovaie e dell'utero. Ciò è particolarmente efficace in combinazione con altri metodi di fisioterapia: procedure termiche, elettroforesi e ultrasuoni.

Per Ulteriori Articoli Sul Mensile