Principale Il dolore

Quando arriva la menopausa

La menopausa è un processo fisiologico naturale che è inevitabile per ogni donna. Il suo verificarsi significa che il corpo cessa di svolgere la funzione di portamento. Il climax può iniziare in epoche diverse. Vale la pena di parlare più dettagliatamente di quando i rappresentanti del sesso debole dovrebbero prepararsi per questo.

Quando la menopausa si verifica nelle donne

Con l'età, il corpo termina il processo di produzione dell'ormone sessuale femminile: l'estrogeno. Per questo motivo, il funzionamento delle ovaie della donna si interrompe gradualmente. La maturazione delle uova avviene sempre meno e scompare. Smetti di andare al mese. La mancanza di mestruazioni è uno dei principali sintomi della menopausa. Insieme ad esso compaiono segni di invecchiamento: rughe, rilassamento cutaneo. Tutti questi sono segni diretti e indiretti che il corpo femminile non è più pronto per concepire, sopportare il bambino o dare alla luce.

A che età inizia la menopausa?

Ogni donna ha un declino della funzione ovarica in diversi anni. L'età media in cui inizia la menopausa è 45-50 anni. Tuttavia, questo non è il caso per tutto il gentil sesso. C'è una menopausa precoce, che inizia intorno ai 40-44 anni (in rari casi dopo i 35). Conosciute e situazioni simili quando inizia il periodo della menopausa dopo i 60 anni. Questo è caratteristico solo del 3% delle donne.

Quando arriva il periodo della menopausa

L'intero processo è convenzionalmente suddiviso in tre fasi principali, ognuna delle quali ha le sue caratteristiche. Il primo è la premenopausa. In questo stato, il corpo entra dopo circa 40-45 anni. Dalla premenopausa a quando arriva la menopausa, può richiedere molto tempo. Per la fase premenopausale è caratterizzata da una diminuzione graduale della quantità di estrogeni. I mesi cominciano ad andare irregolarmente, possono essere più scarsi. Di norma, questo periodo non causa alcun disagio fisico o psicologico.

Cambiamenti caratteristici dell'organismo in premenopausa:

  • le possibilità di concepire un bambino sono ridotte al minimo;
  • il ciclo mestruale va fuori strada;
  • il divario tra i periodi si allunga;
  • gradualmente la quantità di sanguinamento diminuisce, le mestruazioni si concludono.

Segue il turno della menopausa, il periodo in cui arriva la menopausa. La produzione di estrogeni termina e le mestruazioni si fermano completamente. Il periodo climatico dura un anno dal giorno in cui termina l'ultimo periodo mensile. In media, si verifica nelle donne di età superiore ai 51 anni, ma ci sono molti fattori che influenzano il numero di anni in cui la menopausa inizia, quindi accade sia prima che dopo. Se in premenopausa, la probabilità di rimanere incinta era ancora, anche se piccola, ora è completamente esclusa.

L'ultimo stadio dell'estinzione del funzionamento delle ovaie - postmenopausa. Inizia un anno dopo la menopausa. La durata di questo periodo dipende dalla velocità con cui il sistema endocrino e l'intero organismo si adattano, ma, di regola, i sintomi scompaiono dopo 3-15 anni. La postmenopausa è caratterizzata dallo sviluppo di osteoporosi, malattie della tiroide, cuore e vasi. Possono iniziare a causa della mancanza di ormoni sessuali nel corpo. Nel periodo postmenopausale, i seguenti cambiamenti si verificano con il corpo della donna:

  • la pelle diventa flaccida;
  • peli pubici sottili;
  • la forma del seno cambia, i capezzoli diventano più piatti;
  • Un esame ginecologico rivela una mancanza di muco nella cervice.

Menopausa nelle donne: quando si verifica la menopausa, i suoi segni e sintomi + cause della menopausa precoce e precoce

Climax (menopausa) è il tempo nella vita di una donna quando i cicli mestruali (cicli mestruali) si fermano completamente e si verificano i cambiamenti ormonali del corpo.

Si ritiene che la menopausa si manifesti dopo che i segni dell'attività mestruale non appaiono per 12 mesi interi dall'ultimo ciclo mestruale.

Il periodo in cui compaiono ancora i segni dei cicli, ma iniziano i sintomi della menopausa, e fino al momento in cui i cicli scompaiono completamente, è noto come perimenopausa o menopausa.

Cause di cambiamenti nel corpo nelle donne

La menopausa si verifica quando si verificano cambiamenti di età nel sistema riproduttivo femminile. Come risultato di questi cambiamenti, l'organismo smette di prepararsi mensilmente per la gravidanza e produce meno ormoni femminili - estrogeni e progesterone, e le ovaie femminili si restringono di dimensioni.

Di solito, la menopausa si presenta naturalmente ad una certa età, di solito dopo 45 anni. Tuttavia, in alcuni casi, può verificarsi nelle prime fasi o prematuramente, in particolare, con carenza ovarica (ovarica) primaria, rimozione chirurgica delle ovaie, nonché con il trattamento dei tumori del sistema riproduttivo femminile.

Quando è la menopausa e perché

Quanti anni ha la menopausa? Il climax di solito inizia all'età di 45-50 anni (l'età media, inclusa la Russia, è di 51 anni). Infatti, la menopausa inizia immediatamente dopo un periodo di 12 mesi consecutivi, in cui non vi sono state malattie, terapia farmacologica, gravidanza o allattamento e nessun sintomo dei cicli mestruali.

A che età la menopausa viene considerata precoce e in quale - prematura? Quando l'ultimo ciclo si è concluso prima che la donna compiesse 45 anni, la menopausa è considerata precoce. Se l'ultimo ciclo mestruale si è concluso prima che la donna compiesse 40 anni, questa è una menopausa prematura.

È importante ricordare che ogni donna è unica e vive la menopausa in modo diverso. Alcune donne hanno solo una minima parte dei sintomi della menopausa, e per alcuni variano entro limiti abbastanza ampi.

Come identificare i primi segni

Molte donne notano l'inizio della menopausa prima che si verifichino cambiamenti nei loro cicli mestruali.

Quando si verifica la menopausa, le ovaie rallentano il loro lavoro a un ritmo instabile. Una diminuzione dell'attività ovarica si alterna agli episodi della loro normale funzione. Questo spiega perché i cicli mestruali possono diventare irregolari ei sintomi della menopausa variano ampiamente.

Nei casi di precursori della menopausa, il medico può eseguire esami del sangue per vedere cosa succede ai livelli ormonali nel corpo femminile.

Tuttavia, poiché una diminuzione della funzione ovarica può fluttuare, un esame del sangue non mostra sempre correttamente se la menopausa è avvenuta o che i cicli mestruali hanno fallito a causa di altri problemi con il corpo.

Fasi e sintomi principali

Da tre a cinque anni prima della menopausa, quando i livelli ormonali iniziano a cadere, è chiamato perimenopausa. Il passaggio dalla perimenopausa alla menopausa alla postmenopausa può richiedere 1-3 anni.

Perché la temperatura basale cambia in menopausa, leggi qui.

La perimenopausa è la prima fase della menopausa e, di norma, inizia alla fine di una donna di 45 anni. Di solito è associato alla comparsa di mestruazioni irregolari. I cicli possono diventare più brevi o più lunghi, più leggeri o più difficili. Gli intervalli di tempo tra i periodi possono variare in alto o in basso.

La fase principale della menopausa, causata da una diminuzione del livello degli ormoni nel corpo femminile, può causare i seguenti sintomi:

  • vampate di calore: questo stato è simile alla sensazione che qualcuno versasse acqua calda nel flusso sanguigno del corpo. Di norma, le maree si alzano dal petto e coprono il viso e il collo, potrebbe verificarsi un'improvvisa sensazione di calore in tutto il corpo. Molte donne si sentono a disagio e pensano che le maree che hanno sono evidenti agli altri, ma di solito non è così ovvio. Le vampate di calore possono anche essere accompagnate da nausea, mal di testa e tachicardia.
  • la sudorazione - spesso accompagnata da arrossamento della pelle ed è particolarmente comune durante la notte, può causare sgradevole odore corporeo.
  • disagio nella zona intima - le pareti della vagina e della vulva in questo momento possono diventare più sottili a causa della mancanza dell'ormone estrogeno. Questo può portare a secchezza vaginale e disagio durante il rapporto.
  • le infezioni della vescica e l'incontinenza urinaria sono possibili, soprattutto quando si ride o si starnutisce. Potrebbe anche esserci il desiderio di visite più frequenti al bagno.
  • i disturbi del sonno sono possibili, specialmente se si verificano sudorazioni notturne.
  • instabilità emotiva - a volte c'è una sensazione di stanchezza, irritabilità, depressione, ansia, pianto o rabbia. Ciò può essere dovuto a cambiamenti ormonali, a causa di un sonno povero o dovuto all'adattamento del corpo ai cambiamenti avvenuti.
  • avvizzimento della pelle e problemi con i capelli - la pelle può diventare più "stanca" e meno elastica al tatto, ei capelli sulla testa, sotto le ascelle e sulle gambe diventano più sottili.

Altri effetti della riduzione dei livelli ormonali includono:

  • la perdita ossea, che spesso causa l'osteoporosi, è una malattia scheletrica progressiva con ridotta densità ossea e aumentato rischio di fratture. Nonostante l'assenza di sintomi premonitori, in età avanzata, le ossa iniziano a diventare più sottili e fragili. Di conseguenza, sono soggetti a fratture più frequenti a causa di carichi d'urto.
  • C'è un crescente rischio di malattie cardiache e ictus a causa della mancanza di estrogeni, che proteggeva il cuore e il sistema circolatorio prima della menopausa. Tuttavia, non è pienamente stabilito se questo rischio aumenta unicamente a causa di una diminuzione del livello di estrogeni nel corpo.

Nell'ultima fase della menopausa (postmenopausa), a partire da circa 55 anni, i cicli mestruali si fermano completamente. La postmenopausa viene considerata dopo un anno dall'ultimo ciclo mestruale.

Perché c'è un inizio più tardivo della menopausa?

In alcuni casi, la menopausa si verifica un po 'più tardi rispetto al periodo medio della sua comparsa. In genere, la causa della menopausa tardiva sono le caratteristiche genetiche del corpo femminile. Se il genitore sul lato materno ha subito una menopausa tardiva, è probabile che la figlia abbia una situazione simile.

I fattori esterni raramente influenzano l'inizio della menopausa tardiva. Tuttavia, il sovrappeso o l'assunzione di alcuni farmaci contenenti ormoni possono scatenare la menopausa tardiva.

Leggi anche se gonfiore e dolori alle articolazioni possono comparire durante la menopausa.

L'inizio della menopausa tardiva significa che gli ormoni riproduttivi lavorano nel corpo femminile più a lungo che con la menopausa precoce o normale. La menopausa tardiva ha i suoi benefici così come i rischi per la salute.

Tuttavia, la menopausa tardiva aumenta l'aspettativa di vita, poiché riduce il rischio di malattie cardiovascolari e ictus. La menopausa tardiva riduce anche il rischio di osteoporosi e fratture ossee.

L'effetto dell'ormone estrogeno, che è in parte responsabile dell'elasticità della pelle, si prolunga durante la menopausa tardiva. Ciò significa che la pelle più vecchia ha meno rughe e sembra più giovane.

In quali casi può iniziare la menopausa precoce

In alcuni casi, la menopausa può verificarsi in un periodo di tempo precedente che non è associato a cambiamenti relativi all'età naturale.

Se non ci sono ovvie ragioni mediche per la menopausa precoce, la causa è solitamente dovuta alle caratteristiche genetiche del corpo femminile. Se la madre avesse avuto una menopausa precoce, probabilmente sua figlia avrebbe avuto la stessa cosa.

Con alcuni difetti dei cromosomi, ad esempio, con la sindrome di Turner, le ovaie non funzionano correttamente, il che spesso porta al climax prematuro.

Un altro difetto cromosomico che porta alla menopausa precoce comprende forme "pure" di disgenesia gonadica o sviluppo incompleto delle ghiandole sessuali. In questo stato, le ovaie non funzionano correttamente, provocando anche la menopausa precoce.

Tuttavia, il contributo genetico non è l'unica causa della menopausa precoce. Anche lo stile di vita oi problemi di salute possono contribuire a questo processo.
La comparsa della menopausa precoce è influenzata da fattori quali:

  • intervento chirurgico per rimuovere l'utero (isterectomia). In questo caso, i sintomi della menopausa precoce aumentano gradualmente;
  • chirurgia per rimuovere le appendici (ovariectomia). I sintomi della menopausa precoce appaiono immediatamente;
  • estinzione prematura della funzione ovarica a causa di fattori genetici, trattamento chirurgico o trattamento del cancro del sistema riproduttivo femminile. L'estinzione delle ovaie può anche essere associata alla loro disfunzione o all'insufficienza follicolare (componenti strutturali delle ovaie);
  • malattie autoimmuni, in particolare, malattie della tiroide e artrite reumatoide. Le infiammazioni causate da alcune malattie autoimmuni possono influenzare le ovaie. In questo caso, la menopausa inizia quando le ovaie smettono di funzionare;
  • epilessia. Gli studi mostrano che circa il 14% delle donne con epilessia hanno maggiori probabilità di sperimentare l'estinzione prematura della funzione ovarica, che porta alla menopausa precoce;
  • Il fumo ha un effetto anti-estrogenico, che può anche contribuire a una menopausa precoce. L'analisi di diversi studi dimostra che il fumo a lungo termine causa una menopausa precoce (di 1-2 anni);
  • il peso corporeo influisce anche sull'inizio della menopausa precoce. L'estrogeno è immagazzinato nel tessuto adiposo e le donne molto magre hanno meno riserve di estrogeni, che possono essere esaurite prima, innescando l'inizio della menopausa.

conclusione

L'inizio della menopausa normale e fisiologica non può essere ritardato da nessuna misura preventiva. Tuttavia, ci sono diversi modi per ritardare l'inizio della menopausa precoce o prematura e gli spiacevoli sintomi ad esso associati.

Si raccomanda di smettere di fumare ed è anche importante mangiare cibi contenenti fitoestrogeni (sostanze vegetali simili nella struttura chimica agli estrogeni), come soia e cereali integrali. Devi fare regolarmente esercizi fisici che aiutano ad aumentare la produzione di ormoni nel corpo in modo naturale.

È anche importante che le donne non si vergognino dei sintomi della menopausa e rendersi conto che questo processo fa parte del ciclo naturale di vita con molti benefici per la vita in futuro.

Video utile

Nel video, il dottore Sergey Sergeevich Apetov ti spiega quali possono essere i sintomi della menopausa e come puoi correggere la condizione di una donna durante la menopausa:

Com'è iniziata la vecchia donna in menopausa e i suoi sintomi

Il momento in cui arriva il culmine, perché ogni donna è inevitabile. Questo processo non ha bisogno di essere spaventato o sconvolto: si tratta di cambiamenti ormonali naturali nel corpo, devi solo essere pronto per loro. Più vicino a quaranta anni, le donne dovrebbero pensare a prepararsi per l'arrivo della menopausa, è necessario riconsiderare le loro abitudini e interessi, e in generale solo per stare all'erta, e alle prime manifestazioni contattare uno specialista per un aiuto.

L'inizio della menopausa in ogni donna passa in una sola volta ei suoi sintomi dipendono da molti fattori, quindi è necessario considerare le informazioni generali sull'età in cui si verifica la menopausa e da cui dipende l'esordio precoce e ritardato.

Cos'è la menopausa?

In termini semplici, la menopausa è l'invecchiamento delle ovaie con una graduale perdita di fertilità e il passaggio di una donna in età avanzata. Per dire esattamente quando il climax è impossibile, c'è solo un indicatore statistico medio.

Può iniziare gradualmente e passare da 6 mesi a 12-15 anni, mentre il suo corso può essere assolutamente asintomatico, dipende dallo stato del corpo femminile e dalla sua capacità di percepire e adattarsi ai cambiamenti legati all'età. Il climax in una donna procede in più fasi:

  • premenopausa: la produzione di estrogeni diminuisce gradualmente. Le irregolarità mestruali sorgono (irregolarità, abbondanza o scarsità di scarico del ciclo). Quanti anni può durare un periodo, non si può dire per certo, la domanda è esclusivamente individuale, forse un anno, o forse 10. Quando il livello di estrogeni scende a quasi zero, inizia il secondo stadio;
  • menopausa - il suo inizio è considerato il secondo anno dopo la fine delle mestruazioni. Quando si verifica la menopausa, il corpo della donna viene completamente ricostruito e non è più in grado di sopportare una gravidanza;
  • la perimenopausa è un periodo intermedio che combina la premenopausa e due anni di inizio della menopausa;
  • la postmenopausa è lo stadio finale di aggiustamento ormonale che dura fino alla fine della vita di una donna.

Considerare ora l'età di ciascuna di queste fasi.

Durante il periodo fertile, le ovaie producono attivamente ormoni, ma anche con lo sviluppo del feto in questi organi viene posta una certa riserva di follicoli, e quando queste risorse sono esaurite, le funzioni ovariche cominciano a umidarsi. Questo di solito accade in 45 anni. La norma assoluta, se i segni della menopausa cominciano ad apparire qualche anno dopo. Per calcolare l'età alla quale inizia la menopausa, è necessario aggiungere 2-3 anni prima che l'attività ovarica inizi a rallentare. Questo è un calcolo approssimativo, perché le fluttuazioni ormonali disturbano una donna ancora più a lungo.

Durante la menopausa nelle donne per un certo periodo di tempo può verificarsi il rilascio dell'uovo e delle mestruazioni irregolari, in media una volta ogni 3-5 mesi. In tali casi, possiamo parlare di un prolungato periodo di premenopausa, ma il periodo di menopausa dovrà attendere alcuni anni.

Età media

Un paio di generazioni fa, la premenopausa (il completamento delle mestruazioni) è stata osservata fino a 40-45 anni. Queste prime percentuali di menopausa nelle donne erano associate a un gran numero di nascite, malattie ginecologiche rimaste senza un adeguato trattamento e insorgenza tardiva delle mestruazioni.

Oggi, come mostrano le statistiche, la maggior parte delle donne in 40-45 anni non ha ancora alcun segno di estinzione della funzione riproduttiva. Ora l'età media della menopausa è di 50-51 anni.

Fattori che si avvicinano alla menopausa

Questo, quanti anni inizia il climax, dipende da una serie di fattori esterni e interni:

  • predisposizione genetica. Le caratteristiche dello sviluppo del sistema riproduttivo vengono trasmesse attraverso la linea femminile. Cioè, se la mamma ha un'età della menopausa di 43 anni, allora sua figlia ha bisogno di essere vigile durante questo periodo;
  • implementazione della funzione femminile. Ciò è dovuto alla presenza di gravidanze, parto e allattamento. Questi periodi danno alle ovaie la possibilità di riposare e per questo l'inizio della menopausa sarà leggermente ritardato. Ma l'aborto, le malattie ginecologiche, al contrario, possono avvicinare la menopausa;
  • lo stress. Lo stress emotivo costante porta all'invecchiamento precoce delle ovaie;
  • dieta malsana, in cui un periodo di indiscrezione nel cibo e nel mangiare si alternano a diete severe;
  • malattie croniche (diabete, problemi alla tiroide, malattie cardiovascolari, oncologia maligna);
  • ecologia. Anche l'aria pulita influisce direttamente sul numero di anni di inizio della menopausa;
  • stile di vita. La presenza di abitudini dannose, la mancanza di attività fisica e, viceversa, l'esercizio fisico eccessivo possono accelerare la menopausa e, con una giornata lavorativa normalizzata e un buon riposo, questo periodo può essere rimosso;
  • interventi chirurgici sugli organi femminili e sul seno, così come il trattamento di chemio, radioterapia e farmaci citotossici contribuiscono al fatto che la menopausa inizia prima.

Perché la menopausa inizia prematuramente?

La menopausa non si verifica necessariamente in età avanzata. Ci sono fattori che contribuiscono al fatto che la menopausa arriverà in anticipo:

  • operazioni sugli organi pelvici. Tra i più pericolosi, possiamo distinguere la rimozione dell'utero con appendici o le ovaie e le tube di Falloppio;
  • malattie sessualmente trasmissibili e loro complicanze. Particolarmente pericolosa a questo riguardo è la gonorrea, in cui si può sviluppare una salpingo-ooforite purulenta, che porta a inevitabili disturbi nelle ovaie;
  • l'alcolismo e l'uso di droghe portano alla cessazione della produzione di estrogeni.

Come capire che la menopausa è già iniziata?

Se si osservano solo mestruazioni instabili, iniziare la menopausa senza test adeguati può essere confuso con la disfunzione mestruale, ma nella maggior parte dei casi i suoi sintomi sono molto più diversi:

  • il livello di estrogeni diminuisce (la norma è 11-191pg / ml), il che porta a cambiamenti nei processi biochimici e metabolici;
  • vampate di calore con la menopausa offrono il massimo disagio per le donne. Innanzitutto, c'è una sensazione di calore nelle mani, nel petto, nel collo e nel viso. Per un breve periodo, la temperatura aumenta e il sudore agisce. Quando la marea è finita, si raffredda;
  • la pressione sanguigna aumenta, la frequenza cardiaca è disturbata, potrebbero esserci altri problemi con il sistema cardiovascolare;
  • non importa quanti anni ha la menopausa nelle donne, il mal di testa e l'emicrania sono il sintomo più comune;
  • salti emotivi, rapida insorgenza della fatica, problemi con il sonno e una diminuzione del desiderio sessuale;
  • sanguinamento uterino disfunzionale può venire a sostituire il normale mensile;
  • le pareti della vagina si assottigliano, la membrana mucosa degli organi genitali si prosciuga, si possono verificare frequenti processi infiammatori, spesso di natura batterica;
  • problemi con la minzione, frequenti visite al bagno, incontinenza è possibile;
  • il metabolismo è disturbato, il peso corporeo aumenta, gli accumuli di tessuto adiposo compaiono intorno alla vita;
  • Il calcio viene lisciviato dalle ossa, diventano fragili e l'osteoporosi può svilupparsi.

Per ogni donna, questo periodo è accompagnato da una serie di sintomi e sensazioni, indipendentemente dall'età del climax.

Devo curare la menopausa?

I sintomi della menopausa in quanti anni non apparirebbero, possono portare a una donna qualche inconveniente. Il processo della menopausa in sé non richiede trattamento, in quanto è una conseguenza completamente naturale di un cambiamento nel background ormonale di una donna, ma sono farmaci che aiuteranno a rimuovere i sintomi spiacevoli.

Di solito, un medico può prescrivere una terapia omeopatica o riparativa, ma in casi particolarmente gravi, quando non sono colpiti solo gli organi del sistema riproduttivo e vi è disfunzione di altri sistemi nel corpo, la terapia ormonale sarà più efficace.

Quando prescrivi ormoni, non importa a che ora arriva la menopausa, la cosa principale è la presenza di controindicazioni per la loro somministrazione. La terapia ormonale è controindicata in questi casi:

  • malattie oncologiche;
  • insufficienza epatica;
  • grave sanguinamento uterino;
  • proliferazione patologica dell'endometrio nell'utero;
  • ipertensione arteriosa;
  • predisposizione alla trombosi.

In ogni caso, quando si individuano i primi segni della menopausa, è necessario cercare l'aiuto di un medico, non si dovrebbe prescrivere farmaci per la menopausa per non aggravare la situazione.

Come ritardare l'inizio della menopausa?

Se è l'ereditarietà che influenza quanti anni può iniziare la menopausa, allora non è possibile posticipare il processo, si può semplicemente alleviare le condizioni della donna con l'aiuto di medicine e omeopatia. Ma se il periodo della menopausa arriva a causa di cambiamenti legati all'età, questo processo può essere rallentato un po 'e dovresti pensarci in anticipo:

  • è necessario dare alla luce uno o tre bambini e allattarli al seno, in questo momento le ovaie stanno riposando e il tempo della menopausa viene rimosso;
  • tempo per trattare le malattie endocrine, cardiovascolari e ginecologiche, per prevenire il loro decorso cronico;
  • condurre una vita sessuale completa;
  • organizzare una corretta alimentazione, evitare l'eccesso di cibo e diete estenuanti;
  • non dovresti prendere tutto vicino al tuo cuore ed evitare lo stress;
  • utilizzare contraccettivi orali combinati;
  • rinunciare a cattive abitudini;
  • esercitare senza eccessivo stress.

Indipendentemente dall'età in cui inizia la menopausa, è necessario continuare a prendersi cura di se stessi, essere attivi e godersi la vita.

Come fa la menopausa in una donna: i primi segni e sintomi

Il climax è uno stadio importante nella vita di una donna e dovrebbe essere considerato come la fase successiva dello sviluppo di un organismo biologico associato all'estinzione della funzione di gravidanza. Gli uomini, così come le donne, stanno vivendo questo stadio, ma i loro cambiamenti sono più morbidi e successivi. Come inizia la menopausa nelle donne - una domanda che eccita la mente quando si avvicina a un punto critico sulla scala della vita.

Menopausa: quando e quali cambiamenti si aspettano

Il climax è un processo naturale. Si verifica nella vita di ogni donna ed è associato a cambiamenti globali nel corpo. Ci sono molte congetture non sempre positive intorno al periodo della menopausa. Quanto è difficile il processo, a che età aspettarsi cambiamenti e cosa fare in caso di malessere, discuteremo in questo articolo.

A che età arriva la menopausa - la domanda vera. Di norma, i cambiamenti cardinali si verificano in 45-50 anni, ma in alcuni casi la menopausa arriva molto prima, a 36-40 anni (menopausa precoce). In questo momento, c'è una profonda ristrutturazione del corpo, a cominciare dal cervello: ipofisi e ipotalamo. La ghiandola pituitaria pesa solo 0,5 g, ma il suo ruolo nel funzionamento del corpo umano è indispensabile. Lavorando a stretto contatto con l'ipotalamo (l'uipotalamo regola la ghiandola pituitaria), è responsabile del sistema riproduttivo umano. Gli ormoni gonadotropici ipofisari stimolano l'ovulazione e il rilascio dell'estrogeno ormone femminile nel sangue.

Estrogeni e producono le ovaie. L'ormone femminile è responsabile per il metabolismo ottimale, l'atteggiamento emotivo, il corretto funzionamento dell'utero, il rafforzamento del tessuto osseo e, riducendo la massa muscolare, conferisce alla figura la femminilità.

Con la fine del periodo di gravidanza, il funzionamento del cervello e delle ovaie viene trasformato. La secrezione di estrogeni e progesterone (ormoni femminili) è marcatamente ridotta e il testosterone (ormone sessuale maschile) rimane allo stesso livello.

Un corpo femminile ha bisogno non solo di ormoni femminili, ma anche di ormoni maschili per il pieno funzionamento, quest'ultimo in piccole quantità. Nella fase iniziale della menopausa, il contenuto di androgeni e testosterone può persino aumentare. A questo punto, il rischio di un brusco aumento di peso fino a 10 kg aumenta spesso, e i chili extra guadagnati durante questo periodo sono difficili da eliminare.

Climax può essere suddiviso in 3 fasi principali:

La sindrome da premenopausa o menopausa è accompagnata da un fallimento del ciclo mestruale e da una serie di cambiamenti caratteristici della distonia vegetativa-vascolare. Può durare da 2 a 10 anni, fino a quando le mestruazioni si fermano completamente.

Sintomi caratteristici della premenopausa:

  • ridotta capacità di concepire;
  • fallimento del ciclo mestruale. In alcuni casi, le regulae diventano rare e scarse, in altre - troppo abbondanti;
  • durante il normale corso della premenopausa, la pausa tra le mestruazioni si estende gradualmente: da 40 a 90 giorni, fino alla completa cessazione;
  • la durata delle mestruazioni è ridotta;
  • Mestruazioni abbondanti in menopausa associate a ovulazione compromessa. Di solito iniziano dopo una mestruazione ritardata. In alcuni casi, è richiesta un'assistenza medica qualificata;
  • in rari casi, l'ingorgo delle ghiandole mammarie si verifica a causa delle fluttuazioni della quantità di estrogeni nel sangue;
  • a volte c'è una brusca cessazione delle mestruazioni.

La menopausa è la fase successiva della ristrutturazione del corpo. Arriva un anno dopo la fine dell'ultima mestruazione. Se durante il periodo di premenopausa c'è un alto rischio di gravidanza indesiderata o inaspettata, allora è impossibile rimanere incinta naturalmente dopo la menopausa.

La postmenopausa dura fino alla fine della vita. È caratterizzato da una completa cessazione della funzione ovarica e un basso contenuto stabile di estrogeni nel sangue. Cambiamenti cardinali si verificano nel corpo della donna: la pelle perde gradualmente la sua elasticità, i capelli diventano sottili, la membrana mucosa della vagina diventa più secca e vulnerabile, i tessuti delle ghiandole mammarie si rigenerano, la forma del seno cambia.

Cosa aspettarsi dalla menopausa?

I sintomi della menopausa nelle donne si manifestano in modi diversi. Alcuni continuano a condurre una vita normale. Altri stanno guardando con interesse i cambiamenti in atto. In alcuni casi, i sintomi della menopausa sembrano così attivi che è necessario l'aiuto di un medico.

Tutto sulla menopausa nelle donne, le sottili sfumature del problema in un linguaggio accessibile rivela in una delle questioni del programma "Per vivere sani" Elena Malysheva.

L'atteggiamento verso la menopausa in nazioni e individui diversi è diverso. Alcuni percepiscono la fine del ciclo mestruale come una tragedia, altri si riferiscono al problema filosoficamente, alcuni popoli d'Oriente persino organizzano una vacanza in questa occasione. La stragrande maggioranza delle donne europee sperimenta un sacco di sentimenti negativi quando entrano in un nuovo ciclo di vita.

In menopausa, nei casi gravi c'è il rischio di infarti e ictus. Alta probabilità di sviluppare osteoporosi e diabete. Casi frequenti di cancro Per mantenere la salute e la qualità della vita per molti anni, è necessario conoscere i sintomi specifici e il trattamento per la menopausa.

La ristrutturazione avviene senza intoppi. Praticamente nessuno presta attenzione ai primi segnali. Le mestruazioni si sono concluse un po 'prima del solito, o la dimissione si è rivelata abbondante e non del solito colore. Periodicamente ci sono difficoltà nell'addormentarsi, i parenti iniziano a irritarsi e gli impiegati causano scontento. Non pensare che il mondo si sia rivoltato contro di te - l'intera faccenda degli ormoni, non di più. C'è felicità, ma la chimica del corpo cambia e la percezione dell'ambiente cambia.

È possibile preservare la qualità della vita precedente? Puoi. Se sai cosa sta succedendo e controlla la situazione. La consapevolezza è il primo passo per risolvere un problema.

Sintomi caratteristici della menopausa nelle donne dopo 45 anni:

  • Disturbi del sonno Una donna in menopausa ha difficoltà ad addormentarsi. Ciò contribuisce ad aumentare il senso di ansia - un effetto collaterale della riduzione della produzione di ormoni femminili da parte del corpo.
  • Palpitazioni cardiache Si verifica inaspettatamente, attacchi brevi e molto preoccupati, soprattutto durante il periodo di addormentarsi.
  • La sensazione di intorpidimento degli arti o una sensazione di spremitura nel petto è un sicuro segno di un disturbo circolatorio.
  • Formicolio e tremori agli arti.
  • Violazione della termoregolazione, che porta a brividi, di solito durante la notte.
  • Diminuzione della capacità di lavorare, attacchi di debolezza, alto affaticamento, dolore muscolare.
  • I salti di pressione sono accompagnati da vertigini, a volte un mal di testa, in rari casi - perdita di coscienza.
  • L'attrazione sessuale nella maggior parte dei casi diminuisce, ma può, al contrario, aumentare.
  • Cambiamenti emotivi, sbalzi d'umore. Ansia, lacrime o irritabilità senza causa.
  • Diminuzione della concentrazione. Attenzione distratta e indebolimento della memoria.
  • A volte ci sono disordini nevrotici con una tendenza all'ipocondria.
  • Variazioni di temperatura durante il giorno.
  • Difficoltà a respirare - sensazione di fiato corto.
  • Deformazione del gusto.
  • Mucose secche. Sensazione di "sabbia negli occhi", bocca secca.
  • Dolore nella parte bassa della schiena, tirando pesantezza nell'addome inferiore.
  • L'avvizzimento della pelle è caratterizzato da una diminuzione dell'elasticità e un aumento della secchezza. Il motivo è una riduzione della produzione di ormoni sessuali femminili. Le rughe appaiono più profonde nel tempo.
  • I capelli diventano fragili, diventano bianchi e cadono.
  • La figura diventa meno aggraziata e femminile.

Le vampate di calore sono il sintomo più comune della menopausa nelle donne. Improvvisamente c'è una febbre su tutto il corpo, a volte accompagnata da arrossamento della pelle. Pulse accelera, atti di sudore. Gli attacchi si verificano inaspettatamente e senza motivo in qualsiasi momento della giornata, con una frequenza imprevedibile. Potrebbe disturbare durante il sonno. A volte si stancano e causano gravi problemi. Le maree possono passare nella forma facile e rapidamente terminare o apparire in modo brillante, pronunciato e tormentare una donna per anni.

Il metodo più semplice e più conosciuto per alleviare i sintomi climaterici è una miscela di tinture di valeriana, motherwort e biancospino in proporzioni uguali. Applicare il "cocktail" fino a 4 volte al giorno al ritmo di: 1 cucchiaino da tè per mezzo bicchiere d'acqua. La ricezione della miscela è consentita fino a 4 mesi di fila, dopo di che si dovrebbe fare una pausa. Con l'uso regolare del farmaco migliora la qualità del sonno, riduce la frequenza e l'intensità delle vampate di calore, rafforza il sistema nervoso.

Ignorare il problema delle vampate di calore può portare a miosite e ad altre malattie croniche. Nei momenti difficili, un'attenzione particolare deve essere rivolta all'abbigliamento. Una volta rotta la termoregolazione del corpo, il modo corretto di vestirsi ridurrà il disagio delle vampate di calore. L'abbigliamento multistrato (ad esempio: un maglione a collo alto, un maglione, uno scialle) aiuterà a fermare la sensazione di brividi o un attacco di calore. Rimuovendo e rimettendo i componenti del guardaroba, una donna può creare i sentimenti più comodi per se stessa.

I rappresentanti dei paesi asiatici potrebbero non affrontare questi problemi. I medici credono che il fenomeno sia associato alla cultura della nutrizione. Ad esempio, in Giappone, la carne è raramente sul tavolo. I residenti del Paese del Sol Levante mangiano soia, pesce e frutti di mare. Durante la menopausa, non provano sentimenti negativi e non ingrassano.

La menopausa tardiva è un biglietto fortunato?

I primi segni di menopausa nelle donne possono verificarsi in età diverse. In media, una donna entra nel periodo climaterico di 47,5 anni. In rari casi, la menopausa inizia all'età di 36 anni e non è considerata una patologia. Ma la menopausa tardiva può comportare una serie di conseguenze negative.

Se la menopausa si verifica intorno ai 50 anni, da un lato, porta con sé una serie di cambiamenti positivi. Ad esempio, se una donna ha avuto fibromi, quindi con l'inizio della menopausa, può diminuire o scomparire del tutto. La mastopatia fibrocistica scompare a causa della degenerazione del tessuto mammario. Il rischio di cancro al seno è significativamente ridotto.

D'altra parte, la menopausa tardiva sposta automaticamente una donna nella zona a rischio. Se una donna ha 55 anni e le mestruazioni rimangono regolari, non c'è motivo di gioia. È richiesta una costante supervisione medica. C'è un alto rischio di cancro.

I benefici della menopausa

La menopausa nelle donne è un processo naturale che segna la fine del periodo della gravidanza. Basandosi sul fatto che l'aspettativa di vita di una donna, di norma, raggiunge gli 80 anni e la menopausa si verifica intorno ai 50 anni, una donna ha 30-40 anni di vita in più. Non è per niente che in alcuni paesi asiatici si organizza una vacanza in questa occasione - ora una donna non può preoccuparsi di una gravidanza indesiderata e vivere per il proprio piacere.

Spesso, la menopausa si verifica durante un periodo di crescita della carriera. L'esperienza coincide con la capacità di dedicare più tempo al lavoro. I bambini sono cresciuti e non richiedono molta attenzione e cura. È ragionevole generare l'energia rilasciata per soddisfare le proprie ambizioni. La concentrazione emotiva sulla crescita personale sopprime efficacemente i problemi fisiologici associati alla ristrutturazione del corpo.

Come comportarsi durante la menopausa

Con l'inizio della menopausa, si raccomanda di condurre uno stile di vita sano. Un'attività fisica moderata e un'alimentazione sana sono desiderabili da osservare in tutte le fasi della vita, ma durante la menopausa questo è particolarmente vero. Il fitness aiuterà a sopravvivere ai momenti spiacevoli della regolazione del corpo. Il moderno sistema di sviluppo dei centri fitness consente di seguire le attività sportive in modo completo, compresa una zona cardiovascolare (cyclette, tapis roulant e altri simulatori).

Una visita alla piscina ha anche un effetto benefico sul corpo della donna. Nel processo di nuoto riduce il carico sulla colonna vertebrale e le articolazioni, migliora la circolazione sanguigna, riduce i sintomi della distonia vegetativa-vascolare. Aumenta l'elasticità dei vasi sanguigni, migliora la qualità del sonno.

Lo stretching favorisce lo stretching e il rilassamento dei muscoli, aumenta la mobilità articolare e migliora la circolazione sanguigna. Allevia il dolore nella regione lombare, collo, cingolo scapolare, torace. Riduce l'intensità e la frequenza delle crisi.

La ginnastica articolare migliora la qualità della vita, prolunga la giovinezza, offre alte prestazioni fisiche.

Pilates forma un corsetto muscolare, fornendo protezione per il tessuto osseo.

Lo yoga dà armonia emotiva con il mondo esterno, aumenta la flessibilità del corpo e l'elasticità muscolare.

Oltre all'esercizio fisico regolare, dovresti fare passeggiate e dieta.

Le linee guida nutrizionali generali includono la riduzione del consumo di zucchero, sale, alcol, spezie piccanti, carne, caramelle e cottura. Aggiunta alla dieta di frutti di mare, pesce, verdure e frutta.

La presenza di malattie croniche richiede una consulenza nutrizionale con uno specialista.

Come fermare i sintomi della menopausa

La menopausa è diversa per tutti. La gamma di sintomi si estende dal malessere lieve alle gravi malattie croniche e alle interruzioni ormonali critiche. Secondo le statistiche, la menopausa si verifica facilmente solo nel 10% delle donne. Oltre il 30% soffre di malessere di moderata gravità. Una buona metà del sesso equo trasferisce i cambiamenti nel corpo abbastanza duramente.

Spesso c'è bisogno di un intervento medico. Anche le donne i cui sintomi non sono pronunciati hanno bisogno di aiuto. I farmaci per la menopausa nelle donne sono rappresentati sul mercato interno da una vasta gamma: dai complessi lenitivi leggeri e vitaminici ai farmaci ormonali. Dovrebbero essere applicati secondo la raccomandazione e sotto la supervisione di un medico.

Una serie di disturbi, manifestati in una forma brillante, richiede medicinali efficaci. L'osteoporosi e l'ipertensione interferiscono con il lavoro e uno stile di vita normale. La sindrome metabolica non solo contribuisce alla deposizione di emergenza delle riserve di grasso nell'area della vita, ma ha anche conseguenze più gravi: aumenta il rischio di sviluppare diabete e malattie oncologiche. Problemi delicati che impediscono una vita familiare armoniosa comprendono secchezza vaginale e incontinenza urinaria.

Non è efficiente e illogico trattare ogni sintomo separatamente - di regola, i farmaci complessi sono usati per trattare le manifestazioni della menopausa, che agiscono su più sintomi contemporaneamente. Non importa quanto sia difficile il periodo del climaterio, nell'arsenale farmacologico ci sono mezzi sufficientemente efficaci per facilitare il benessere.

A che età una donna inizia la menopausa?

In un momento in cui le donne partorivano in un pagliaio, il problema della menopausa non esisteva - la maggior parte semplicemente non viveva fino ad ora a causa del duro lavoro, della mancanza di una medicina normale e di bassi livelli di condizioni sociali.

Il climax in una donna inizia intorno ai 45-50 anni, ora molti di questa età conservano l'attività sociale e non si considerano "anziani". E giustamente.

Ma il periodo di transizione si stacca dal solito ritmo della vita, aumenta il numero di "piaghe", che prima non dovevano pensare. Ci sono modi per sbarazzarsi del disagio e della malattia?

1. Periodi di menopausa

La menopausa non si verifica in un giorno. Questo processo può richiedere diversi anni.

Tre tipi di estrogeni circolano nelle donne in età riproduttiva:

  1. 1 Estron;
  2. 2 17-β-estradiolo;
  3. 3 Estriolo.

Il 17-β-estradiolo ha l'attività più pronunciata. La diminuzione del suo livello inizia normalmente circa 5 anni prima della fine delle mestruazioni.

Rimane il ruolo di solone estronus, ma non può avere gli stessi effetti sugli organi bersaglio come il 17-β-estradiolo. Pertanto, tutti gli "effetti collaterali" della fase di transizione si sviluppano.

  1. 1 Premenopause - il periodo dal momento dei primi segni fino all'ultima mestruazione.
  2. 2 Menopausa: l'ultima mestruazione indipendente.
  3. 3 Postmenopausa: il tempo trascorso dall'ultimo periodo mestruale a 65-69 anni.

La data della menopausa è impostata solo in modo retrospettivo (cioè alla fine delle mestruazioni). Ogni donna dovrebbe tenere un calendario, che segna l'inizio e la fine delle mestruazioni.

Se i periodi mensili si sono fermati, questo aggiusterà questa data in modo tale che dopo un anno si possa dire con certezza che il periodo di postmenopausa è iniziato.

In Russia, l'età media della menopausa è 45-50 anni. Ma per ogni donna questa volta individualmente.

Se le mestruazioni si fermano prima dei 45 anni, allora questa è considerata una menopausa precoce. A proposito di menopausa precoce, quando le mestruazioni terminavano prima dei 40 anni.

Il 60-80% delle donne con menopausa precoce o prematura soffre di manifestazioni indesiderate.

2. Come capire che inizia la menopausa?

Se non si entrano in studi speciali, quindi capire che il periodo del climaterio è iniziato, è possibile modificare il proprio stato e l'aspetto di alcuni sintomi che prima non erano evidenti.

L'inizio della menopausa può essere paragonato all'effetto domino: i cambiamenti ormonali influenzano il lavoro del sistema nervoso, interrompono i processi metabolici e tutto ciò porta a cambiamenti immunologici.

La prima cosa a cui una donna può prestare attenzione è un cambiamento nel ciclo mestruale.

Le fluttuazioni dei livelli di estrogeni si fanno sentire. Una diminuzione della loro concentrazione attiva la ghiandola pituitaria, che tenta di "stimolare" le ovaie e aumenta la secrezione di LH e FSH.

Ma questo non può influenzare in modo significativo la graduale estinzione della funzione delle ghiandole sessuali.

Le mestruazioni possono venire regolarmente, ma a volte il ciclo è perso, il divario tra loro è significativamente ridotto o allungato.

La scarica stessa può anche variare (dalle rughe al sanguinamento pesante).

La gravità dei cambiamenti dipende dal bagaglio accumulato di problemi ginecologici.

I fibromi, l'iperplasia dell'endometrio, l'endometriosi stessi portano a disturbi mestruali, al momento della menopausa, questi sintomi diventano più pronunciati.

Le manifestazioni della menopausa sono divise in tre gruppi in base al momento della loro comparsa:

  1. 1 precoce - sono manifestazioni vasomotorie, autonomiche ed emotive e mentali.
  2. 2 Ritardati - compaiono 1-3 anni dopo la menopausa - disturbi urogenitali (secchezza vaginale, dolore durante il rapporto sessuale, minzione), invecchiamento della pelle e delle sue appendici.
  3. 3 I sintomi tardivi si manifestano non prima dei 2-5 anni dopo la menopausa, tra cui osteoporosi, aterosclerosi, cardiopatia, ipertensione, insulino-resistenza, perdita di memoria, visione e udito.

Sono i primi segni che attirano l'attenzione. Costringono le donne a vedere un medico, sfortunatamente, non sempre dal ginecologo.

3. Segni di premenopausa

Prima della cessazione delle mestruazioni, una donna può manifestare i seguenti sintomi:

  1. 1 vasomotore: tachicardia, vampate di calore, sudorazione eccessiva, pressione alta o bassa, mal di testa.
  2. 2 Emotive-vegetative: irritabilità, debolezza, sonnolenza, sensazione di depressione, diminuzione della libido.
  3. 3 Altri disturbi: incontinenza urinaria, secchezza vaginale, osteoporosi e lesioni vascolari - non appartengono ai primi segni della menopausa. Compaiono diversi anni dopo la cessazione delle mestruazioni.

Le maree sono i segni più tipici della premenopausa. Questa è una reazione vascolare, che consiste nella comparsa di una sensazione di calore nella parte superiore del corpo, arrossamento del viso. Sudorazione e palpitazioni osservate.

Per le maree, la stagionalità è tipica. Molto spesso, i primi segni compaiono in autunno (settembre-ottobre) o in primavera (febbraio-marzo).

Di solito si verificano di sera e di notte, in alcuni - al mattino dopo il risveglio.

Gli ormoni e il sistema nervoso autonomo sono colpevoli di cattiva salute. I neurotrasmettitori dopamina e noradrenalina sono coinvolti nella regolazione della temperatura corporea e del tono vascolare. Un forte aumento della loro produzione porta all'espansione dei vasi sanguigni della pelle e alla comparsa di sensazioni spiacevoli.

Le palpitazioni cardiache sono anche una conseguenza della maggiore sensibilità alle catecolamine. La tendenza a picchi di pressione sanguigna è spiegata allo stesso modo.

Va ricordato che molte persone hanno ipertensione arteriosa anche prima della premenopausa.

Stabilire la connessione tra ipertensione e menopausa può basarsi sulla storia. È solo necessario chiarire quali sintomi si sono verificati in precedenza.

Gli estrogeni agiscono direttamente sul cervello, attraverso i neuroni, e anche indirettamente attraverso la regolazione dell'afflusso di sangue alle sue aree responsabili della memoria e delle emozioni.

Questo spiega indirettamente il deterioramento delle funzioni cognitive e la labilità emotiva.

Qualsiasi malattia che una donna ha acquisito prima dell'apparizione dei segni della menopausa non fa che peggiorare la situazione.

Quando la menopausa si verifica nelle donne

Nonostante il fatto che attualmente vi sia una tendenza persistente ad aumentare l'aspettativa di vita media delle donne a 70-80 anni, l'età della menopausa rimane abbastanza stabile - circa 48-50 anni. Questa è la prova che l'ultimo terzo della vita di una donna moderna passa in uno stato di menopausa. Prima o poi, ogni rappresentante della bella metà dell'umanità deve affrontare i sintomi della menopausa, ed è molto importante essere pronti a superare questa prossima fase della vita.

Quali sono i sintomi della menopausa nelle donne? Il trattamento è necessario? Come mangiare e che tipo di stile di vita da condurre? Troverete le risposte a queste e ad altre domande di seguito.

Qual è il climax?

Il termine "menopausa" in greco significa "palcoscenico". Si ritiene che questa sia una delle fasi più difficili della vita di una donna, associata all'estinzione della funzione sessuale e ad un costante aumento del livello delle gonadotropine, che indica l'inizio della menopausa.

Il concetto di menopausa combina diversi periodi:

  • Preklimax (premenopausa) - alcuni anni prima dell'inizio della menopausa. Durante questo periodo, la produzione di estrogeni dalle ovaie diminuisce gradualmente. Preclimax può verificarsi all'età di 40-45 anni, meno spesso - a 30-40 anni.
  • menopausa - un periodo di costante cessazione delle mestruazioni e dei cicli intermestruali (la loro assenza di un anno). La menopausa è un periodo iniziale della menopausa che dura cinque anni dopo la cessazione delle mestruazioni.
  • postmenopausa (menopausa tardiva) dura fino a 70-75 anni.
  • Vecchiaia - Il periodo della vita dopo 75 anni.

Le domande sulla qualità della vita di una donna durante la menopausa sono piuttosto acute e rilevanti. Allo stesso tempo, viene prestata particolare attenzione ai seguenti parametri: benessere fisico e mentale, funzionamento sociale e di ruolo, nonché una percezione oggettiva generale dello stato della propria salute.

Quanti anni ha la menopausa nelle donne?

  1. Menopausa precoce (30-40 anni).
  2. Menopausa precoce (41-45 anni).
  3. Menopausa tempestiva (45-55 anni).
  4. Menopausa tardiva (dopo 55 anni).

Fattori che influenzano il corpo di una donna durante la menopausa

  1. Processi naturali di invecchiamento, accompagnati da cambiamenti dei recettori e dei mediatori, morte delle cellule nervose, diminuzione dell'attività motoria, aumento del deterioramento cognitivo e esacerbazione dei processi depressivi.
  2. La presenza di malattie croniche somatiche e neuropsichiatriche che si formano durante la vita sotto l'influenza di fattori ambientali avversi, nonché a causa di predisposizione genetica. A molte donne viene diagnosticata l'aterosclerosi, l'obesità, il diabete mellito, l'ipertensione arteriosa, le malattie degenerative-distrofiche del sistema muscolo-scheletrico, nonché i disturbi d'ansia e gli episodi pregressi di depressione.
  3. L'effetto dei cambiamenti ormonali climaterici sul sistema nervoso centrale e periferico. I segni periferici più caratteristici della sindrome della menopausa sono vampate di calore e disturbi urogenitali. Le principali manifestazioni cliniche della riorganizzazione del sistema nervoso centrale comprendono endocrino, metabolico, psico-vegetativo, cognitivo e motivazionale.
  4. Stato psicosociale delle donne In questo caso, un ruolo importante è giocato dalla situazione finanziaria, domestica e professionale¸ la presenza o l'assenza di un partner sessuale, la cura dei bambini adulti da casa, la disarmonia nelle relazioni intime, in particolare la percezione di te stesso come una donna.

I sintomi della menopausa nelle donne

Sintomo n. 1 - Sindrome della menopausa psico-emozionale

Al momento, molte persone che non sono direttamente collegate alla medicina hanno familiarità con termini come "nevrosi della menopausa", "depressione della menopausa", "isteria involutiva". Naturalmente, questi disturbi psico-emotivi possono verificarsi in altri periodi della vita di una donna, ma durante la menopausa sono molto più comuni e, di regola, sono accompagnati da disturbi somatovegetativi più complessi. Le donne che sono entrate nel periodo della menopausa spesso sperimentano una maggiore stanchezza, perdita di interesse per se stessi e per gli altri, ansia immotivata, ansia, sospettosità, eccessiva sensibilità, aumento della vulnerabilità, paura della vecchiaia imminente, pianto e labilità dell'umore.

Sintomo n. 2 - Disturbi del sonno

Il disturbo del sonno è una delle manifestazioni più caratteristiche del periodo della menopausa. Circa il 60% delle donne durante la menopausa lamentano un aumento del tempo di sonno, una scarsa qualità del sonno e frequenti risvegli notturni. Quando si sceglie una strategia di trattamento, vengono prese in considerazione le cause della discomione. Durante la menopausa, possono essere associati a disturbi nervosi centrali e periferici. I disturbi del sistema nervoso centrale comprendono disordini cerebrali vascolari e tossici-metabolici e disturbi emotivi (stati depressivi, aumento dell'ansia, paure).

Durante il sonno, le donne in età climaterica hanno spesso disturbi respiratori (russamento, arresto respiratorio) e disturbi del movimento (la cosiddetta sindrome delle "gambe senza riposo"), mal di testa mattutino, aumento della pressione sanguigna e sonnolenza diurna.

I disturbi del sistema nervoso periferico comprendono la nicturia (minzione frequente durante la notte), vampate di calore notturne, parestesia nelle mani (intorpidimento, formicolio, sensazione di freddo) e altri disturbi che si manifestano o peggiorano durante la notte.

Sintomo n. 3: disturbi vegetativi e psico-vegetativi

Molto spesso, disturbi autonomici permanenti o parossistici sono combinati con disturbi emotivi. Molte donne lamentano disagio nella metà sinistra del seno, insufficienza cardiaca, aumento della frequenza cardiaca, mancanza di aria, salti di pressione sanguigna, disturbi del tratto digestivo, brividi o vampate di calore. A volte è possibile lo sviluppo di attacchi di aggressione, paura o ansia che si sviluppano in attacchi di panico. Ci sono frequenti mal di testa e mal di schiena.

Sintomo n. 4: deterioramento delle prestazioni

Le menomazioni cognitive nel periodo della menopausa si manifestano con un deterioramento della capacità lavorativa, una diminuzione del tasso di passaggio da un'attività all'altra, un indebolimento della memoria e un disturbo dell'attenzione. Molto spesso, questa condizione è una conseguenza di problemi emotivi, cioè è reversibile.

Sintomo n. 5: disordini metabolici e endocrini

Nelle donne durante la menopausa, c'è spesso un cambiamento nel comportamento alimentare, miglioramento o deterioramento dell'appetito, aumento di peso, ritenzione di liquidi nel corpo, che porta alla formazione di edema. Patologie articolari, osteoporosi e malattie cardiovascolari diventano "satelliti" frequenti della postmenopausa.

Sintomo n. 5 - Sindrome psicosociale

Alcune donne che sono entrate nel periodo della menopausa, sullo sfondo di disordini dissenzienti, cognitivi, psico-vegetativi e sessuali, hanno difficoltà nella comunicazione e nell'adattamento sociale, sviluppano insularità e accessibilità allo stress, c'è mancanza di comprensione reciproca in famiglia, difficoltà nel lavoro. Naturalmente, tutto ciò provoca un declino della qualità della vita e può persino provocare lo sviluppo di gravi malattie. Ecco perché le donne, che sono dominate da stili immaturi di protezione psicologica e meccanismi di coping inefficaci, hanno bisogno di assistenza medica.

Sintomo n. 6 - disfunzione sessuale

Secondo i dati statistici, il 50-75% delle donne nel periodo della menopausa mostra una diminuzione dell'attività sessuale, o piuttosto, l'interesse per il sesso e una stima del valore degli atteggiamenti sessuali diminuiscono.

Questa condizione è dovuta a cambiamenti ormonali che si verificano nel corpo femminile durante il periodo premenopausale: le ovaie che muoiono producono meno estrogeni, androgeni e progesterone.

Una produzione insufficiente di estrogeni porta ad assottigliamento della mucosa della vagina, rallentando e riducendo la produzione di lubrificazione vaginale e lo sviluppo di dispareunia (dolore durante il rapporto sessuale).

La mancanza di testosterone libero provoca una diminuzione del desiderio sessuale e una produzione insufficiente di progesterone provoca letargia, affaticamento, mal di testa e altri sintomi negativi che riducono significativamente l'interesse nei contatti sessuali.

Climax nelle donne: trattamento

Attualmente, gli specialisti utilizzano diverse strategie e tattiche per la gestione dei pazienti affetti da sindrome della menopausa, che è un problema multidisciplinare.

Eliminazione di sintomi spiacevoli

L'eliminazione dei singoli sintomi della menopausa può normalizzare la condizione fisica di una donna e ripristinare la sua qualità di vita. Ad esempio, il clonazepam (un farmaco antiparassitario) è raccomandato per eliminare le maree notturne e per correggere il sonno notturno, e gli antagonisti del recettore della dopamina e la deidrossifenilalanina sono prescritti per alleviare la sindrome delle gambe senza riposo.

Con l'ipertensione, i pazienti hanno dimostrato di assumere in continuazione i bloccanti di AT2 e gli ACE-inibitori. Con un aumento del livello di glucosio nel sangue, vengono prescritti farmaci che abbassano la glicemia e per l'insonnia e i disturbi neuropsichiatrici vengono prescritti ipnotici e sedativi.

I corsi di ginnastica terapeutica, fisioterapia, idroterapia, massaggi e terapia del sanatorio-resort si sono dimostrati una terapia sintomatica.

Terapia ormonale sostitutiva

Secondo gli esperti, il metodo più adeguato per trattare la sindrome della menopausa è la terapia ormonale sostitutiva. Il suo appuntamento è consigliabile nel caso in cui una donna nel periodo della menopausa abbia iniziato complicazioni come: malattie cardiovascolari, obesità centrale, osteopatia marcata, diabete di tipo II, ecc. Va sottolineato che la prescrizione di un trattamento ormonale con una serie di controindicazioni è una prerogativa frequentando il medico. Preliminare, a una donna viene assegnato un esame diagnostico completo.

Controindicazioni per la terapia ormonale sostitutiva:

  • Sanguinamento uterino di eziologia sconosciuta;
  • Tumori maligni degli organi genitali femminili;
  • Cancro al seno;
  • Recentemente ha sofferto di ictus o infarto;
  • tromboflebite;
  • Gravi patologie epatiche e renali;
  • Malattia della tiroide;
  • Prepararsi per la chirurgia.

I farmaci per la terapia ormonale sostitutiva combinata contengono piccole dosi di progesterone ed estrogeni. Per i pazienti sottoposti ad amputazione dell'utero è indicata la monoterapia ormonale sostitutiva (premarin, proginova, ortopedici, estrofem, ecc.).

Durante il periodo di premenopausa, quando una donna non ha terminato il suo sanguinamento mestruale, Klimen, femoston, divina, cicloprogen, divitren, klimonorm sono raccomandati per alleviare il disagio e il disagio e normalizzare il ciclo. Alle donne che non hanno ancora le mestruazioni è consigliato assumere Livial o Cliogest.

Trattamento della depressione durante la menopausa

Ai pazienti viene prescritta l'ultima generazione di antidepressivi (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) per alleviare le sindromi psico-vegetative. Questo gruppo di farmaci comprende sertralina, fluoxetina, citalopram, ecc.

L'uso di antidepressivi è giustificato in presenza di disturbi emotivi e affettivi pronunciati. Tuttavia, possono essere prescritti nel caso in cui vi siano controindicazioni alla terapia ormonale sostitutiva, nonché se il paziente non vuole assumere farmaci ormonali.

Psicoterapia in menopausa patologica

Se una donna sviluppa una tendenza a reazioni depressive durante la menopausa e aumentano i livelli di ansia, il trattamento psicoterapeutico è prescritto in combinazione con la terapia ormonale sostitutiva e gli antidepressivi.

Il compito principale della correzione psicoterapeutica è la normalizzazione dell'auto-percezione e la riduzione dei livelli di stress. Viene mostrata al paziente una psicoterapia ipnotica, vengono condotte sessioni di psicoregolazione, rilassamento e allenamento autogeno.

Preparati e vitamine, normalizzando i processi metabolici

Attualmente, nel trattamento della menopausa patologica, sono ampiamente utilizzati i preparati vitaminici e minerali, contenenti ingredienti attivi nella loro composizione che contribuiscono al potenziamento del metabolismo dei grassi e dei carboidrati. Questi farmaci stimolano le ovaie e, a causa della presenza di calcio e vitamina D, prevengono lo sviluppo dell'osteoporosi.

Le vitamine più significative durante la menopausa sono le vitamine del gruppo B, acido ascorbico e folico, vitamina A, D ed E.

Le vitamine del gruppo B aiutano a migliorare l'equilibrio energetico, normalizzano il lavoro del sistema nervoso centrale e del PNS e stimolano la produzione di estrogeni dalle ghiandole surrenali. Nel complesso di vitamina C, magnesio e zinco, questo gruppo di sostanze biologicamente attive è coinvolto nella formazione di composti attivi che regolano l'equilibrio ormonale e facilitano il decorso della menopausa.

Il tocoferolo (vitamina E) migliora il funzionamento degli organi riproduttivi femminili, in combinazione con la vitamina C facilita le vampate di calore, riduce la secchezza vaginale e il gonfiore del seno, riduce la debolezza e l'irritabilità.

Il calciferolo (vitamina D) è coinvolto nell'assorbimento del calcio, contribuisce alla sua deposizione nel tessuto osseo e previene lo sviluppo dell'osteoporosi.

Rimedi popolari per alleviare le vampate di calore

In caso di vampate di calore, spesso uno dei sintomi più dolorosi della menopausa, si raccomanda di utilizzare erbe medicinali come mezzo alternativo. Tuttavia, questa tecnica, come ogni altra, ha effetti collaterali, quindi prima di iniziare il trattamento, sarà più saggio consultare uno specialista.

Per facilitare le vampate di calore in menopausa, i guaritori tradizionali raccomandano l'uso di estrogeni vegetali, contenuti in prodotti di soia in quantità sufficiente.

In questa situazione, l'effetto maggiore non sono gli additivi alimentari biologicamente attivi contenenti componenti di soia, ma direttamente i prodotti a base di soia ottenuti dalla fermentazione.

Un altro rimedio vegetale per alleviare le vampate di calore è il cohosh nero. È permesso prendere non più di 6 mesi. Uno degli effetti collaterali è un mal di stomaco.

Inoltre, l'olio di primula nera è usato per trattare i disturbi della menopausa. È controindicato nei pazienti che usano fluidificanti del sangue e può anche causare diarrea, nausea e vomito.

Qual è la menopausa precoce nelle donne?

La menopausa precoce è un evento raro, che si verifica solo nell'1-2% delle donne. La menopausa precoce è uno stress molto forte per il corpo femminile, che influisce negativamente sulla salute fisica e mentale. In questa situazione, la donna perde la capacità di concepire, poiché si interrompe la secrezione degli ormoni sessuali femminili, che per molti anni ha colpito i vari tessuti e organi del corpo femminile.

Negli ultimi anni, tra gli esperti c'è l'opinione che lo stato di menopausa precoce sarebbe meglio chiamato insufficienza ovarica prematura.

Cause della menopausa precoce

  • Predisposizione genetica;
  • Infezione virale;
  • Processi autoimmuni;
  • Fattori iatrogeni (chirurgia dell'utero e delle ovaie, chemioterapia, radioterapia);
  • Fattori idiopatici (fumo, digiuno, effetti avversi dell'ambiente esterno).

I sintomi della menopausa precoce nelle donne

Lo sviluppo della menopausa si verifica sempre in uno dei due scenari:

  1. Esaurimento completo dell'apparato follicolare (sindrome da esaurimento ovarico).
  2. Insensibilità alle ovaie alla stimolazione gonadotropica (sindrome dell'ovaio resistente).

In entrambi i casi, una donna con caratteristiche sessuali secondarie ben sviluppate ha amenorrea secondaria e infertilità. Con un alto livello di ormone follicolo-stimolante e luteotropico, si nota un basso livello di estradiolo, compaiono sintomi caratteristici della menopausa: irritabilità, vampate di calore, sudorazione eccessiva, perdita di memoria e disabilità, disturbi del sonno. Già 1-2 anni dopo l'inizio della menopausa, si osserva lo sviluppo di osteopenia (una diminuzione della massa ossea e della densità minerale ossea), il livello di colesterolo nel sangue aumenta e l'osteoporosi può svilupparsi. Alcune donne si lamentano di prurito, bruciore e genitali secchi. L'assunzione di farmaci ormonali ha segnato un miglioramento significativo.

Classificazione dei disordini climaterici nell'insufficienza ovarica prematura

  1. Primi sintomi I sintomi mestruali dei sintomi vasomotori comprendono un aumento o diminuzione della pressione sanguigna, brividi, vampate di calore alternate, mal di testa, aumento della sudorazione e tachicardia. I sintomi emotivo-vegetativi comprendono diminuzione del desiderio sessuale, irritabilità eccessiva, debolezza, sonnolenza, aumento dell'ansia e dell'ansia, diminuzione della memoria e tendenza alla depressione.
  1. Sintomi a medio termine (segni che si sviluppano a circa 2-3 anni dall'esordio della menopausa). Ci sono lamentele di dolore durante il contatto sessuale, secchezza vaginale, bruciore e prurito, minzione frequente e dolorosa, incontinenza urinaria. Si osservano anche secchezza e fragilità delle unghie e dei capelli, la pelle si secca rapidamente, la massa corporea aumenta e il tipo di figura femminile cambia, l'insulino-resistenza aumenta.
  1. Disturbi metabolici tardivi (osservati dopo circa 5-7 anni). Patologie cardiovascolari (aterosclerosi, cardiopatia coronarica) si sviluppano o peggiorano e lo sviluppo dell'osteopenia o dell'osteoporosi postmenopausale è accelerato.

Diagnosi di insufficienza ovarica prematura

Le misure diagnostiche per il sospetto sviluppo della menopausa precoce comprendono l'esame fisico sulla sedia ginecologica e un esame approfondito della storia. Successivamente, al paziente viene assegnato un metodo di analisi strumentale e di laboratorio:

  • Esame del sangue per gli ormoni LH, FSH, TSH, prolattina e livelli di estradiolo;
  • Sangue lipidogramma (definizione profilo lipidico);
  • Sangue per i marcatori tumorali;
  • Ultrasuoni degli organi genitali interni;
  • mammografia;
  • craniography;
  • TC o RM (in presenza di mal di testa);
  • Densitometria della colonna lombare (con amenorrea prolungata).

Trattamento della menopausa precoce nelle donne

A causa del fatto che la menopausa precoce è associata a insufficiente funzionamento delle ovaie (funzione prodotta da estrogeni), in questa situazione, i più efficaci sono gli agenti ormonali, che includono gli estrogeni. Il dosaggio degli ormoni viene selezionato in base all'età e il regime di sostituzione ormonale dipende dalla presenza o dall'assenza di sanguinamento mestruale.

Indicazioni per la terapia ormonale sostitutiva

  • La presenza di sindrome della menopausa (vampate di calore, insonnia, sudorazione, irritabilità, frequenti sbalzi d'umore, ecc.);
  • Disturbi urogenitali (nicturia, disuria, secchezza vaginale);
  • Completa cessazione della funzione mestruale fino a 40-45 anni.

La selezione di farmaci per la terapia ormonale sostitutiva tiene conto della presenza e della quantità di interventi chirurgici sugli organi riproduttivi, del desiderio (o mancanza di volontà) di normalizzare il ritmo mestruale mensile, la riduzione o assenza di desiderio sessuale, la presenza di patologie del fegato, tromboflebite, infarto in parenti in giovane età e paura della gravidanza..

Come farmaci per la terapia ormonale sostitutiva nello sviluppo precoce della menopausa, vengono utilizzati agenti, che includono estrogeni naturali o loro analoghi. Nella pratica clinica, vengono utilizzate tre modalità principali di terapia ormonale sostitutiva:

  • Monoterapia con estrogeni. Nelle donne sottoposte a isterectomia uterina, il trattamento con estrogeni può essere somministrato in modo continuo o in corsi.
  • Terapia combinata (estrogeni e progestinici) in modalità continua.
  • Terapia combinata (estrogeni e progestinici) in modo ciclico.

La correzione ormonale dell'insufficienza ovarica prematura aiuta a normalizzare la pressione sanguigna, previene lo sviluppo di osteoporosi e alterazioni aterosclerotiche, contribuisce alla scomparsa dei sintomi della menopausa e fornisce anche elasticità della pelle.

A causa del fatto che la terapia ormonale sostitutiva (HRT) ha molte controindicazioni ed effetti collaterali, il trattamento deve essere effettuato solo con il permesso e sotto la supervisione di un medico.

Controindicazioni per l'esecuzione di ZGT in un climax precoce

  • Sanguinamento uterino di eziologia sconosciuta;
  • Tumori maligni degli organi genitali femminili;
  • Cancro al seno;
  • Recentemente ha sofferto di ictus o infarto;
  • tromboflebite;
  • Gravi patologie epatiche e renali;
  • Malattia della tiroide;
  • Prepararsi per la chirurgia.

Una dieta che aiuta a sopravvivere alla menopausa

Anche nell'antichità i guaritori orientali affermavano che esisteva uno stretto legame tra i processi fisiologici e patologici che si verificano nel corpo e nell'ambiente. Sulla base di questo, è stata fatta una conclusione inequivocabile: per alleviare i sintomi della menopausa, è necessario regolare la dieta, e quindi la menopausa non sarà una tragedia, ma una stagione vellutata nella vita di una donna.

Anche con un aumento del peso corporeo, si dovrebbero abbandonare le diete estenuanti, poiché ciò potrebbe provocare lo sviluppo di disturbi metabolici e portare all'esaurimento delle riserve energetiche. Ma allo stesso tempo, non dobbiamo dimenticare che con l'età, il fabbisogno calorico del corpo diminuisce gradualmente. Dopo cinquanta anni, il consumo calorico giornaliero del cibo non dovrebbe superare le 2000-2100 calorie.

Nel periodo della menopausa, sarebbe più saggio abbandonare l'eccessivo consumo di tè e caffè, "interferendo" con l'assorbimento di magnesio e calcio, che sono componenti indispensabili coinvolti nella formazione del tessuto osseo. Dovresti anche limitare il consumo di dolci - fonti di carboidrati veloci e cibi salati che contribuiscono a una maggiore rimozione del calcio dal corpo. Inoltre, per evitare lo sviluppo di aterosclerosi, sarebbe più saggio abbandonare il consumo di carne grassa, maionese, grassi trans e prodotti a base di salsicce.

Prodotti utili durante la menopausa

  • Pane integrale (fonte di magnesio, vitamine del gruppo B e fibre alimentari);
  • Prodotti a base di soia (fonte di fibre alimentari e fitoestrogeni);
  • Carne magra (fonte di proteine ​​e ferro);
  • Latticini a basso contenuto di grassi (fonte di calcio e vitamina D);
  • Olio vegetale (fonte di acidi grassi polinsaturi);
  • Pesce marino oleoso (fonte di acidi grassi omega-3);
  • Frutta e verdura fresca (fonte di β-carotene, fibra alimentare, acido folico e nicotinico, vitamine A, C, K).

L'invecchiamento fisiologico del corpo femminile è un processo irreversibile, causando un atteggiamento ambiguo nei confronti di se stesso. Alcune donne la percepiscono con calma e contemplazione e vivono con i cambiamenti che avvengono nel corpo, mentre altri resistono alla realtà, non volendo cambiare i loro soliti modi. Tuttavia, in entrambi i casi, puoi vivere una vita piena e vibrante, continuare a lavorare e rafforzare i valori della famiglia.

Per Ulteriori Articoli Sul Mensile