Principale Il dolore

Tipi e principali cause di sanguinamento uterino durante la menopausa

Il climax è un processo naturale associato alla fine del periodo della gravidanza. Alcune donne lo percepiscono come un "addio ai giovani", reagiscono in modo acuto ai sintomi, sperimentano depressione. Un'altra categoria di donne crede che non si debba prestare attenzione alle sensazioni e alle deviazioni che si presentano, dal momento che tutto andrà via via da solo. Non andare agli estremi. La salute deve essere trattata attentamente. Il sanguinamento uterino durante questo periodo è il più delle volte un segno di malattia e sono entrambi benigni e maligni.

Quando l'aspetto del sanguinamento uterino non è considerato un'anomalia

Non è considerata un'anomalia se il sanguinamento durante la menopausa si verifica nei seguenti casi:

  • durante la premenopausa;
  • in caso di prolungamento artificiale della premenopausa;
  • durante l'uso di contraccettivi orali o dispositivo intrauterino per la protezione da gravidanze indesiderate durante la menopausa e la menopausa.

Raccomandazione: durante il periodo, è possibile che si verifichi una gravidanza accidentale, la donna deve essere protetta. In caso di sanguinamento, è necessario visitare un medico e consultare la sostituzione del metodo di contraccezione.

Climax inizia nelle donne dopo 40-45 anni. In questo caso, il sanguinamento mestruale non scompare immediatamente. I cambiamenti climaterici nel corpo passano attraverso diverse fasi.

Premenopausa. Dura per 2-5 anni. In questo caso, le mestruazioni appaiono, ma diventano irregolari, l'intensità della scarica ematica cambia. La ragione sono i cambiamenti ormonali legati all'età, le anomalie negli organi del sistema endocrino.

La menopausa è un periodo senza mestruazioni. Se il mensile non compare entro un anno, si considera che siano scomparsi completamente. Alcune donne iniziano in questo momento (sotto la supervisione di un medico) per assumere preparazioni ormonali contenenti progesterone al fine di prolungare la loro giovinezza. Le mestruazioni ritorna, indolore, la quantità di scarico è piccola.

Nelle donne in postmenopausa, quando le mestruazioni non durano da 1 anno, qualsiasi sanguinamento è una patologia, specialmente se ci sono coaguli di sangue nella scarica. Durante questo periodo, l'aspetto del sanguinamento uterino non può più essere spiegato dal risultato di uno squilibrio di ormoni. A volte è l'unico sintomo indicativo del cancro. Pertanto, le visite tempestive al medico diventano un'opportunità per una donna di recuperare e persino salvare vite.

Nota: in qualsiasi fase del periodo del climaterio possono verificarsi malattie che sono un sintomo di sanguinamento uterino, pertanto le donne dovrebbero sottoporsi a regolari esami ginecologici al fine di individuarle e trattarle tempestivamente.

Tipi di sanguinamento uterino climaterico

A seconda dell'origine, si distinguono i seguenti tipi di sanguinamento uterino durante la menopausa:

  1. Organic. Sono causate da entrambe le malattie degli organi riproduttivi femminili (ovaie, utero, vagina) e malattie associate a metabolismo improprio, interruzione delle ghiandole endocrine, fegato e organi che formano il sangue.
  2. Iatrogenico (sanguinamento uterino derivante da preparati ormonali, anticoagulanti e alcuni altri farmaci, nonché dall'installazione del dispositivo intrauterino).
  3. DMK (sanguinamento uterino disfunzionale) associato a mestruazioni irregolari a causa di uno squilibrio degli ormoni nel corpo.

Il primo tipo di DMK è il sanguinamento mestruale che dura più di 7 giorni, il volume totale di scarico è superiore a 80 ml, la durata del ciclo è inferiore a 21 giorni o superiore a 40 giorni. Il secondo tipo è normale sanguinamento mestruale con un tempo di ciclo di 21-35 giorni, la durata di ogni ciclo mestruale è da 3 a 7 giorni, la perdita di sangue totale è di 40-80 ml.

Video: sanguinamento uterino disfunzionale, cause, diagnosi e trattamento

Tipi di DMK

La natura delle violazioni in DMK potrebbe essere diversa. A seconda di ciò, sono suddivisi nei seguenti tipi:

  1. Ipermenorrea (menorragia) - le mestruazioni si verificano regolarmente, ma dura più di 7 giorni, la quantità totale di sangue secreto è superiore a 80 ml.
  2. Metrorragia - sanguinamento irregolare debole che si verifica tra le mestruazioni.
  3. Menometrorragia: sanguinamento uterino irregolare della durata superiore a 7 giorni.
  4. Polimenorrea - frequenti periodi regolari con un intervallo non superiore a 21 giorni.

Le ragioni della violazione della durata e della profusione di sanguinamento durante la menopausa possono essere cambiamenti nello stato del sistema vascolare e disturbi emorragici, nonché una violazione della struttura dell'endometrio (mucosa uterina).

Cause di sanguinamento con menopausa

Cause di sanguinamento uterino in menopausa sono cambiamenti ormonali naturali che si verificano in relazione con l'invecchiamento del corpo. Inoltre portano a disturbi ormonali anormali che appaiono in varie malattie, l'uso di ormoni e alcuni altri farmaci o contraccettivi.

Cambiamenti della menopausa, accompagnati da disturbi mestruali e MQD, alcune donne compaiono dopo 35 anni. La ragione di ciò potrebbe essere un esordio precoce della prima mestruazione, una lunga pausa tra la nascita, una riduzione artificiale della lattazione o il rifiuto di allattare al seno. Anche il fattore ereditario è importante. Il sanguinamento uterino in menopausa si verifica anche nelle malattie infettive, infiammatorie e neoplastiche degli organi riproduttivi.

Mioma uterino

Questo è un tumore benigno che si verifica nello strato muscolare dell'utero. A causa del fatto che la struttura dei muscoli è disturbata, l'utero non può contrarsi normalmente. Nel periodo precedente la menopausa, questa malattia si verifica soprattutto spesso. Questa è la ragione del cambiamento nella solita natura delle mestruazioni. Diventano abbondanti, durano 10 giorni. Si verificano regolarmente Compare la menorragia. Di norma, il tumore cresce fino alla fine della menopausa, e quindi la crescita si arresta.

Polipi endometriali

Neoplasie di natura benigna, la cui causa è la proliferazione focale della membrana mucosa dell'utero (endometrio). È una conseguenza di cellule endometriali con una gamba che la collega al muro. La gamba è penetrata dai vasi sanguigni, facilmente lesionata, che porta alla comparsa di sanguinamento irregolare. Un polipo può essere uno o più. Il pericolo della malattia sta nel fatto che le cellule polipo sono spesso rinate in cellule cancerose.

Iperplasia endometriale

Crescita anormale e ispessimento dell'endometrio, causato da un eccessivo aumento dei livelli di estrogeni. Normalmente, dopo l'ovulazione (il rilascio di un uovo maturo dal follicolo), il livello di estrogeni responsabile della preparazione dell'endometrio ad accettare un ovulo fecondato dovrebbe diminuire. Questo aumenta il livello di progesterone, fermando la sua crescita. Quindi una gravidanza si verifica quando la membrana mucosa assicura l'embrione nell'utero o le mestruazioni (completo rigetto e rimozione dell'endometrio).

Quando la menopausa si verifica spesso con insufficienza ormonale. Allo stesso tempo nella premenopausa appaiono periodi troppo lunghi e abbondanti. Nel periodo della menopausa dopo l'assenza delle mestruazioni per 4-6 mesi, possono comparire scarichi sanguinolenti di vario genere. Nelle donne in postmenopausa, quando non ci sono le mestruazioni, compaiono emorragie pesanti o scarse di varia durata.

Endometriosi (adenomiosi)

Germinazione dell'endometrio nella parete dell'utero, nonché crescita negli organi adiacenti (ovaie, tube di Falloppio, vagina, intestino e altri). Se il processo non viene interrotto nel tempo, può verificarsi una degenerazione maligna dei tessuti interessati. Per questa malattia è caratterizzata dalla comparsa di metrorragia (sanguinamento intermestruale), accompagnata da dolore.

Disfunzione ovarica

Disturbi della produzione di ormoni nelle ovaie a causa di malattie infiammatorie o disturbi endocrini nel corpo. Nel periodo di premenopausa con una tale patologia, le mestruazioni si verificano casualmente, con intensità variabile.

Cancro uterino

La malattia è spesso asintomatica. Pertanto, la comparsa anche del sanguinamento più lieve durante la menopausa dovrebbe allertare la donna. Lo spotting è sia abbondante che calmante. La probabilità che la causa del sanguinamento sia il cancro, particolarmente alta nel periodo postmenopausale.

Video: cause di sanguinamento uterino premenopausale, esame e trattamento

Sintomi di sanguinamento che richiedono una visita urgente dal medico

Con la comparsa di sanguinamento prolungato, eccessivamente pesante, la presenza di coaguli nella scarica, la presenza di sensazioni dolorose nell'addome inferiore, nella parte bassa della schiena, è urgente consultare un medico. Segni di anemia (pallore della pelle, vertigini, mal di testa, debolezza, nausea) dovrebbero destare particolare preoccupazione. Il motivo per il sondaggio è il sanguinamento tra le mestruazioni, così come dopo il rapporto sessuale.

diagnostica

Per rilevare le malattie dell'utero e delle ovaie, viene eseguita un'ecografia degli organi pelvici, un esame del sangue biochimico per valutare il funzionamento del fegato, del pancreas e un esame del sangue per gli ormoni tiroidei. Il livello degli ormoni sessuali nel sangue è determinato. Per l'esame dell'utero, viene utilizzato un metodo di isteroscopia per esaminare il raschiamento del tessuto endometriale e la risonanza magnetica.

Modi per trattare il sanguinamento uterino

Dopo aver trovato le cause di sanguinamento insolito che è apparso durante la menopausa, è prescritto un trattamento farmacologico o chirurgico della malattia di base. Se la causa del sanguinamento uterino è il fallimento ormonale, la terapia sostitutiva viene eseguita utilizzando farmaci che contengono ormoni o sopprimono la loro produzione, così come i farmaci che aumentano la coagulazione del sangue.

Per eliminare il sanguinamento nel mioma uterino, la resezione (escissione) o l'ablazione con ultrasuoni (evaporazione utilizzando un impulso ultrasonico ad alta frequenza) viene eseguita. Viene anche usato un metodo di embolizzazione delle arterie uterine (viene introdotta una sostanza speciale che blocca la circolazione del sangue). In questo caso, l'emorragia si ferma immediatamente e il mioma, privo di cibo, scompare.

Nel trattamento dell'iperplasia endometriale vengono utilizzati vari metodi di combustione (azoto liquido, corrente elettrica ad alta frequenza), nonché distruzione dell'endometrio mediante radiazione laser o radiofrequenza. Per rimuovere l'endometrio incolto, polipi singoli o multipli nell'utero, nel canale cervicale viene utilizzato un curettage seguito da uno studio istologico del tessuto rimosso per determinare la natura benigna o maligna della patologia.

Nell'adenomiosi, viene effettuata la resezione della parte interessata della parete uterina o l'ablazione ecografica. Se è impossibile rimuovere parzialmente il tessuto danneggiato a causa della vasta area della lesione, la trasformazione maligna, l'utero viene completamente rimosso. Per prevenire il sanguinamento ricorrente, vengono prescritti farmaci ormonali.

Sanguinamento uterino con menopausa come smettere

Mestruazioni abbondanti durante la menopausa: cosa fare

Il climax è un processo normale che segna l'estinzione della funzione riproduttiva del corpo. Durante questo periodo, una donna dovrebbe curare la sua salute con cura speciale. Abbastanza spesso, il sanguinamento durante questo periodo può avvertire l'insorgenza della malattia. Capiremo più in dettaglio cosa dicono periodi abbondanti durante la menopausa e come fermarli.

Cosa è considerato normale

Il sanguinamento può essere considerato una norma:

  • con l'inizio della premenopausa;
  • estendendo artificialmente la premenopausa;
  • quando si installa la bobina contraccettiva o si prendono contraccettivi ormonali durante la menopausa e la menopausa.

Di solito, la menopausa si verifica tra i 40 ei 45 anni, ma le mestruazioni possono continuare per qualche tempo. I cambiamenti climaterici nel corpo femminile possono essere suddivisi nelle seguenti fasi:

  • Premenopausa. La durata di questo periodo va dai 2 ai 5 anni. Più spesso, il mensile continua ad andare, ma il ciclo è perso, la quantità di sangue secreto può diventare così scarsa, quindi abbastanza abbondante. La ragione è l'alterazione ormonale del corpo femminile.
  • Menopausa - un periodo con una mancanza di mestruazioni. Se il flusso mestruale non è più di un anno, significa che si sono completamente fermati. Se una donna inizia la terapia ormonale per prolungare la giovinezza del corpo, allora il periodo può tornare per un po ', ma in una forma piuttosto scarsa.
  • La postmenopausa è un momento in cui qualsiasi sanguinamento, anche piccolo, è un campanello d'allarme. Se durante questo periodo vengono rilevati scarichi anomali, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico, soprattutto se ci sono coaguli.

Tipi di sanguinamento in menopausa

Il sanguinamento durante la menopausa può essere classificato come segue:

  • Organic. Le cause sono le malattie degli organi del sistema riproduttivo femminile, così come i disordini metabolici e il malfunzionamento del sistema endocrino.
  • Iatrogena. Sanguinamento che si verifica a causa di un'installazione o di un'usura impropria della bobina contraccettiva e dei farmaci ormonali.
  • DMK - sanguinamento uterino disfunzionale con menopausa. La ragione del suo aspetto è una violazione dello sfondo ormonale del corpo, che contribuisce al fallimento del periodo mestruale.

Tipi di DMK

DMK è diviso in diversi tipi a seconda della durata e della quantità di sangue rilasciato:

  • Menorragia - le mestruazioni durano più di una settimana e con un volume di sangue di oltre 80 ml.
  • Metrorragia - scarso flusso di sangue nel periodo tra i cicli.
  • Isterorragia - sanguinamento irregolare che dura più di 7 giorni.
  • Polimenorrea - flusso mestruale regolare con un tempo di ciclo di 21 giorni.

Cause di sanguinamento

Per diagnosticare le cause di sanguinamento durante la menopausa, il periodo della menopausa, in cui è apparsa la scarica, è di grande importanza.

Quindi, i seguenti gruppi di cause possono essere identificati:

  • patologia genitale;
  • squilibrio ormonale;
  • prendere farmaci;
  • altre malattie del corpo femminile.

Durante la premenopausa, le ovaie hanno ancora la capacità di svolgere la loro funzione, ma lo fanno in modo irregolare e con alcune interruzioni. Spotting durante questo periodo può essere abbastanza imprevedibile. Pertanto, si dovrebbe prestare particolare attenzione a tutti i sintomi che appaiono. Il contatto urgente con un medico dovrebbe essere in queste condizioni:

  • Scarico abbondante, quando è necessario sostituire la guarnizione più spesso di 1 volta in tre ore.
  • La presenza di coaguli scuri o parti dell'epitelio.
  • Selezioni che appaiono dopo il rapporto sessuale.
  • Spotting, che si verifica con una periodicità di 2-3 settimane.

Nonostante il fatto che il periodo di insorgenza della menopausa sia caratterizzato da disturbi ormonali, ha alcune regolarità. Se non presti attenzione allo scarico e alla loro natura, può portare all'esaurimento del corpo a causa della perdita di sangue. Le cause di sanguinamento durante la premenopausa possono essere:

  • polipi;
  • endometriosi;
  • fibromi uterini;
  • iperplasia della mucosa;
  • squilibrio ormonale;
  • policistico.

È molto importante monitorare la regolarità delle mestruazioni. Pertanto, è possibile determinare l'insorgenza di sanguinamento nel tempo.

Nel periodo di dimissione postmenopausale con sangue merita particolare attenzione. La funzione ovarica è sbiadita, quindi la ragione dell'aspetto delle mestruazioni potrebbe essere la terapia ormonale per prolungare la premenopausa. Se una donna non usa droghe, significa che la dimissione ha un carattere patologico e può essere causata da diversi motivi:

  • insufficienza ormonale.
  • fibromi uterini;
  • educazione benigna;
  • vaginiti;
  • iperplasia endometriale;
  • fallimento del sistema endocrino;
  • cancro cervicale ed endometriale;
  • tumore ovarico.

L'isolamento del sangue, non associato all'arrivo delle mestruazioni, può essere causato dall'atrofia dei muscoli della vagina e delle mucose. Mucoso a causa di uno squilibrio di ormoni perde la sua elasticità e diventa molto vulnerabile. In tale situazione, qualsiasi impatto può portare a lesioni di piccole navi, che è accompagnata dalla comparsa di spotting. Per determinare le cause esatte, è necessario visitare il medico in modo tempestivo.

Cosa fare quando sanguinamento

Ai primi sintomi di sanguinamento uterino, è necessaria un'azione urgente per evitare gravi anemie o shock emorragico. Qual è la prima cosa da fare? Per prendere misure e fornire il primo soccorso, è necessario determinare l'intensità dello scarico e ricorrere alle seguenti misure:

  • Riposo a letto La donna deve essere in posizione supina, con le gambe - in posizione sollevata. Per fare questo, puoi mettere un cuscino o un rullo. Tali azioni contribuiranno a migliorare la circolazione e il deflusso del sangue.
  • Ice. Per eliminare il livido, ridurre la temperatura e migliorare la coagulazione del sangue, è necessario applicare ghiaccio o qualcosa di molto freddo per 1-2 ore. Un sacchetto di stoffa con diversi cubetti di ghiaccio dovrebbe essere posizionato sull'addome inferiore per 10-15 minuti con un intervallo di cinque minuti.
  • Liquido. Per prevenire la disidratazione del corpo, soprattutto con forti emorragie, è necessario reintegrare costantemente le riserve di liquidi nel corpo. Puoi usare acqua normale con aggiunta di zucchero o tè. Lo zucchero è glucosio, che alimenterà il corpo e gli darà forza.
  • Farmaci. Se la condizione è critica, è possibile utilizzare Vikasol, ossitocina, gluconato di calcio, acido aminocaproico. Per chiarire quali medicinali hai bisogno e che puoi assumere, dovresti consultare un medico.

Dopo la scoperta dell'emorragia abbondante o spotting, il medico prescrive farmaci o raccomanda un intervento chirurgico. Se la ragione risiede nello squilibrio degli ormoni femminili o dell'insuccesso ormonale, allora la terapia farmacologica viene solitamente prescritta per la normale produzione degli ormoni desiderati. Inoltre, tale terapia può essere prescritta per migliorare la funzione della coagulazione del sangue.

Se il paziente ha fibromi uterini, viene eseguito un intervento chirurgico per rimuovere le lesioni, questa è la resezione o l'ablazione con ultrasuoni. La prima operazione consiste nel tagliare i fibromi, e il secondo è far evaporare la formazione con l'aiuto degli ultrasuoni. È possibile utilizzare l'embolizzazione. Questa è un'operazione in cui il flusso di sangue verso l'utero è bloccato dalla sostanza. Dopo questa operazione, il fibroma perde l'alimentazione con il sangue e presto completamente assorbe.

Se il medico ha diagnosticato l'iperplasia dell'endometrio, molto probabilmente verrà eseguita una procedura chirurgica sotto forma di bruciore o distruzione di tessuti endometriali con un laser. Per rimuovere i polipi o con un forte aumento dell'endometrio nel canale cervicale, viene eseguita una procedura di raschiamento. Dopo tale operazione, i tessuti rimossi possono essere inviati per ulteriori diagnosi per determinare la natura dei tessuti e la presenza di un tumore benigno o maligno.

Se il paziente ha adenomiosi, la maggior parte delle volte produce una resezione del tessuto uterino interessato. In alcuni casi, la rimozione parziale non è possibile perché la maggior parte dell'utero è interessata. Se c'è un'opzione che questa è una formazione maligna, allora è completamente rimossa la vita dell'utero malato. Per prevenire il sanguinamento dovuto a un intervento chirurgico e accelerare il recupero, è prescritta la terapia ormonale sostitutiva.

Rimedi popolari

Mestruazioni abbondanti o sanguinamento durante la menopausa possono essere fermati con l'aiuto di rimedi popolari. Le ricette tradizionali includono la fitoterapia, che aiuta a fermare e prevenire la comparsa di secrezioni. Gli helper con tali problemi possono essere:

  • Nettles. Ha un effetto benefico sulla contrattilità dell'utero, restringe i vasi sanguigni e migliora la coagulazione del sangue. A causa della presenza di vitamine A, C e K, è noto come un rimedio efficace per fermare il sanguinamento. Quattro cucchiai di foglie tritate devono essere versate in un contenitore, aggiungere acqua, portare ad ebollizione e tenere a fuoco per 10 minuti. Il brodo deve essere bevuto con un intervallo di tre ore di 1 cucchiaio.
  • Borsa del pastore. La ricetta è identica al decotto di ortica. Può essere usato da solo o in combinazione con altre erbe.
  • Kalina. Per la produzione di agenti terapeutici, è possibile utilizzare i frutti, le infiorescenze e la corteccia di questo albero. Un decotto di viburno aiuta a fermare le mestruazioni, riduce il tono uterino, migliora le condizioni dei vasi sanguigni ed elimina anche il dolore e previene il processo infiammatorio.
  • La tintura di pepe d'acqua ha proprietà emostatiche e migliora anche la contrattilità dell'utero. È un magazzino di vitamina C, che aiuta a migliorare le condizioni generali del corpo.

Prima di utilizzare qualsiasi rimedio popolare, è necessario consultare il proprio medico e assicurarsi che i componenti siano sicuri.

Sanguinamento uterino con menopausa

Cause del sanguinamento uterino con la menopausa

Parlando delle cause della menopausa, è necessario comprendere i cambiamenti ormonali generali nel corpo di una donna durante questo periodo. Durante il normale ciclo mestruale, vi è una fluttuazione dei principali ormoni steroidei femminili, che cambiano, e, di conseguenza, questi cambiamenti avvengono in tutto il corpo, compreso l'utero.

Il climax è un processo fisiologico di cambiamenti nel sistema riproduttivo di una donna, in cui i disturbi ormonali si verificano nel corpo e questi cambiamenti influenzano molti processi nel corpo della donna - la funzione mestruale, l'attività del sistema nervoso, il tratto gastrointestinale e il sistema scheletrico, così come il lavoro del sistema cardiovascolare. Pertanto, le manifestazioni più caratteristiche dello squilibrio ormonale sono la distruzione del lavoro di questi organi. La funzione mestruale normale è disturbata, che può avere varie manifestazioni, compreso nella forma di sanguinamento uterino. Il processo di sviluppo della menopausa dovrebbe avere le sue fasi successive. Il periodo della menopausa condizionalmente diviso:

  1. premenopausa - un periodo di 45 anni prima della menopausa;
  2. menopausa - il periodo dell'ultima mestruazione, l'età media è di circa cinquanta anni;
  3. la postmenopausa è il periodo che va dall'ultima mestruazione alla fine della vita di una donna.

Tutti questi periodi sono caratterizzati da caratteristiche proprie, che sono necessarie per conoscere allo scopo di regolare lo stato del corpo e sapere esattamente quando qualcosa è rotto. Quindi, nel periodo di premenopausa, possono verificarsi i primi sintomi clinici di sanguinamento uterino, pertanto, in tal caso, è necessario correggere correttamente tali violazioni e trovare la causa.

Quindi, il principale fattore eziologico nella comparsa di sanguinamento uterino durante la menopausa può essere chiamato l'inizio della menopausa stessa, che, se la regolazione insufficiente del background ormonale può causare le mestruazioni sotto forma di sanguinamento uterino. Questo si sviluppa a causa del fatto che si verifica l'involuzione dell'ipotalamo e la sensibilità dell'ipotalamo all'influenza degli estrogeni diminuisce gradualmente, il che viola la sua funzione regolatrice sul principio della regolazione inversa. Non vi è una stimolazione insufficiente della ghiandola pituitaria e la secrezione di ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti viene interrotta, il che porta al ciclo anovulatorio senza il rilascio di una cellula uovo. Questo riduce il livello di ormoni ipofisari - stimolante il follicolo e luteinizzante, che interrompe la loro normale concentrazione e possono verificarsi i primi cambiamenti nelle mestruazioni. I cambiamenti più specifici si verificano nelle ovaie sotto forma di atresia dei follicoli, distruzione delle membrane, morte degli ovociti e conservazione di solo stroma, che aiuta a ridurre la quantità di estrogeni secernenti. Questo a sua volta sconvolge lo strato funzionale dell'endometrio, che può causare il suo distacco prematuro e simultaneo con lo sviluppo del sanguinamento uterino. Questa potrebbe essere una delle cause di tale sanguinamento.

Un'altra causa molto comune di sanguinamento dall'utero in menopausa può essere fibroma uterino, che, a seconda della forma e della posizione, può avere gravi complicazioni sotto forma di sanguinamento. I fibroidi o fibromiomi uterini sono una malattia benigna dell'utero, che è accompagnata da un'alta attività proliferativa delle cellule del miometrio con la formazione di una struttura generalizzata nella cavità uterina. Questa malattia è ormono-dipendente, cioè lo stimolo di tale riproduzione attiva è gli ormoni sessuali femminili. Pertanto, il motivo principale può essere considerato uno squilibrio ormonale, che si verifica con l'inizio della menopausa, quindi lo sviluppo di queste malattie è più tipico della menopausa. Nella patogenesi, il ruolo principale nello sviluppo dei fibromi uterini durante la menopausa appartiene alla violazione dei livelli ormonali. Durante la menopausa, il livello di estrogeni diminuisce, il loro effetto regolatore sulla prima fase del ciclo mestruale è ridotto, che è accompagnato da una diminuzione del processo di proliferazione delle cellule endometriali. Ciò a sua volta comporta un aumento compensatorio della proliferazione delle cellule miometriali, che è accompagnato da iperplasia di queste cellule con lo sviluppo di diversi tipi di fibromi uterini.

Un'altra serie di cause associate allo sviluppo di fibromi durante la menopausa è anche un gruppo di cause non ormonali. La base di tutte queste cause è l'involuzione fisiologica naturale delle cellule miometriali durante la menopausa in una donna, che è accompagnata da cambiamenti nel metabolismo delle cellule dei miociti, i loro cambiamenti antigenici. Allo stesso tempo, i normali processi di crescita e riproduzione cellulare con una maggiore tendenza alla proliferazione possono essere interrotti e si formano specifiche citochine e fattori di crescita vascolare, che stimolano ulteriormente la differenziazione patologica eccessiva di queste cellule. Di conseguenza, esiste una divisione incontrollata delle cellule, la loro riproduzione e un aumento del volume del miometrio, che può essere locale o diffuso. Nel caso dello sviluppo di forme sottomucose di fibromi uterini, il sanguinamento uterino si sviluppa molto spesso, il che richiede un'azione immediata. Pertanto, se il fattore eziologico di sanguinamento dall'utero è fibromi, allora il trattamento è diverso qui.

Un'altra causa di sanguinamento uterino può essere una cisti endometrioide dell'utero, che, se rotta, può causare sanguinamento significativo. Pertanto, è necessario non escludere tale motivo, che richiede tattiche speciali di esame e trattamento per prevenire l'infezione.

Ecco perché è importante conoscere le cause principali del sanguinamento uterino durante la menopausa.

Sintomi di sanguinamento uterino con menopausa

Molto spesso, i sintomi del sanguinamento uterino durante la menopausa si sviluppano già sullo sfondo di alcuni cambiamenti, che sono più spesso manifestati da disturbi emotivi e vegetativi. La donna è preoccupata per irritabilità, sbalzi d'umore, depressione, diminuzione del desiderio sessuale, insonnia, stanchezza. Inoltre, le manifestazioni vegetative possono spesso essere periodi di sudorazione, febbre, mal di testa e palpitazioni.

Se stiamo parlando di sanguinamento uterino, che è causato proprio dalle caratteristiche del ciclo mestruale, allora tali cambiamenti saranno caratteristici. La violazione del ciclo mestruale con la menopausa ha il carattere di mestruazioni irregolari - un mese là, e le due successive non lo fanno, e dopo scompaiono del tutto. Ci possono anche essere periodi abbondanti, e il prossimo mese non ci sarà. Inoltre, un tale processo richiede circa sei mesi dalle modifiche delle mestruazioni alla loro completa scomparsa, non di più. Eccessivo sanguinamento in menopausa, che spesso si ripresenta, richiede un intervento urgente, perché colpisce la condizione della donna attraverso lo sviluppo di anemia e una violazione della condizione generale. In questo caso, ci saranno sintomi di vertigini, svenimento, scintillio di moscerini prima che gli occhi siano possibili. Tutte queste manifestazioni richiedono un'azione immediata.

Se la causa del sanguinamento uterino in menopausa è fibroma, spesso questa malattia ha un decorso asintomatico fino al verificarsi di complicanze. Se i fibromi uterini iniziano nel periodo premenopausale, possono svilupparsi i sintomi di un ciclo mestruale, che è associato a un'interruzione della struttura dell'endometrio a causa della presenza di nodi o di cambiamenti iniziali nei livelli ormonali. I primi sintomi dei fibromi uterini in menopausa possono anche variare: sanguinamento, dolore addominale o sensazione di pesantezza pelvica, disturbi del rapporto sessuale, diminuzione della libido, disturbi del normale funzionamento della vescica o del retto, anemia secondaria ostruttiva cronica. Questi sintomi appaiono spesso già con volumi significativi di fibromi proprio perché il decorso è asintomatico. Ci sono alcune caratteristiche della clinica dei fibromi uterini con menopausa, a seconda della posizione e della forma di educazione.

Quando il mioma dell'utero è nodulare, le manifestazioni cliniche dipendono direttamente dal sito del nodo. Con la formazione di nodi subsferi, la funzione mestruale non viene compromessa se viene conservata in premenopausa. La clinica di un addome acuto è spesso osservata, poiché tali nodi sono molto instabili nella loro posizione e possono spostarsi, formando torsione o necrosi dello stelo del nodo. A volte il dolore non è acuto, ma noioso, doloroso, costante, se il nodo irrita il peritoneo o le terminazioni nervose, quindi può esserci anche una pesantezza nell'addome. Se il sito miomatoide espanso è di dimensioni considerevoli, può causare una sindrome di compressione degli organi vicini con la difficoltà dell'atto di defecazione durante la compressione del retto, difficoltà a urinare o reattività della vescica, così come la compressione può disturbare il deflusso del sangue venoso e della linfa con la formazione di congestione nella pelvi e lo sviluppo emorroidi. Non di rado, con la localizzazione del nodo fibromatoso nel mioma uterino durante la menopausa, si osservano sintomi neurologici locali dovuti alla compressione delle strutture nervose con lo sviluppo di disturbi come la parestesia o l'osteocondrosi della colonna lombare. Quindi è molto importante diagnosticare correttamente la patologia e non trattare questi disturbi neurologici.

Con un sito sottomucoso, la clinica è meno pronunciata in termini di sintomi di compressione, ma le manifestazioni locali sono più pronunciate. La metragricia può essere osservata, anche se non ci sono periodi mensili per la menopausa, quindi tali secrezioni possono verificarsi con il mioma uterino durante la menopausa. Queste secrezioni sono dolorose, accompagnate da dolori dolorosi nell'addome inferiore. Lo scarico con mioma uterino durante la menopausa può essere anche in caso di infezione del nodo, quindi l'infiammazione infettiva si sviluppa con uno scarico giallo-verde con un odore sgradevole, che è anche accompagnato da sintomi di intossicazione. Ma a un certo punto potrebbe esserci uno sviluppo di gravi emorragie dal nodo, che potrebbe essere il primo episodio e l'unico sintomo di questa patologia.

Se la causa del sanguinamento è una cisti endometrioide, allora è caratterizzata da una lieve fuoriuscita di striscio prima e dopo le mestruazioni, che può essere un segno diagnostico della malattia. Quando la cisti è completamente rotta, c'è un forte sanguinamento uterino, che è accompagnato da un significativo dolore addominale spasmodico in natura.

Pertanto, in caso di eventuali cambiamenti nella salute della donna, è necessario prestare attenzione a questo e condurre un esame completo al fine di diagnosticare in anticipo e prevenire tale complicazione.

Trattamento del sanguinamento uterino con la menopausa

La tattica di trattamento del sanguinamento acuto dall'utero in menopausa deve essere immediata e avere un carattere emostatico, oltre a una natura preventiva per prevenire il sanguinamento ricorrente e lo sviluppo di sintomi più gravi. Esistono metodi di trattamento farmacologici e non farmacologici. I metodi di trattamento farmacologico sono finalizzati principalmente all'uso di farmaci emostatici, nonché alla terapia sostitutiva per la carenza di ormoni nella menopausa e il mioma uterino. Il trattamento non farmacologico mira a correggere lo squilibrio ormonale da un lato e l'effetto preventivo dall'altro. Puoi anche usare erbe e infusi che aiutano il corpo a riprendersi dalle emorragie. Pertanto, l'uso di rimedi popolari è una priorità solo nel trattamento complesso durante la remissione.

I mezzi per fermare tale sanguinamento devono essere accuratamente noti al fine di determinare le tattiche. Questa domanda dovrebbe essere prioritaria in caso di sanguinamento uterino acuto e vengono utilizzati farmaci emostatici per questo.

  1. Tranexam - uno degli agenti emostatici più utilizzati in ginecologia. Questo farmaco influenza il meccanismo esterno della coagulazione inibendo la formazione di plasmina dal plasminogeno. A causa di questo effetto, la sua proprietà antifibrinolitica è rivelata. Il farmaco è disponibile in forma farmacologica di compresse e soluzione in fiale per iniezione. Per il sanguinamento uterino acuto, l'acido tranexamico è usato per via endovenosa. Il dosaggio in questo caso è di circa dieci a quindici milligrammi per chilogrammo di peso corporeo con flebo endovenoso ad una velocità di circa una goccia al minuto. Indicazioni per l'uso del farmaco sono sanguinamento acuto, soprattutto nel periodo postoperatorio o quelli che sono accompagnati da una maggiore quantità di fibrinolizina. Inoltre, il farmaco ha proprietà anti-infiammatorie e anti-allergiche, che rimuove la gravità dei sintomi nel mioma uterino o cisti endometrioide. Controindicazioni all'uso di Tranexam sono l'ipersensibilità agli elementi di contenimento del farmaco, così come la patologia vascolare sotto forma di anamnesi di trombosi, ictus o infarto. Gli effetti collaterali sono possibili sotto forma di manifestazioni allergiche, così come i cambiamenti nel sistema digestivo - anoressia, bruciore di stomaco, dolore addominale, nausea. Possibili manifestazioni del sistema vascolare sotto forma di ipotensione con la rapida introduzione del farmaco, così come aumento della frequenza cardiaca, aumento dell'attività trombotica con la minaccia di trombosi o tromboembolia.
  2. Dicynone È un agente aggiuntivo per il trattamento del sanguinamento uterino acuto durante la menopausa, poiché il farmaco ha un effetto principalmente sull'emostasi vascolare-piastrinica. Il farmaco aumenta la permeabilità della cellula vascolare, oltre ad aumentare il tasso di formazione della tromboplastina, che aumenta la risposta alla formazione del trombo primario durante il sanguinamento. Il farmaco inizia ad agire entro pochi minuti dalla somministrazione e la durata dell'azione è di circa cinque ore. Il farmaco è disponibile in forma farmacologica di compresse e soluzione per iniezione endovenosa. In caso di sanguinamento uterino acuto, il farmaco viene somministrato per via intramuscolare alla dose di 500 milligrammi. Controindicazioni all'uso del farmaco - un'ipersensibilità ai componenti del farmaco, nonché patologia vascolare sotto forma di anamnesi di trombosi, ictus o infarto, sovradosaggio di farmaci dal gruppo degli anticoagulanti. Gli effetti collaterali sono possibili sotto forma di manifestazioni allergiche, così come i cambiamenti nel tratto gastrointestinale - nausea, bruciore di stomaco, dolore addominale, perdita di appetito. Possibili manifestazioni del sistema nervoso sotto forma di vertigini, sonnolenza, disturbi del sonno, mal di testa.

La terapia ormonale con concomitante mioma uterino, se è il fattore eziologico del sanguinamento, è obbligatoria, così come una correzione dello squilibrio ormonale durante la menopausa. In questo caso viene utilizzata la terapia ormonale sostitutiva.

La terapia ormonale per fibromi uterini può includere diversi gruppi di farmaci:

  1. Agonisti che rilasciano gonadotropi di cui il rappresentante è Diferelin o Triptorelina - il farmaco viene utilizzato da 3 giorni del ciclo mestruale per sei mesi a 3,75 milligrammi.
  • Goserelin - applicato per sei mesi a 3,6 milligrammi per via percutanea
  • Buserelin - 200 microgrammi per naso due volte al giorno, sei mesi
  • Zoladex - dal 1 ° al 5 ° giorno del ciclo di iniezione.
  1. Antagonisti di ormoni gonadotropici, il cui rappresentante è il farmaco Danazol - è usato 400-800 milligrammi al giorno, anche con un ciclo di trattamento per sei mesi.
  2. I farmaci progestinici sono vari farmaci in grado di regolare il ciclo ovari-femminile in caso di insufficienza della sua seconda fase luteale. I principali rappresentanti di questa serie:
  • Noretisterone Acetato - usato dal quinto giorno del ciclo mestruale, 5-10 milligrammi due volte al giorno per sei mesi.
  • Medroxyprogesterone acetato è usato nella stessa dose e nello stesso ciclo.
  • Il sistema Mirena è un dispositivo intrauterino, che viene posto per cinque anni con il monitoraggio delle condizioni.
  • Norkolut e Primolut - farmaci che vengono utilizzati da 16 a 25 giorni del ciclo mestruale per 3-6 mesi.

È inoltre possibile utilizzare ormoni orali a doppia fase con un sacco di progesterone.

  1. Triziston - sostituzione ormonale complessa. Questo farmaco è disponibile in forma farmacologica di tre colori di confetti, che vengono applicati secondo uno schema speciale per tre settimane, quindi una pausa per una settimana. Il corso del trattamento da almeno tre a sei mesi. Controindicazioni per lo scopo del farmaco sono tumori maligni di qualsiasi localizzazione, patologia vascolare sotto forma di anamnesi di trombosi, epatite. Deve essere usato con cautela nel diabete mellito, poiché il farmaco può modificare la tolleranza al glucosio e l'ipertensione. Gli effetti collaterali possono verificarsi sotto forma di colestasi, disfunzione epatica, embolia e reazioni allergiche e dispeptiche.
  2. Logest - è un farmaco contenente estradiolo e gestagen, è un farmaco ad alte dosi, grazie al quale il suo ruolo preventivo si manifesta non solo nella correzione del background ormonale, ma anche nella prevenzione del cancro del sistema riproduttivo femminile. Il farmaco contribuisce all'allineamento delle incoerenze ormonali e a causa di questa violazione durante la menopausa sono meno pronunciati, soprattutto per quanto riguarda il sanguinamento abbondante. Logest è disponibile in forma farmacologica di capsule contenute in 21 pezzi per confezione. La ricezione deve iniziare dal primo giorno del ciclo. Puoi iniziare a prendere e il quinto giorno del ciclo mestruale in caso di menopausa nelle donne. Il corso di somministrazione è di una capsula per un giorno di tre settimane, quindi una pausa di sette giorni, quindi è necessario riprendere la somministrazione. Gli effetti collaterali sono possibili dal tratto gastrointestinale sotto forma di una violazione della sedia, nausea, sensazione di amarezza in bocca, vomito. Possono esserci anche reazioni astenovegetative, manifestazioni di trattamento ormonale da parte del seno sotto forma di sensazione di pesantezza, dolore e secrezione, nonché un aumento della secrezione delle secrezioni vaginali. Controindicazioni all'uso del farmaco per il trattamento sono problemi con la coagulazione del sangue e un infarto o ictus nella storia, neoplasie maligne, gravi danni al fegato, danni al pancreas e diabete.

Trattamento chirurgico sanguinamento acuto dall'utero durante la menopausa viene eseguita se la causa del sanguinamento è il nodo del mioma. In questo caso, dopo una semplice preparazione preoperatoria, viene eseguito un trattamento chirurgico. È imperativo fermare l'emorragia, confermare la presenza del nodo e solo dopo aver effettuato il trattamento chirurgico. Il trattamento chirurgico può essere effettuato nella quantità di intervento risparmiatore di organi e intervento radicale. Le tattiche dipendono dal tipo di fibromi, dalle dimensioni, dalla posizione e dalla durata dell'operazione. Le operazioni di conservazione degli organi sono miomectomia - la rimozione del nodo del mioma stesso all'interno dei tessuti sani - e l'embolizzazione delle arterie uterine, che interrompe l'afflusso di sangue al nodo e regredisce.

La chirurgia radicale è un'amputazione sopravascinale dell'utero, l'isterectomia subtotale e l'estirpazione dell'utero, che dipende anche dalle dimensioni e dalla posizione dei fibromi e dall'età della donna, nonché dalla capacità di fermare rapidamente il sanguinamento uterino.

Trattamento popolare del sanguinamento uterino con la menopausa

Il trattamento da parte delle persone del sanguinamento uterino, a causa del suo rischio di complicanze, viene effettuato in remissione. I metodi di trattamento popolare, che sono usati, sono volti a correggere l'omeostasi ormonale e quelli principali sono:

  1. Il miele ha le proprietà per aumentare l'immunità locale e stimola la rigenerazione. Per creare una medicina dal miele, è necessario prendere il nucleo del bulbo e metterlo in un bicchiere di miele in modo che sia completamente riempito con esso. Insistere questa soluzione durante la notte e al mattino inumidire un tampone in questa soluzione e iniettare nella vagina per la notte, che dovrebbe essere ripetuto per 10 giorni, dopo di che il fibroma, se ha causato sanguinamento, dovrebbe diminuire.
  2. Il miele, come fonte naturale di nutrienti e oligoelementi che potenziano l'immunità locale e stimola la rigenerazione, è ampiamente usato per trattare la patologia degli organi genitali femminili, anche durante il climax. Per creare una medicina dal miele, è necessario fare una soluzione di tre cucchiai di miele, cinque gocce di olio di lino e tre cucchiai di acqua bollita e prendere un cucchiaino due volte al giorno, un ciclo di 10 giorni. Questo strumento contribuisce alla normalizzazione del background ormonale, che mira anche a prevenire le violazioni dell'immunità locale.
  3. Le foglie di aloe, che ha un effetto antinfiammatorio e rigenerante pronunciato, sono spremute in un bicchiere e, bagnando un tampone, vengono inserite nella vagina, ripetendo la procedura una volta al giorno per un mese.
  4. Il succo di bardana allevia perfettamente irritazione, gonfiore e ha un effetto antiproliferativo, che migliora la capacità di dissoluzione della cisti endometrioide. Per fare questo, dalle foglie di bardana lavate in precedenza, devi spremere il succo e prendere cinque giorni, un cucchiaino tre volte al giorno, e poi un cucchiaino due volte al giorno per altri cinque giorni.
  5. Le foglie di crespino, valeriana, tiglio, coriandolo, motherwort e origano devono essere versate con un litro di acqua calda e dopo aver insistito bevono 2 cucchiaini al mattino e alla sera. Tale soluzione calma il sistema nervoso e riduce il sanguinamento stabilizzando il sistema emostatico. Profilazionalmente sconvolge il sistema nervoso durante la menopausa, che allevia i sintomi delle manifestazioni vegetative-emotive e previene i disturbi del tono vascolare.

I rimedi omeopatici non solo possono correggere gli squilibri ormonali, ma possono anche essere usati per ripristinare il corpo dopo il sanguinamento.

  1. Klimaktkhel è un rimedio omeopatico che ha una composizione simile ai preparati di fitoestrogeni e contribuisce alla normalizzazione dei livelli ormonali durante la menopausa. Il farmaco riduce anche i processi proliferativi a livello cellulare. Klimaktkhel viene applicato in compresse, una compressa prima dei pasti o un'ora dopo tre volte al giorno. La durata del trattamento farmacologico è di circa due mesi. Effetti collaterali non identificati. Controindicazioni per l'assunzione di Klimaktkhelya - questa è una maggiore sensibilità ai componenti di Klimakthelya.
  2. Dismenme è un rimedio omeopatico che regola gli ormoni e influenza la formazione benigna dell'utero sotto forma di cisti o fibroidi. Dysmenfe è usato per il trattamento in compresse in una dose di una compressa tre volte al giorno un'ora dopo un pasto.
  3. Remens è una medicina omeopatica che contribuisce alla regolazione dello squilibrio ormonale in menopausa grazie al suo effetto sulla zona ipotalamo-ipofisaria e ha anche proprietà protettive sull'endometrio. Ciò impedisce lo sviluppo di ripetute emorragie e ripristina lo strato funzionale dell'utero. Il farmaco è disponibile sotto forma di una soluzione e compresse. Il farmaco viene applicato il primo e il secondo giorno in una dose maggiore - una compressa o dieci gocce otto volte al giorno, e ulteriormente per tre mesi alla stessa dose, ma solo tre volte al giorno. Effetti collaterali non identificati. Controindicazioni per ricevere Remens è una maggiore sensibilità ai singoli contenuti del farmaco.
  4. Ginecohel è un rimedio omeopatico combinato che ha un effetto sui disturbi della menopausa normalizzando la sintesi di estrogeni e progesterone, che aiuta a ridurre l'effetto della carenza di questi ormoni. Il farmaco è disponibile in gocce e dosato dieci gocce tre volte al giorno, può essere sciolto in acqua o prendere una soluzione pulita. Gli effetti collaterali non sono comuni, ma ci possono essere feci anormali, sintomi dispeptici e reazioni allergiche. Controindicazioni non identificate.

Quindi, la cosa principale nel trattamento del sanguinamento uterino in menopausa è di fermarlo immediatamente, e solo allora vengono effettuati ulteriori metodi di ricerca, la diagnosi viene chiarita e la tattica di un ulteriore trattamento è decisa - operativa o conservativa. Una così vasta gamma di farmaci, non solo farmaci, ma anche rimedi popolari e farmaci omeopatici, consente di selezionare il trattamento necessario e correggere con successo i cambiamenti ormonali durante la menopausa con la prevenzione di ulteriori disturbi, ma questi metodi sono possibili in remissione.

Come fermare il sanguinamento uterino in menopausa, cause e diagnosi di patologia

La menopausa (menopausa) è una condizione naturale nelle donne, caratterizzata dall'involuzione della funzione sessuale con l'estinzione del ciclo ovarico-mestruale, l'alterazione ormonale del corpo e lo sviluppo di sintomi somatovegetativi secondari. La caratteristica più importante di questo periodo è la graduale scomparsa delle mestruazioni.

Tuttavia, alcune donne hanno sanguinamento sanguinante di nuovo durante la menopausa, fino allo sviluppo di sanguinamento uterino o metrorragia. Questa è una condizione patologica che richiede esame e trattamento. Come fermare il sanguinamento uterino durante la menopausa e come può essere causato?

Cos'è la menopausa e perché le mestruazioni si fermano?

In medicina, la menopausa è indicata con il termine "menopausa". Questa condizione non si verifica immediatamente, è caratterizzata da diverse fasi successive: premenopausa, menopausa, perimenopausa, postmenopausa. L'evento chiave è la cessazione delle mestruazioni regolate dalle ovaie.

Il climax può essere fisiologico, in via di sviluppo in virtù dell'età. C'è anche un periodo artificialmente menopausale, che si verifica prima ed è iatrogeno. La sua causa è una soppressione pronunciata della funzione ovarica con farmaci, chemioterapia o radioterapia, rimozione delle ovaie.

Tutte le manifestazioni della menopausa sono associate alla crescente carenza di estrogeni nel corpo della donna. Deriva da un progressivo declino della funzione ovarica ed endogena dell'ovaio.

Da circa 35 anni inizia il processo di sclerosi dello stroma ovarico. Aumenta la percentuale di tessuto connettivo, i follicoli si dissolvono o si sottopongono a ialinosi. Di conseguenza, le ovaie si restringono e si restringono di dimensioni e la loro produzione di ormoni sessuali (principalmente estradiolo e progesterone) diminuisce sempre di più. Inizialmente, questo è parzialmente compensato dalla sintesi di estrogeni (estrone) da testosterone e androstenedione nella pelle e nel tessuto sottocutaneo.

Non c'è solo una diminuzione del numero di follicoli funzionanti. Già all'inizio della fase di premenopausa, la gravità della reazione del tessuto ovarico agli ormoni follicolo-stimolanti (FSH) e luteinizzanti (LH), che hanno un effetto regolatore sul funzionamento del sistema riproduttivo femminile, diminuisce. Una violazione del feedback nella catena dell'ipofisi ovarica porta ad una diminuzione secondaria nella sintesi di questi ormoni.

A causa di questo squilibrio ormonale, la maggior parte dei cicli diventa anovulatoria, la loro durata cambia. I tempi diventano irregolari, scarsi. Allo stesso tempo, possono verificarsi periodi di sanguinamento prolungato, e anche il sanguinamento uterino in menopausa può svilupparsi. Ciò è dovuto a una pronunciata violazione del rapporto tra estrogeni e progesterone.

La completa cessazione delle mestruazioni è chiamata menopausa, il periodo di premenopausa passa in perimenopausa. E circa sei mesi dopo, viene diagnosticata la comparsa della postmenopausa. Allo stesso tempo, i disturbi cardiovascolari, somatovegetativi e psico-emotivi che si sono verificati nelle fasi precedenti subiscono uno sviluppo inverso.

Il sanguinamento con la menopausa è normale?

La ripresa del sanguinamento dal tratto genitale dopo la cessazione della funzione mestruale, così come un aumento del volume di sangue rilasciato nel periodo pre-menopausa è un sintomo di avvertimento. Quando appare, una donna dovrebbe consultare un medico il più presto possibile per esaminare e identificare la causa del sanguinamento. Anche la scarsa identificazione è un motivo per consultare un ginecologo.

Il sanguinamento uterino della menopausa può essere causato da cause locali (associate a patologia degli organi genitali esterni o interni) ed extragenital.

Questi ultimi includono disturbi della coagulazione, aterosclerosi sistemica con lesione vascolare dell'endometrio atrofico, ipertensione arteriosa incontrollata.

Cause locali di sanguinamento uterino con menopausa:

  • tumori maligni del corpo e della cervice, carcinoma dell'endometrio;
  • neoplasie benigne dell'utero, ulcerate o necrosi (fibromi, polipi ed iperplasia endometriale);
  • tumori ormonali (femminilizzanti) delle ovaie di diverse dimensioni, che possono essere rappresentati da pettini, tumori delle cellule della granulosa, arrenoblastomi, cistiti cilioepiteliali e pseudomuminosi, tumore di Brenner;
  • tekomatoz delle ovaie - estesa proliferazione di un particolare tessuto che è di origine mesodermica, ha attività ormonale ed è più probabile legato al parenchima;
  • cancro ovarico;
  • il funzionamento del tessuto ovarico anche dopo la cessazione delle mestruazioni, con la ripresa aciclica della crescita dei follicoli rimanenti e cambiamenti funzionali inadeguati nell'endometrio.

C'è anche una causa di sanguinamento non così terribile nel periodo della menopausa - il mantenimento della terapia ormonale sostitutiva per la sindrome della menopausa che scorre patologicamente. In alcune donne, anche piccole dosi di ormoni portano a macchie mestruali o acicliche dal tratto genitale.

Non dimenticare che il sanguinamento nel periodo menopausale può avere non solo l'origine uterina. Sono spesso causati da alterazioni della membrana mucosa dell'area vulvovaginale e talvolta sono causate da sanguinamento dalle vene varicose della vagina.

Cosa provoca la metrorragia?

Il sanguinamento uterino può verificarsi senza evidenti fattori provocatori. Ma spesso, con un'attenta analisi della storia, è possibile identificare la situazione stressante precedente, la crisi ipertensiva e il pesante sforzo fisico. Sono anche possibili disturbi mentali acuti, malattie infettive, uso di farmaci epatotossici o fluidificanti del sangue. E in alcuni pazienti, l'insorgenza della menorragia è provocata da rapporti sessuali, un aumento della pressione intra-addominale con una tosse forte, tesa a causa della stitichezza.

Segni di sanguinamento uterino con menopausa

Il sanguinamento uterino è difficile da non notare. La cavità uterina è comunicata attraverso il canale cervicale alla vagina, è un modo naturale per la rimozione di sangue, muco e altri fluidi biologici. È l'apparenza di una scarica sanguinolenta dal tratto genitale con l'apparizione di segni caratteristici sulla biancheria intima che diventa un motivo per cercare cure mediche.

Il volume e il tasso di perdita di sangue nel sanguinamento uterino sono diversi. Quando le secrezioni copiose appaiono coaguli, sono associate alla coagulazione intrauterina del sangue. A volte il sanguinamento appare all'improvviso, come se stesse rompendo la cervice. Molto spesso, tale condizione viene rilevata dopo il rapporto sessuale, se il paziente ha un ematometro (accumulo di sangue nella cavità uterina).

Il sanguinamento può essere accompagnato da dolori all'addome inferiore o nella zona lombare, da una natura tirante, da crampi o dolorante. Ma spesso le donne non notano un evidente disagio fisico. Possibile aumento del volume dell'addome, il suo gonfiore e la sensazione di trabocco. In alcuni casi, vi è disagio durante la minzione e la defecazione, che può essere dovuto all'impatto del tumore esistente sugli organi vicini, sulla pelvioperitonite catarrale o sul gonfiore dei tessuti circostanti.

Con sanguinamento ripetuto o intenso, una donna soffre spesso di debolezza generale, affaticamento, mal di testa, palpitazioni e mancanza di respiro con poco sforzo. Ciò è dovuto allo sviluppo dell'anemia da carenza di ferro post-emorragica. Nel cancro delle ovaie o nel corpo dell'utero, una diminuzione persistente dell'emoglobina può anche essere dovuta all'intossicazione. È anche possibile aumentare la temperatura corporea a numeri subfebrilny, peggioramento della condizione generale, svenimento.

Esami richiesti

Una donna con sanguinamento della menopausa deve essere attentamente esaminata. Con forti emorragie, inizia contemporaneamente al trattamento. E nei casi lievi, viene data preferenza all'identificazione primaria della causa della metrorragia.

Il programma di indagine può includere:

  • esame ginecologico (in specchi e metodo bimanuale);
  • aspirazione del contenuto dell'utero e striscio dalla cervice per un successivo esame oncocitologico del materiale ottenuto;
  • studio del background ormonale del paziente con la determinazione del livello di estrogeni, progesterone, LH, FSH, 17-chetosteroidi;
  • Ultrasuono con sensore addominale e vaginale;
  • quando viene rilevato fluido libero nella cavità pelvica, una puntura della volta posteriore per l'esame oncocitologico;
  • esame clinico generale con una valutazione del sistema di coagulazione del sangue, il funzionamento del fegato e l'identificazione dei segni di anemia;
  • studio sui marcatori tumorali: CA 125, CA 199;
  • curettage separato terapeutico e diagnostico dell'utero e del canale cervicale;
  • isterosalpingografia;
  • isteroscopia;
  • Risonanza magnetica degli organi pelvici.

Lo scopo di un esame completo dipende dalle condizioni del paziente, dai dati di un esame ginecologico. Alcune procedure diagnostiche invasive vengono eseguite solo in un ospedale ginecologico.

Trattamento del sanguinamento uterino

Le basi per il trattamento della metrorragia con la menopausa sono farmaci con effetto emostatico. Possono essere prescritti da un medico prima di ottenere i risultati di studi di laboratorio e strumentali, infatti tale terapia emostatica è sintomatica. Dopo aver identificato la causa della sindrome metrorragica, viene presa la decisione sulla tattica di ulteriore trattamento del paziente.

I principali farmaci emostatici per il sanguinamento uterino durante la menopausa:

  • Acido aminocaproico, che inibisce il processo di fibrinolisi;
  • Icinon (etamzilat) - riduce la permeabilità delle pareti vascolari e attiva la sintesi della tromboplastina;
  • Vikasol, un analogo sintetico idrosolubile della vitamina K, ha un effetto benefico sulla sintesi di proconvertina e protrombina;
  • Gluconato di calcio - aiuta a sigillare le pareti dei piccoli vasi e ridurre la loro permeabilità.

Il più delle volte, il sanguinamento uterino con menopausa è usato Dicynon, può essere somministrato sotto forma di compresse o iniezioni. L'effetto della sua iniezione intramuscolare si verifica entro la fine delle prime 1,5 ore e, dopo infusione endovenosa, può essere previsto dopo 15 minuti. Vikasol non è un aiuto di emergenza, il suo effetto sul sistema emostatico si manifesta durante il giorno.

Viene anche prescritta l'ossitocina, una droga ormonale ad azione uterotonica. L'effetto che deriva dal suo utilizzo è dovuto alla compressione meccanica dei vasi mentre riduce le pareti dell'utero. A scopo terapeutico e preventivo, può essere prescritta una terapia ormonale sostitutiva. Tali compresse da sanguinamento uterino con menopausa permettono di correggere parzialmente la carenza di estrogeni esistente e alleviare i sintomi esistenti. Quando li si utilizza, è necessario osservare rigorosamente il regime di ricezione, perché un forte calo del livello di estrogeni può innescare un nuovo episodio di metrorragia.

Sulla base dei risultati dell'esame, può essere presa una decisione per fermare chirurgicamente il sanguinamento. Questo può essere il curettage dell'utero, la rimozione di un polipo sanguinante, l'esfoliazione del nodo del mioma sottomucoso che sta nascendo. estirpazione o amputazione dell'utero. Quando si identificano segni di cancro e segni di danno alle ovaie, è previsto un esame approfondito per valutare lo stadio del cancro, la presenza di metastasi e danni agli organi vicini. Il volume dell'intervento chirurgico è determinato individualmente.

Come fermare il sanguinamento uterino a casa?

Sanguinamento di intensità moderata, che non porta a un significativo peggioramento della salute, raramente serve come causa di trattamento di emergenza per il medico. Tali pazienti ricorrono solitamente all'autotrattamento usando metodi di medicina alternativa.

Ma una varietà di rimedi popolari per il sanguinamento uterino in menopausa agisce solo sull'effetto, senza eliminare le cause alla radice. Inoltre, non hanno un effetto così potente e rapido come i farmaci prescritti da un medico. Pertanto, il loro uso è consentito solo in consultazione con il ginecologo come coadiuvante per i farmaci emostatici.

In genere, vengono utilizzati vari rimedi erboristici sotto forma di decotti o infusi che hanno un effetto indiretto sul sistema di coagulazione del sangue e sul tono della parete uterina. Può essere ortica, pepe d'acqua, corteccia di viburno, borsa del pastore, achillea, equiseto e alcune altre piante.

L'autotrattamento del sanguinamento uterino è irto della progressione del processo patologico primario e può portare a una diagnosi tardiva di malattie ginecologiche potenzialmente letali. Inoltre, alcune misure possono addirittura aumentare il sanguinamento o causare complicazioni, il che aggrava significativamente la condizione della donna. Questo è il motivo per cui la detersione inammissibile, l'introduzione di tamponi vaginali assorbenti, l'imposizione di bottiglie di acqua calda sullo stomaco.

Il sanguinamento uterino del climaterio è sempre un segno di qualsiasi patologia esistente e richiede un trattamento obbligatorio al medico.

Per Ulteriori Articoli Sul Mensile