Principale Malattia

Elettroforesi e magnetoterapia durante le mestruazioni

La fisioterapia è ampiamente usata in tutti i rami della medicina. È efficace durante il periodo di riabilitazione dopo le malattie, contribuendo ad accelerare il processo di ripristino del normale funzionamento del corpo. I ginecologi prescrivono ai pazienti sedute di fisioterapia utili a fini terapeutici e profilattici. Le donne sono interessate a sapere se sia possibile fare fisioterapia durante le mestruazioni. Questa domanda può rispondere con precisione al medico curante, valutando le condizioni del corpo. Questo metodo di trattamento non interrompe il ciclo mestruale, ma il medico deve essere sicuro che non ci siano controindicazioni, in modo da non causare complicanze.

Controindicazioni alla fisioterapia

La fisioterapia è spesso utilizzata in ginecologia per accelerare il processo di eliminazione di una certa malattia, il recupero del corpo. Nonostante le numerose recensioni positive, l'esperienza dei principali medici, c'è una lista di controindicazioni per l'applicazione della procedura.

  1. La presenza di un tumore maligno. Allo stesso tempo, il posto della sua localizzazione non ha importanza.
  2. Malattie cardiache: angina pectoris, ipertensione. La terapia è controindicata se la donna ha un pacemaker.
  3. Trombosi.
  4. Malattie di natura mentale nella fase acuta.
  5. Malattie della pelle: dermatiti, eczemi. Danni alla pelle in luoghi di esposizione diretta dell'apparato.
  6. Processi infiammatori acuti.
  7. Aumento della temperatura
  8. Intolleranza individuale dei farmaci utilizzati, corrente elettrica.

La gravidanza non è una controindicazione completa per la fisioterapia. Il farmaco è prescritto dal medico, scegliendo uno strumento che non danneggia il bambino in via di sviluppo. Anche le mestruazioni non sono tutti i medici considerano una controindicazione alla terapia prescritta. Ogni caso richiede un approccio individuale.

Elettroforesi e mensile

L'uso dell'elettroforesi durante le mestruazioni è approvato da molti medici. Non considerano i giorni critici una chiara controindicazione per le procedure. Allo stesso tempo, c'è un'opinione inversa, secondo la quale l'elettroforesi influisce negativamente sullo stato dell'organismo. L'aumento del sanguinamento uterino non può essere escluso. Le procedure eseguite utilizzando la corrente elettrica possono portare a disturbi ormonali.

Prima di prescrivere la terapia durante le mestruazioni, il medico esamina i pazienti, la diagnosi necessaria. Questo ti consente di valutare le condizioni generali del corpo. Il trattamento ha chiari limiti per questo periodo. Se l'elettroforesi viene eseguita durante le mestruazioni, le procedure escludono l'uso di sensori vaginali, elettrodi. Un ginecologo può consultare un medico da un fisioterapista, seguire un corso di terapia o selezionare altri metodi che non influiscono negativamente sul corpo.

Tra tutti i metodi di trattamento, la fisioterapia è un bene per l'endometrite. Il medico seleziona le droghe speciali volte ad alleviare la condizione della donna. L'elettroforesi con l'aggiunta di ioduro di potassio e di cloruro di calcio aiuta. Le procedure di fisioterapia non si fermano al momento delle mestruazioni. La terapia è controindicata per le dimissioni pesanti. Possibili effetti collaterali - aumento del dolore.

Alla domanda sulla scelta del metodo di trattamento, il medico stabilirà se la fisioterapia può essere eseguita durante i giorni critici. Se possibile, vengono trasferiti fino alla fine delle mestruazioni.

Magnetoterapia e mestruazioni

L'influenza del campo magnetico ha un effetto benefico sul corpo della donna. Questo metodo di trattamento si è dimostrato efficace nella lotta contro le malattie infiammatorie, le adesioni, l'infertilità.

Il dispositivo ha allegati speciali che consentono di influenzare non solo esternamente ma anche internamente. È controllato da un computer e il fisioterapista alterna le polarità durante la sessione. La tecnica è prescritta durante l'esacerbazione di endometrite, colite, endocervite. L'effetto magnetico è completato da un trattamento conservativo e la donna si sente sollevata molto più velocemente. Allo stesso tempo, il periodo di assunzione dei farmaci è significativamente ridotto, il corpo non subisce un grande carico, si riprende più velocemente.

Di regola, durante il metodo mensile non viene applicato. Il rischio di sanguinamento aumenta. Il trattamento inizia dopo la fine dei giorni critici. La prescrizione tempestiva della terapia aiuta una donna a liberarsi di molti problemi, per ripristinare la salute del sistema riproduttivo. La magnetoterapia aiuta una donna a fare un bambino sano.

La fisioterapia scelta correttamente accelera il processo di recupero, il ripristino di una donna dopo una malattia. Elettroforesi medica, terapia magnetica e metodi conservativi aiutano a preservare la salute delle donne e molti saranno in grado di realizzare il sogno amato, diventando madre.

Sito sulla fisioterapia

TRATTAMENTO PER FISIOTERAPIA

SALUTE CON TRATTAMENTO | FISIOTERAPIA

Elettroforesi per la salute delle donne

L'elettroforesi è uno dei tipi di fisioterapia, che consente di introdurre farmaci nel corpo attraverso una corrente elettrica attraverso la pelle o le mucose. È usato in vari campi della medicina, come traumatologia, otorinolaringoiatria, terapia, odontoiatria, ginecologia e altri.

Questa è una procedura abbastanza semplice, indolore e sicura, che, in assenza di controindicazioni e sotto la supervisione di un medico, può essere applicata anche durante la gravidanza. L'effetto terapeutico si ottiene non solo a causa dell'introduzione di farmaci, l'effetto locale di una debole corrente elettrica sui tessuti del corpo migliora le loro condizioni.

I vantaggi dell'elettroforesi rispetto ad altri metodi di trattamento

  • il farmaco viene somministrato in piccola quantità, il che riduce la probabilità di effetti collaterali negativi;
  • la sostanza iniettata si accumula nei tessuti nei punti in cui gli elettrodi si sovrappongono, creando un cosiddetto deposito, dal quale poi si diffonde con fluidi fisiologici in tutto il corpo, creando un effetto terapeutico duraturo;
  • gli ioni, nella forma in cui il farmaco entra nel corpo, sono la forma chimica più attiva della sostanza;
  • la forma locale del farmaco consente di creare un'alta concentrazione in un determinato luogo senza aumentare la sua quantità nel sangue o nel tratto digestivo;
  • la penetrazione di sostanze medicinali direttamente nei fuochi dell'infiammazione è possibile anche se la microcircolazione nei tessuti circostanti è disturbata;
  • non c'è distruzione di droghe sotto l'influenza di saliva e succo gastrico;
  • La corrente elettrica utilizzata per iniettare farmaci influenza positivamente il corpo.

Controindicazioni alla procedura

Nonostante i molti aspetti positivi e la relativa sicurezza dell'elettroforesi, esistono anche controindicazioni al suo utilizzo. Questi includono principalmente:

  • tumori maligni, indipendentemente dalla loro posizione;
  • alcune malattie cardiache;
  • infiammazioni acute;
  • febbre alta;
  • alcune condizioni della pelle, come la dermatite o l'eczema;
  • lesioni cutanee nei punti di applicazione degli elettrodi;
  • reazioni allergiche individuali a droghe o corrente elettrica.

Inoltre, con cautela è possibile applicare la fisioterapia durante la gravidanza. Molto spesso durante questo periodo si usa il trattamento con papaverina o magnesia. Allo stesso tempo, l'elettroforesi rende possibile l'uso di agenti anche potenti, ad esempio l'aminofillina, che viene solitamente utilizzata in casi estremi, senza danni per il bambino.

Trattamento durante le mestruazioni nelle donne

Molti medici tendono a rifiutarsi di eseguire procedure durante le mestruazioni, sebbene questo stato non sia una controindicazione assoluta per l'elettroforesi. Il sanguinamento, che è normale durante le mestruazioni, non è causato da una malattia acuta o purulenta. Quando il trattamento non interessa direttamente l'area dell'utero o delle ovaie, non vi è alcun contatto degli elettrodi con le mucose danneggiate.

Se la procedura viene eseguita attraverso la pelle, la penetrazione di sostanze attive nel tessuto avviene a una profondità non superiore a un centimetro. Questo non dovrebbe causare un aumento di sanguinamento o dolore in un corpo sano.

Un'altra cosa è che durante la fisioterapia, il disagio causato dallo stato fisiologico o da alcune patologie nel corpo della donna può aumentare. Pertanto, i medici non prescrivono la fisioterapia durante le mestruazioni, se parliamo del trattamento delle malattie ginecologiche, specialmente delle ovaie.

In altri casi, la decisione viene presa congiuntamente dal medico curante e dal ginecologo, tenendo conto delle reazioni individuali del paziente. Dopotutto, una interruzione di più di tre giorni nella conduzione di un ciclo di procedure è fondamentale ed è in grado di annullare il risultato già raggiunto.

Elettroforesi in ginecologia

In ginecologia, vari tipi di fisioterapia, in particolare l'elettroforesi, sono utilizzati sia per il trattamento di malattie infiammatorie che per alleviare alcune sindromi dolorose, come l'algomenorrea (mestruazioni dolorose) o le aderenze nella pelvi.

Varie sostanze sono utilizzate per l'esposizione, come iodio, magnesia, papaverina, aminofillina e alcune altre, che vengono iniettate sia attraverso la pelle che attraverso le membrane mucose, a seconda della diagnosi.

I periodi dolorosi sono solitamente espressi nell'aspetto di dolori dolorosi nell'addome inferiore, che si verifica 1-2 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e scompaiono dopo un po '. Le cause possono essere diverse, sia puramente psicologiche e correlate a malattie infiammatorie delle ovaie o altre appendici. Ma in ogni caso, l'aspetto del dolore è associato alla contrazione uterina e allo spasmo dei vasi sanguigni.

Il trattamento farmacologico dipende dai risultati della diagnosi, che consentono di identificare la vera causa della comparsa del dolore. Ma le procedure di fisioterapia sono mirate solo alla rimozione del dolore e dello spasmo. A tal fine, l'elettroforesi è prescritta sul basso ventre con novocaina. Di regola, si tengono 6-8 sessioni. Sono assegnati in modo tale da completare le procedure all'inizio del ciclo.

Le più comuni malattie del sistema riproduttivo femminile sono varie infiammazioni, che sono spesso causate da ipotermia o infezione da parte della vagina. In ogni caso, si verifica una malattia infiammatoria acuta che richiede un trattamento.

Poiché tale condizione, e anche accompagnata da un aumento della temperatura corporea, è una controindicazione all'uso dell'elettroforesi, la fisioterapia viene prescritta dopo aver attenuato l'infiammazione acuta per consolidare l'effetto. Di norma, i composti di iodio sono utilizzati come sostanza attiva. Questo elemento consente non solo di alleviare l'infiammazione, ma ha anche un effetto positivo sul sistema endocrino, normalizza le funzioni delle ovaie, della tiroide e dell'ipofisi.

A volte, con l'ignoranza prolungata o il trattamento incompleto delle infiammazioni, si verificano aderenze nella piccola pelvi, che porta al dolore nel basso addome, che non può essere alleviato con antidolorifici. In questa situazione, viene mostrata anche l'elettroforesi con magnesio, calcio o zinco. Novocain è usato per alleviare il dolore.

Gravidanza e fisioterapia

La gravidanza è una condizione speciale del corpo. È caratterizzato dal divieto di utilizzare molti medicinali, il cui uso può causare il verificarsi di varie anomalie nel feto o addirittura causare un aborto. Anche l'abuso di alcuni farmaci, come l'aminofillina, non ne vale la pena.

Tuttavia, ci sono una serie di condizioni in cui l'elettroforesi è per le donne in gravidanza il modo più sicuro per introdurre farmaci nel corpo, senza il rischio di un impatto negativo sullo sviluppo fetale del bambino. Sì, e piccole dosi del componente attivo, consegnate direttamente al corpo che ne ha bisogno, rendono questa procedura più preferibile rispetto alle compresse o iniezioni tradizionali.

Tra le condizioni che vengono regolate dall'elettroforesi durante la gravidanza, possiamo distinguere:

  • ipertonia dell'utero;
  • la minaccia della nascita pretermine;
  • preeclampsia e il suo edema accompagnatorio.

Inoltre, l'elettroforesi può essere assegnata come parte delle procedure di supporto. In questo caso, gli elettrodi non si sovrappongono all'area addominale, ma sull'area collo-collo o sulla mucosa nasale agendo su cui è possibile ottenere una reazione dagli organi genitali femminili. In questo caso, con l'aiuto di correnti elettriche, vengono introdotte vitamine o oligoelementi.

Ridurre il tono dell'utero usando i preparati di magnesio, in particolare la magnesia. Questo farmaco colpisce i muscoli e le pareti vascolari dell'utero, facendoli rilassare. Inoltre, la suscettibilità di questo organo all'ossitocina, un ormone che provoca contrazioni, è ridotta. Questo significa ridurre il rischio di aborto spontaneo o altre complicazioni causate da un tale stato del corpo della madre. La donna perde dolore, pressione normale, che ha anche un effetto positivo sul corso della gravidanza.

L'elettroforesi con papaverina o supposte contenenti questo farmaco viene spesso prescritta anche per alleviare gli spasmi vascolari e la muscolatura liscia degli organi interni. Altre proprietà benefiche includono un migliore apporto di sangue e un leggero effetto sedativo. Come effetto collaterale, sono possibili sonnolenza e riduzione della pressione.

Ma l'aminofillina, durante la gravidanza, può essere usata con cautela e sempre sotto la supervisione di un medico. Nonostante questo farmaco mostri risultati eccellenti nella preeclampsia, così come una piccola quantità che entra nel tessuto della futura madre dagli elettrodi, non dovresti dimenticare che questo è un potente agente.

È possibile utilizzare l'aminofillina se i benefici per la salute di una donna sono certi e il rischio di un impatto negativo sul feto è minimo.

Per le donne in gravidanza, oltre a quelle generalmente accettate, esistono ulteriori controindicazioni per l'esecuzione di procedure fisiche:

  • condizione fetale, eliminando gli effetti di correnti e droghe;
  • un disturbo emorragico che può causare emorragie interne;
  • insufficienza renale;
  • tossicosi tardiva, accompagnata da convulsioni (eclampsia);
  • vomito frequente.

Sì, e in tutte le condizioni, vale la pena ricordare che l'elettroforesi è una procedura medica. Pertanto, l'appuntamento può essere effettuato solo da uno specialista qualificato che valuti tutti i rischi e prenda in considerazione sia le controindicazioni generali sia le caratteristiche individuali e le reazioni di ciascun paziente.

L'elettroforesi è utile durante le mestruazioni?

Le donne pensano spesso di fronte a un argomento del genere, è possibile fare l'elettroforesi durante le mestruazioni?

Cerchiamo di iniziare, cos'è l'elettroforesi. Questo è un tipo di fisioterapia, in cui i farmaci vengono introdotti nel corpo attraverso la corrente attraverso la pelle o le mucose. Le guarnizioni sono poste sotto gli elettrodi, che sono impregnati di medicine, e viene rilasciata una piccola corrente. È usato in diversi rami della medicina.

Questa procedura è semplice, indolore e completamente sicura, può essere eseguita anche per le donne incinte in assenza di controindicazioni e, ovviamente, sotto la supervisione di un medico. Ha un doppio vantaggio, perché oltre al farmaco iniettato, una corrente debole ha un effetto benefico sulla pelle.

Vantaggi dell'elettroforesi

I vantaggi di questo tipo di terapia sono molti:

  • I farmaci vengono somministrati in piccole dosi, il che riduce significativamente il rischio di effetti collaterali.
  • Il farmaco, iniettato sotto la pelle da elettrodi, è distribuito in tutto il corpo con fluidi fisiologici, per questo l'effetto terapeutico aumenta nel tempo.
  • La medicina passa nel corpo sotto forma di ioni e questa è la forma più attiva della sostanza.
  • Il farmaco somministrato con la fisio si accumula in un luogo specifico, senza sovraccaricare il sangue e lo stomaco con la concentrazione.
  • Il farmaco penetra nei siti di lesione, anche se la microcircolazione del sangue nel sito di infiammazione è compromessa.
  • Il farmaco non viene distrutto dalla saliva e dai succhi gastrici.
  • Le cariche di corrente elettrica hanno un effetto positivo su tutto il corpo.

Controindicazioni alle procedure

Non puoi condurre la fisioterapia, se hai:

  • Tumori maligni Non importa dove si trovano.
  • Alcuni dei tipi di malattie cardiache.
  • Infiammazione acuta
  • Alta temperatura
  • Malattie della pelle come eczema o dermatite.
  • Danneggiamento della pelle nelle aree in cui devono essere applicati gli elettrodi.
  • Reazioni allergiche all'azione della droga corrente o iniettata.

E anche con grande cura dovrebbe essere effettuata la fisioterapia durante la gravidanza.

Fisioterapia e mestruazioni: fare o no?

Non ci sono controindicazioni per le procedure durante le mestruazioni. I farmaci per la fisioterapia passano sotto la pelle non più di 1 centimetro, e non possono intensificare il sanguinamento uterino, ei dolori mestruali non sono in alcun modo collegati alla procedura.

Ma ci sono alcune limitazioni. Diverse volte al mese, è impossibile influenzare l'area pelvica, è meglio rifiutare, su consiglio dei medici, da qualsiasi procedura termica, principalmente da sensori ed elettrodi vaginali. Se durante la mestruazione fai fisioterapia nella zona pelvica, c'è il rischio di disturbi ormonali e aumento del sanguinamento.

La terapia fisica fa bene alla forma cronica di endometrite, se combinata con il farmaco giusto, può fermare del tutto il tormento. Per ripristinare l'endometrio sottile e ripristinare procedure efficaci di equilibrio ormonale come:

  • UHF;
  • elettroforesi con ioduro di potassio e cloruro di calcio;
  • laser;
  • terapia magnetica per evitare la comparsa di aderenze.

Tale fisioterapia può essere fatta durante le mestruazioni, a meno che l'endometrite sia accompagnata da abbondanti secrezioni, ma vale la pena ricordare che può aumentare il dolore.

Altri tipi di fisioterapia

La terapia laser è l'effetto della luce laser su un'area specifica del corpo, utilizzata in vari rami della medicina:

  • in neurologia;
  • in pneumologia;
  • in dermatologia;
  • in cardiologia;
  • in otorinolaringoiatria;
  • in odontoiatria;
  • in ginecologia.

Con le mestruazioni, la terapia laser non può essere eseguita solo in caso di forti emorragie.

L'amplifulse è elettrostimolazione, passa ad intervalli nei quali si verifica il rilassamento o il sonno elettroso. La terapia con Amplipulse può anche essere eseguita durante le mestruazioni, solo se la scarica non è molto abbondante.

Molto spesso, i medici non vogliono eseguire procedure durante le mestruazioni a causa del fatto che il dolore e le lamentele del paziente possono aumentare, e questo non comporta alcun pericolo per il corpo. Ma se hai ancora paura del trattamento durante le mestruazioni, sarebbe meglio iniziare il trattamento il 5 ° o 7 ° giorno del ciclo, quindi il ciclo di terapia terminerà all'inizio della prossima mestruazione. Se per qualsiasi ragione vi è una interruzione del trattamento e dura più di 3 giorni, le ulteriori procedure non avranno alcun effetto sul corpo, quindi sarà meglio interrompere le procedure e riavviare le procedure dopo 2 mesi.

Fisioterapia per uomini e bambini

La maggior parte parla di donne e dei problemi della ginecologia, ma che dire del sesso più forte? L'elettroforesi viene anche utilizzata per la prostatite. I tipi più efficaci sono la galvanizzazione e l'elettroforesi dei farmaci.

L'elettroforesi può essere fatta anche per i bambini. E questo non è affatto spaventoso e non doloroso, al contrario, è molto utile. Il farmaco va immediatamente all'organo giusto e puoi fare a meno di iniezioni e complicazioni dolorose dopo aver preso le pillole.

I bambini urlano o piangono durante la procedura, che è una mummia molto spaventosa, ma è solo perché i bambini hanno paura di un apparato non familiare. Le sensazioni più spiacevoli per un bambino possono essere le piastre fredde dell'apparecchio, i tovaglioli freddi con la medicina o un leggero formicolio nel toccare gli elettrodi, ma non di più. Anche per il bambino più piccolo, questa procedura è sicura.

L'elettroforesi è efficace durante le mestruazioni e si svolge durante questo periodo?

Le procedure di fisioterapia sono un'aggiunta eccellente ai metodi standard di trattamento di varie malattie. Ma come qualsiasi influenza esterna sul corpo, la fisioterapia ha i suoi lati positivi e negativi.

L'elettroforesi è considerata una delle procedure più comuni nel complesso dei metodi fisioterapici. Tuttavia, è possibile utilizzare l'elettroforesi durante le mestruazioni? Per rispondere alla domanda, è necessario valutare più attentamente i pro e i contro di questo metodo di influenza sul corpo femminile.

Leggi in questo articolo.

Principi fisici di base dell'influenza del metodo sulla salute di una donna

L'elettroforesi terapeutica si basa sul principio fisico dell'esposizione agli organi e ai tessuti colpiti di piccoli valori di corrente continua. Le particelle elettriche hanno un effetto positivo sul lavoro della cellula, aumentano i processi metabolici nei tessuti e promuovono la rigenerazione.

Oltre agli effetti diretti sul corpo, le particelle elettriche contribuiscono alla penetrazione nelle cellule di organi e sistemi di un'ampia varietà di farmaci. Tale introduzione di ingredienti terapeutici è considerata la più sicura, sebbene sia inferiore nell'efficacia alle iniezioni o alle compresse tradizionali. Ad esempio, l'elettroforesi con lidaza (con mensile può essere fatto) può aiutare a regolare il corpo a concepire.

Le medicine entrano attraverso le ghiandole della pelle e lo spazio interstiziale sotto forma di particelle cariche positivamente o negativamente. Il farmaco si accumula nel grasso sottocutaneo ed entro 2 o 3 giorni insieme al sangue si diffonde nel corpo della donna.

Poiché l'assorbimento di un agente terapeutico è prolungato, colpisce direttamente il corpo dal 5% al ​​20% della sostanza iniettata. Data questa caratteristica, si propone di aumentare la quantità di farmaci sui tamponi di tessuto dell'apparecchio elettroforetico.

Un altro modo per migliorare l'effetto di questa tecnica è di applicare gli elettrodi direttamente alla parte interessata del corpo o all'organo malato il più lontano possibile. A causa dell'effetto di accumulo, è possibile aumentare la dose massima consentita del medicinale senza conseguenze dannose per la salute del paziente.

Dovrebbe essere notato un altro lato positivo di questo metodo di fisioterapia. Se i farmaci entrano nei tessuti con gli elettrodi, a differenza delle compresse e delle capsule, non entrano nel tratto gastrointestinale, il che riduce significativamente il rischio di reazioni allergiche e problemi allo stomaco e all'intestino.

Come funziona l'elettroforesi

Scopo della procedura per il trattamento

Questa tecnica fisioterapeutica è stata utilizzata nel trattamento di varie malattie per oltre 100 anni, pertanto gli esperti hanno acquisito molta esperienza nella sua attuazione. Innanzitutto, l'elettroforesi fa bene a vari processi infiammatori.

Il metodo di esposizione alla corrente diretta fa fronte all'infiammazione locale e generale dei tessuti, riduce il gonfiore e, quindi, riduce la forza della sindrome del dolore. Ciò è dovuto all'aumento dei processi metabolici nelle cellule delle aree colpite e alla stabilizzazione del lavoro dei vasi sanguigni in questi luoghi.

L'elettroforesi aiuta perfettamente con varie patologie neurologiche, eliminando lo spasmo muscolare, migliorando i processi di microcircolazione a livello cellulare. Con diverse lesioni che comportano danni ai tessuti, questo metodo di trattamento può accelerare i processi di rigenerazione di oltre il 50%.

Quando un paziente ha una domanda, è possibile fare l'elettroforesi durante le mestruazioni, lo specialista dovrebbe spiegare alla donna tutti gli aspetti positivi di questa procedura e il suo effetto sul supporto ormonale del corpo femminile durante questo periodo.

Come viene eseguita la procedura?

Il meccanismo dell'elettroforesi terapeutica è abbastanza semplice. Se si osservano determinate regole, lo specialista sarà in grado di ottenere il risultato desiderato nel numero minimo di sessioni e senza alcun disagio da parte del paziente.

Apparecchio per elettroforesi

Ci sono diversi modi di introdurre sostanze medicinali nel corpo di una donna usando la corrente elettrica. Ecco alcuni di loro:

  • La procedura "bagno" comporta l'immersione della parte malata del corpo in un vaso medico speciale con elettrodi e soluzione medica. La corrente continua fornita agli elettrodi facilita il più rapido assorbimento del medicinale nel braccio o nella gamba del paziente.
  • Un buon effetto può essere ottenuto quando si utilizza il metodo di trattamento interstiziale. Il farmaco viene iniettato in modo tradizionale nel corpo del paziente e speciali punte elettriche vengono posizionate sulla pelle dell'area del problema del corpo. La corrente elettrica attrae il farmaco nel posto giusto.
  • Il metodo principale è l'elettroforesi galvanica. Nello stesso momento sulla pelle del paziente impongono i tamponi di panno inumiditi nella soluzione medicinale. Con l'aiuto degli elettrodi, viene creato uno speciale campo elettrico, che migliora l'assorbimento delle sostanze medicinali in un luogo specifico e crea una concentrazione del farmaco nell'intero spessore dei tessuti.

Quando si chiedono se l'elettroforesi viene eseguita durante le mestruazioni, di solito indicano il metodo di cavità di questa manipolazione. La sua essenza sta nel fatto che un elettrodo con soluzioni di farmaci impone il paziente sulla superficie del corpo, e il secondo viene introdotto in varie cavità, ad esempio nel retto o nella vagina.

Certo, se una donna ha iniziato a sanguinare per un mese, non è necessario parlare di alcuna procedura terapeutica di questo tipo. Inoltre, qualsiasi effetto sugli organi pelvici per ridurre il dolore mestruale è controindicato.

Guarda il video sulla procedura:

Controindicazioni per una sessione di elettroforesi terapeutica

La popolarità di questo metodo di terapia adiuvante risiede nella sua completa sicurezza e nell'assenza di complicanze. L'impatto di una corrente elettrica costante sul corpo di una donna è così minimo che non porta sensazioni spiacevoli alle donne.

Possibili effetti collaterali del metodo

Dopo aver condotto una serie di studi, è stato osservato che se la procedura è raccomandata per i pazienti con processi infiammatori, dopo diverse sessioni, si possono notare gonfiore dei tessuti, iperemia e dolore al sito di applicazione degli elettrodi. Tali manifestazioni sono spiegate dalla reazione di questa parte del corpo di una donna malata al trattamento.

Tuttavia, nella letteratura medica descritti casi di una reazione allergica ai farmaci iniettati. In tali situazioni, nelle donne è possibile osservare arrossamento della pelle, prurito e bruciore nel luogo in cui vengono applicati gli elettrodi.

Per alleviare tali complicazioni, è sufficiente somministrare soluzioni di ampolla di "Dimedrol", "Suprastin" o preparazioni ormonali. Le sessioni di fisioterapia possono essere proseguite non prima di 2-3 settimane.

Controindicazioni assolute e relative all'uso dell'elettroforesi

Per quanto riguarda le controindicazioni per l'applicazione dell'elettroforesi, nella moderna letteratura medica sono descritti abbastanza chiaramente. Questi includono:

  • Varie malattie cardiache croniche, gravate da insufficienza cardiaca e disturbi del ritmo.
  • Malattia polmonare cronica associata ad una ridotta assunzione di ossigeno negli alveoli. L'elettroforesi non è raccomandata per l'asma bronchiale, la tubercolosi, i processi cronici del volume nei polmoni.
  • Qualsiasi processo oncologico, indipendentemente dallo stadio, è anche una controindicazione all'uso di metodi fisioterapeutici di trattamento.
  • L'elettroforesi non è raccomandata per problemi di formazione del sangue nei pazienti. Un eccessivo ispessimento o sanguinamento è altrettanto pericoloso quando si somministrano farmaci attraverso la pelle con una corrente elettrica.

In aggiunta a quanto sopra, non si dovrebbero condurre sessioni di trattamento simili se i pazienti hanno varie malattie della pelle, ci sono ferite alla pelle nel punto di contatto del corpo con gli elettrodi. Nella letteratura, è indicata anche una ragione così originale per il rifiuto dell'elettroforesi, come l'intolleranza di una corrente elettrica da parte di una donna.

In ogni caso, gli effetti fisici sul corpo, specialmente nelle donne durante le mestruazioni, dovrebbero essere negoziati con il medico curante e svolti sotto il controllo appropriato.

Raccomandiamo di leggere un articolo sull'agopuntura per le mestruazioni. Da esso apprenderete le indicazioni per la procedura, l'efficacia dell'agopuntura, le controindicazioni, nonché la possibilità di terapia per le mestruazioni.

Elettroforesi e mensile

L'uso di varie tecniche fisioterapiche può richiedere un certo tempo per ottenere un effetto positivo. Ma vale la pena interrompere il trattamento al momento delle mestruazioni?

La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che il sanguinamento mensile si riferisce a processi fisiologici nel corpo femminile e non sono inclusi nell'elenco delle controindicazioni per il trattamento con corrente elettrica. Tuttavia, non tutto è così semplice.

I ginecologi suggeriscono per il momento dei giorni critici di abbandonare qualsiasi procedura termica, in particolare con l'uso di sensori ed elettrodi vaginali. Si raccomanda di prescrivere l'elettroforesi tenendo conto delle caratteristiche fisiologiche dei pazienti al fine di evitare inutili complicazioni durante il trattamento.

È possibile fare la fisioterapia a temperatura?

Per una vasta gamma di malattie, i medici prescrivono la terapia fisica ad adulti e bambini. Ma possono essere eseguiti con sintomi del raffreddore?

Fisioterapia per la SARS

La fisioterapia ha una serie di controindicazioni. Questi includono qualsiasi malattia acuta del corpo. Questo gruppo include influenza e raffreddori.

La fisioterapia in un bambino con un raffreddore può essere causata da:

Va ricordato che la fisioterapia è mirata all'attivazione della circolazione sanguigna e dei processi metabolici. Ma con il raffreddore, queste condizioni sono già state osservate a causa della lotta del corpo contro il virus.

Le inalazioni appartengono anche ai metodi di fisioterapia, ma non sono controindicate nelle infezioni virali respiratorie acute e anche viceversa. Questo metodo di trattamento ha un significativo effetto sintomatico e può persino accelerare il recupero.

Con un raffreddore

E 'possibile fare elettroforesi e altre procedure per il moccio nei bambini? Per il trattamento della rinite vengono utilizzati vari mezzi a seconda del tipo:

  1. La rinite acuta nelle infezioni virali deve essere trattata mediante inalazione e risciacquo della cavità nasale. Altre procedure durante questo stato non sono richieste.
  2. La rinite cronica può essere causata da batteri patogeni nella faringe o nella cavità nasale. In questo caso, l'elettroforesi di farmaci, la terapia UHF e la terapia laser, nonché una lampada blu possono aiutare. La controindicazione è la fase acuta della rinite purulenta. In questo caso, la fisioterapia causerà l'attivazione dei microbi.
  3. La terapia fisica è utilizzata attivamente per trattare la rinite allergica. Ultrafonoforesi di idrocortisone (farmaco antinfiammatorio), elettroforesi endonasale di microelementi, correnti sinusoidali modulate.

Un naso che cola può avere una varietà di cause. A seconda della natura della malattia, vengono applicate alcune terapie.

A temperatura

È possibile praticare la fisioterapia a una temperatura? Tutto dipende dal metodo di trattamento.

La febbre è un segno di un processo infiammatorio attivo. In questo caso, con un raffreddore o altre manifestazioni di un raffreddore, la fisioterapia classica (tecniche hardware) può solo danneggiare.

Tuttavia, inalazioni, l'uso di un nebulizzatore e altri metodi delicati, che mirano a migliorare il funzionamento del sistema respiratorio, non sono controindicati.

Se al bambino è stata somministrata la terapia fisica alla temperatura di una volta, non accadrà nulla di terribile. Non aver paura Tuttavia, l'ulteriore applicazione di tali tecniche dovrebbe essere evitata prima di consultare un medico.

È possibile farlo uhf a una temperatura

A una temperatura, nessuna procedura è indesiderabile e anche la fisioterapia. La bronchite virale passerà da sola, indipendentemente dal fatto che tu faccia UHF o meno.

Sommario:

  • È possibile farlo uhf a una temperatura
  • È possibile farlo uhf a una temperatura
  • Dispositivi UHF
  • Indicazioni per UHF
  • Controindicazioni per UHF
  • Principio di azione ed effetti di UHF
  • Processo UHF
  • Procedura UHF a casa
  • Complicazioni UHF
  • Sito sulla fisioterapia
  • TRATTAMENTO PER FISIOTERAPIA
  • SALUTE CON TRATTAMENTO | FISIOTERAPIA
  • Trattamento di fisioterapia UHF
  • Il principio della terapia
  • Impatto del trattamento su vari sistemi e funzioni corporee
  • Tecnica della fisioterapia
  • Terapia UHF
  • definizione
  • tecnica
  • effetto
  • testimonianza
  • lato
  • Controindicazioni
  • A proposito di terapia (video)
  • A cosa serve la terapia UHF?
  • Indicazioni e controindicazioni
  • Applicazione nella pratica ENT
  • Effetti collaterali
  • Hai il raffreddore e hai già comprato tutti i tipi di gocce farmaceutiche?
  • Pubblicazioni correlate
  • Notizie principali
  • Aggiungi un commento Annulla risposta
  • Post popolari
  • Commenti recenti
  • È possibile fare la fisioterapia a una temperatura di
  • UHF-terapia. L'essenza della tecnica, indicazioni, controindicazioni
  • Il meccanismo dell'azione terapeutica
  • Apparato dispositivo
  • Procedura UHF
  • Indicazioni per la procedura UHF
  • Controindicazioni per UHF
  • Effetti collaterali UHF
  • Raccomandiamo di leggere:
  • Commenta o condividi esperienze:
  • registrazione
  • Profilo di accesso
  • registrazione
  • Profilo di accesso
  • fisioterapia nei bambini
  • Terapia UHF per sinusite
  • Controindicazioni
  • attrezzatura
  • complicazioni
  • È possibile farlo uhf a una temperatura

Il mio bambino è malato

Posso essere infettato attraverso il latte bollito?

L'orecchio fa male, fa girare la testa, fa male al cuore

Sumamed Forte non aiuta

Inoltre, lei non mi riconosce

La temperatura basale non è mai aumentata in un mese

Consultazioni mediche © Copyright 20092018

Fonte: fai a una temperatura

La terapia UHF (terapia ad altissima frequenza) è un metodo di fisioterapia che colpisce gli organi interni del campo elettrico di altissima frequenza con fluttuazioni di 40,68 MHz, che corrisponde a una lunghezza d'onda di 7,37 m. La formazione di un tale campo da piastre metalliche di condensatori (elettrodi), che si trovano su una certa distanza dal corpo. Per la prima volta per scopi medici tale trattamento fu effettuato dai tedeschi nella prima metà del XX secolo.

Dispositivi UHF

Per il trattamento UHF, vengono utilizzati sia dispositivi fissi che voluminosi (Undaterm, UHF-300, Screen-2, Impulse-2) e dispositivi portatili che possono essere utilizzati a casa quando vengono rispettate tutte le norme di sicurezza (Miniterm, UHF-4, UHF -66 e UHF-62).

Indicazioni per UHF

La terapia UHF viene effettuata in molte patologie umane, comprese quelle con malattie del fegato, della colecisti e dei dotti:

  • Epatite di qualsiasi origine, decorso cronico;
  • Discinesia della cistifellea;
  • Colecistite, corso cronico;
  • Colangite, corso cronico;
  • Cirrosi del fegato;
  • Complicazioni dopo lesione epatica.

Controindicazioni per UHF

Le frequenze ultra alte non possono essere applicate al corpo se il paziente ha determinate malattie e condizioni patologiche:

  • Tubercolosi, in particolare la fase attiva;
  • Sanguinamento e tendenza a loro (compreso sanguinamento interno);
  • Tumori maligni di qualsiasi localizzazione;
  • La presenza di un pacemaker (pacemaker artificiali);
  • Intolleranza individuale alla procedura;
  • Aumento della temperatura corporea di cause sconosciute;
  • Malattie del sistema cardiovascolare, stadio di scompenso;
  • Violazioni di sensibilità, gravi;
  • Gravidanza in qualsiasi momento;
  • Intossicazione da droghe o alcol;
  • Malattia mentale con aumentata eccitabilità del sistema nervoso;
  • Una storia di malattie femminili (mastopatia, mioma uterino);
  • Thyrotoxicosis, severo;
  • Malattia ipotonica;
  • La presenza nella zona di elettrodi imponenti di qualsiasi oggetto metallico;
  • Ascessi intracavitari;
  • Infarto miocardico;
  • Ictus cerebrale

Principio di azione ed effetti di UHF

Un campo elettrico emana da due piastre di condensatore posizionate l'una di fronte all'altra da diversi lati del corpo del paziente. È assorbito dai tessuti e permea attraverso tutto il corpo umano. Le particelle all'interno delle cellule e dei tessuti vengono caricate e iniziano ad oscillare, il che provoca un aumento della temperatura dei tessuti e degli organi interni. Maggiore è la potenza erogata dall'unità UHF, maggiore è la temperatura dei tessuti.

I dispositivi UHF operano in quattro diverse modalità:

Alimentazione per dispositivi mobili, W

Alimentazione per dispositivi portatili, W

Per la malattia del fegato viene utilizzato il trattamento senza calore, che ha il massimo effetto anti-infiammatorio. Effetti che si verificano sotto l'azione di un campo elettrico ad altissima frequenza:

  • Aumento della permeabilità delle pareti dei vasi;
  • Rafforzamento del flusso sanguigno e della circolazione linfatica nell'area del fuoco infiammatorio;
  • Riduzione dell'edema tissutale;
  • Riduzione degli effetti dell'intossicazione (blocco del passaggio di tossine e microrganismi patologici attraverso le cellule e i vasi);
  • Attivazione di fagotsitoz e aumento di sangue leucociti;
  • Aumento della secrezione biliare;
  • Riduzione dei processi infiammatori, compresi quelli purulenti (eccetto i focolai purulenti saccolati);
  • Riduzione dell'eccitabilità delle cellule nervose e delle terminazioni (riduzione della sindrome del dolore);
  • Riduzione degli spasmi muscolari (come muscoli lisci sugli organi interni e striati, che formano la struttura muscolare del corpo);
  • Leggera diminuzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.

Processo UHF

La preparazione preliminare per la procedura UHF non esiste. Il paziente occupa una comoda posizione orizzontale su un divano di legno, sdraiato sul lato sinistro. L'abbigliamento non deve essere rimosso. Oppure puoi sostituirlo con bende di garza. Due elettrodi sono installati nell'ipocondrio destro e nella parte posteriore. La distanza tra la pelle e la piastra metallica deve essere di 3 cm, il diametro in dispositivi fissi corrisponde a 17 cm e in portatili 11 cm La forza d'impatto dipende dal tipo di dispositivo. Per il cellulare è 40 W, e per il portatile è W. Il paziente non dovrebbe sentire alcun calore o altri cambiamenti. Tutti i processi avvengono solo all'interno del corpo. La durata di una sessione è di 15 minuti. Durante il corso del trattamento, sono necessarie 15 procedure ogni giorno o ogni altro giorno. Dopo la fine della sessione, il paziente può andare a casa o nella sua stanza (a seconda dell'istituto medico).

Procedura UHF a casa

La procedura UHF può anche essere eseguita a casa, ma per questo è assolutamente necessario seguire scrupolosamente le norme di sicurezza e installare con cura gli elettrodi e la frequenza e la durata del trattamento necessarie. È auspicabile che la placca non sia impostata dal paziente stesso, ma dal suo parente (o da un'altra persona vicina), poiché è quasi impossibile determinare da soli il divario di 3 cm nell'area posteriore.

In caso di nuovi sintomi durante il trattamento, è necessario contattare il proprio medico per un consiglio e possibile correzione sull'uso del dispositivo.

Il dispositivo dovrebbe essere su un tappetino di gomma, tutte le parti metalliche del letto devono essere avvolte con un panno asciutto. Questo deve essere fatto per evitare scosse elettriche.

Complicazioni UHF

Durante la procedura di terapia UHF, è possibile in casi estremamente rari il verificarsi di complicanze:

  • Burns. Se la temperatura della piastra è troppo alta, se l'apparecchio viene applicato in modo non corretto, quando la piastra dell'apparecchiatura tocca la superficie della pelle e se non vengono rispettate tutte le regole, è possibile che la sezione destra dell'ipocondrio si surriscaldi fino a che si verificano ustioni di qualsiasi grado di gravità (arrossamento, vesciche, ulcerazioni, morte tessutale).
  • Il deterioramento della malattia di base. Nel caso di un'alta temperatura di riscaldamento, specialmente in caso di patologie purulente, c'è un peggioramento delle condizioni del paziente, aumento del dolore e processi infiammatori. Inoltre, questo sintomo può essere causato da intolleranza individuale alla stessa procedura UHF.
  • Aumento della temperatura corporea. In caso di intolleranza individuale a UHF, in presenza di una temperatura corporea già elevata o in presenza di malattie infettive degli organi respiratori, è possibile un aumento della temperatura corporea.
  • Scossa elettrica Si verifica quando il dispositivo non funziona correttamente o quando le mani non protette toccano i fili degli elettrodi. È possibile una leggera sconfitta e gravi violazioni nel lavoro del cuore, del centro respiratorio e della morte.
  • Sanguinamento da organi interni, ematomi sulla pelle. Può verificarsi durante la procedura UHF con il paziente con una patologia della coagulazione del sangue. Numerosi ematomi (contusioni) possono verificarsi sulla pelle, sanguinamento da ulcere intestinali, emorroidi, naso, ecc.

Fonte: fisioterapia

TRATTAMENTO PER FISIOTERAPIA

SALUTE CON TRATTAMENTO | FISIOTERAPIA

Trattamento di fisioterapia UHF

La terapia UHF è uno dei principali metodi di fisioterapia, che si basa sull'effetto sul corpo del paziente di onde magnetiche ad alta frequenza e una lunghezza non superiore a 10 metri. Di conseguenza, la microcircolazione migliora nel sito di queste onde, a seguito della quale la rigenerazione nei tessuti viene accelerata e i processi infiammatori sono ridotti.

Il principio della terapia

La terapia UHF viene effettuata posizionando le piastre del condensatore direttamente negli organi e nei tessuti del corpo. Inoltre, il metodo di posizionamento può essere sia longitudinale che trasversale e ad angolo rispetto all'organo desiderato.

Gli elettrodi del condensatore possono essere di due tipi. Possono essere un piatto di metallo sotto forma di dischi, rivestiti con un materiale isolante e piastre rettangolari morbide con un diametro non superiore a 600 cm 2.

Il metodo trasversale di posa delle placche viene utilizzato in caso di una presenza profonda dell'organo malato. Ciò è dovuto al fatto che in questa posizione le onde magnetiche penetrano in tutti i tessuti del corpo. Considerando che con il posizionamento longitudinale delle piastre, le linee di forza hanno solo un effetto superficiale, quindi questo metodo viene utilizzato nel trattamento di patologie che non sono in profondità nel corpo.

La potenza della corrente durante il trattamento è impostata in base all'area d'impatto. Area viso e collo, piccole articolazioni -W; organi pelvici, toracici e addominali, articolazioni grandi - W.

L'effetto terapeutico di questa tecnica di fisioterapia è il costante movimento di ioni caricati e molecole di dipolo, che si scontrano tra loro per creare attrito, che crea calore nei tessuti del corpo, che a sua volta influenza favorevolmente la microcircolazione, il metabolismo, l'attività enzimatica e t. d.

Impatto del trattamento su vari sistemi e funzioni corporee

  • Sistema nervoso Il tono dell'AD simpatico diminuisce e l'attività del sistema parasimpatico aumenta. Inoltre, questo tipo di terapia in alcuni casi può anche influenzare la condizione della ghiandola pituitaria, che rende possibile l'uso durante la terapia UHF bitemporale.
  • Cardio - sistema vascolare. Il trattamento con l'apparecchio per terapia UHF contribuisce all'espansione dei capillari, al miglioramento del deflusso venoso, alla riduzione del tono vascolare, che a sua volta porta a una significativa riduzione della pressione sanguigna.
  • Tratto gastrointestinale. Dopo l'esposizione e.p. UHF, una diminuzione degli spasmi della muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, la stimolazione del motore e la funzione secretoria dell'intestino si osserva, la separazione della bile aumenta, il metabolismo migliora, ecc.
  • In aggiunta a quanto sopra, i seguenti processi avvengono nel corpo sotto l'influenza del trattamento UHF - il numero di batteri patogeni diminuisce e, di conseguenza, l'assorbimento dei prodotti della loro attività vitale dalla focalizzazione interessata è ridotto. La formazione di una barriera protettiva del tessuto connettivo aumenta, la fagocitosi è migliorata.

Tecnica della fisioterapia

Prima di iniziare la procedura, le piastre del condensatore vengono trattate con una soluzione disinfettante e viene verificata la loro integrità. Il paziente si siede su una sedia o sul divano. Parte inferiore

Dispositivo per elettroforesi "Potok-Br"

il corpo del paziente è posto tra gli elettrodi, e si trovano a una piccola distanza dal suo corpo, vale a dire Viene creato un cosiddetto traferro. Con il metodo trasversale di posizionamento delle placche, lo spazio deve essere di almeno 2 cm e con il longitudinale non più di 1 cm. Il traferro mantiene l'intera procedura di trattamento UHF.

Uno dei metodi più efficaci di influenza fisiologica è la terapia UHF. È usato in varie malattie, ma è più richiesto soprattutto per i disturbi del sistema muscolo-scheletrico. È anche molto efficace ad altissima frequenza aiuta a rimuovere i processi infiammatori. Questa tecnica terapeutica è stata utilizzata per più di venti anni. Qual è la terapia a frequenza ultra-alta è di interesse per molti pazienti a cui è stata prescritta questa procedura.

Il meccanismo della sua azione è che le articolazioni articolari, gli organi, i legamenti oi tessuti sono influenzati da un campo elettromagnetico ad alta frequenza. Dopo la procedura, il flusso sanguigno migliora e l'infiammazione si attenua nell'area trattata. È per questo motivo che la terapia UHF viene utilizzata in molti disturbi.

La procedura UHF è disponibile anche per uso domestico. Ma è ancora meglio essere trattati con l'aiuto di attrezzature fisse e di uno specialista, quindi la terapia UHF sarà sicura e non causerà conseguenze spiacevoli.

Il pericolo può essere causato dal fatto che molti pazienti non sanno come eseguire la procedura con il campo elettromagnetico e spesso si bruciano quando utilizzano i dispositivi stessi. Per capire come funziona questa tecnica, è necessario decifrare la sua abbreviazione, quindi diventerà chiaro come la corrente a frequenza ultraelevata colpisce il corpo.

Se non vengono applicati correttamente, la terapia invece del beneficio porterà dei danni. Effettualo con l'aiuto di meccanismi generatori di corrente con caratteristiche ad alta frequenza. Una coppia di piastre con elementi di condensazione, attraverso le quali la frequenza influenza le strutture tissutali e gli organi del paziente, si allontana da questi elementi.

In essi, sotto l'azione della corrente, avviene l'oscillazione degli ioni e viene prodotto l'effetto del riscaldamento. Questo è il motivo per cui molti pazienti chiamano questo metodo di calore. Ma prima di andare a un appuntamento con un fisioterapista, è necessario scoprire come vengono effettivamente svolte le sedute e cosa attende il paziente in ufficio con uno specialista.

Il paziente è seduto o posto nella posizione desiderata per la sessione. Quindi posizionare gli elementi della piastra hardware a una distanza di alcuni centimetri dalla pelle. Questo spazio è ottenuto attraverso un panno o una garza, che deve essere completamente asciutto. Questo spazio è necessario affinché il paziente non si bruci la pelle. Inoltre, le piastre dell'apparecchio sono coperte con uno speciale materiale isolante. A seconda della malattia o dell'area su cui agirà la frequenza, la posizione può essere longitudinale o trasversale.

In certe aree, ad esempio, sugli arti inferiori o superiori, gli elementi lamellari sono posti l'uno di fronte all'altro, e tra di loro posizionano quella parte del corpo che sarà trattata dalla radiazione. Pertanto, l'effetto della terapia UHF sarà molto più efficace.

Questo è necessario per ridurre il processo infiammatorio negli organi o negli strati più profondi del tessuto. Se è necessario influenzare un luogo situato vicino alla pelle, gli elementi lamellari sono disposti in modo longitudinale. In questo caso, la distanza tra le piastre non deve essere inferiore al loro diametro.

È anche necessario scegliere la forza attuale. Ad esempio, durante l'infiammazione, dovrebbe essere il più basso possibile in modo che la radiazione termica non sia evidente, ma per accelerare i processi di rigenerazione nei tessuti, il calore dovrebbe essere sentito bene. La terapia UHF richiede in genere da cinque a quindici minuti.

Questo intervallo di tempo è determinato in base alla malattia del paziente e a quale fascia d'età appartiene. Il numero di sedute è determinato da un fisioterapista, più spesso da dieci a quindici procedure sono sufficienti.

Per diverse decadi, molte malattie che hanno un decorso cronico e malattie che si trovano in fase di recupero sono state trattate con radiazioni a frequenza ultra alta. Tali sessioni terapeutiche sono prescritte a pazienti con diagnosi di bronchite, otite media e sinusite.

Inoltre, la terapia UHF è spesso utilizzata per le malattie delle strutture articolari, legamenti, malattie del sistema vascolare e del cuore, così come le malattie dello stomaco e dell'intestino.

Le sessioni di questa tecnica terapeutica ti permettono di:

  • Riduce gli agenti patogeni nel corpo.
  • Aumentare la massa dei leucociti e aumentare il suo impatto.
  • Accelerare il flusso di sangue.
  • Intensificare la funzione immunitaria del corpo.
  • Per espandere i capillari e ridurre il tono vascolare.
  • Migliora i processi metabolici e stimola la motilità intestinale.
  • Rimuovi forti spasmi.
  • Per migliorare il deflusso delle mucose nei seni e nei polmoni dei mascellari.
  • Rimuovere i gonfiori e arrestare l'infiammazione.
  • Rimuovere la sindrome del dolore.
  • Rilassa il paziente e calma il suo sistema nervoso.

Che cosa è una terapia UHF è nota a molti pazienti sin dall'infanzia. Questa procedura ti consente di sbarazzarti dei disturbi presentati da:

    • Asma e bronchite.
    • Otite, congiuntivite, sinusite.
    • Angina, tonsillite, laringite con trattamento complesso.
  • Infiammazione che ha eziologia purulenta.
  • Distonia vegetativa.
  • Foruncolosi, feld, ferite purulente e ulcere trofiche.
  • Tromboflebiti, spasmi vascolari, vene varicose e alterata circolazione del sangue cerebrale.
  • Colecistite, pancreatite, spasmi intestinali, gastrite, epatite virale.
  • Malattie del sistema riproduttivo femminile, menopausa.
  • Osteocondrosi, radicolite, mialgia, miosite, nevralgia.

Trattamento dell'osteocondrosi con UHF

Inoltre, molti pazienti con problemi di trauma prescrivono questa procedura. Aiuta a guarire rapidamente le fratture, a guarire distorsioni e distorsioni, accelerando il processo di rigenerazione ed evitando complicazioni.

Gli effetti collaterali di questa procedura terapeutica includono quanto segue.

La comparsa di ustioni. Le lesioni termiche della pelle possono apparire a causa del fatto che durante le sedute, invece del tessuto secco, veniva utilizzato tessuto umido. Inoltre, le ustioni possono essere causate toccando le piastre di metallo sulle aree esposte dell'epidermide.

Bleeding. L'utilizzo di questa tecnica terapeutica prima dell'intervento chirurgico può aumentare il rischio di sanguinamento. Il campo elettromagnetico agisce sul tessuto, riscaldandoli. Questo porta a iperemia nell'area del campo, che alla fine può portare al fatto che quest'area sanguinerà.

La comparsa di cicatrici. L'effetto terapeutico della procedura, in particolare, è diretto allo sviluppo dei tessuti connettivi, che durante l'infiammazione sono barriere protettive che impediscono la diffusione della microflora patogena in tutto il corpo. Tuttavia, in alcuni casi, questi tessuti possono rinascere nel tessuto cicatrizzato durante il riscaldamento. Pertanto, dopo l'intervento chirurgico sul sito delle suture, non si dovrebbero usare onde ad alta frequenza.

Scossa elettrica Gli effetti collaterali includono shock elettrico. Questa situazione si verifica molto raramente, portando a non conformità con le norme di sicurezza. Nel caso in cui il paziente tocchi inavvertitamente le parti esposte del dispositivo che sono sotto tensione, può essere colpito da una corrente.

La terapia UHF non è adatta per tutti i pazienti per il trattamento di disturbi esistenti. Come con qualsiasi altra fisioterapia, questa procedura non può essere applicata per le malattie rappresentate da:

  • Oncologia, mastopatia, miomi.
  • Povera coagulazione del sangue e alcuni disturbi vascolari.
  • Tireotossicosi.
  • Pressione ridotta
  • Attacco di cuore e insufficienza cardiaca.
  • Febbre alta
  • Portando il feto.

Inoltre, se un paziente ha impianti metallici, ad esempio un pacemaker o corone dentali, deve informare il medico curante e il fisioterapista che condurrà la procedura. Forse questo fattore sarà una controindicazione per la sessione. È per questo motivo che il trattamento con la terapia UHF deve essere effettuato solo se la tecnica terapeutica è stata prescritta da un medico.

A proposito di terapia (video)

Prima di seguire qualsiasi raccomandazione da questo sito, la consultazione con un medico è obbligatoria!

Fonte: quale terapia UHF è prescritta

Il trattamento di fisioterapia è spesso usato nel complesso trattamento di varie malattie degli organi ENT. Uno dei metodi è UHF - questo è il trattamento con onde ad altissima frequenza, che è stato utilizzato per più di dodici anni dai professionisti per consolidare l'effetto dei farmaci e accelerare il recupero dei pazienti. La procedura ha ampie indicazioni, viene eseguita in una sala di fisioterapia come prescritto da un medico. La conduzione a casa è teoricamente possibile (c'è un apparato appropriato), ma in pratica può essere pericoloso, quindi non è raccomandato. UHF - la terapia aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e ridurre il processo infiammatorio nel corpo del paziente senza riscaldamento e l'introduzione di sostanze medicinali. A chi viene indicato tale trattamento, se ci sono controindicazioni, cosa costituisce un apparato ad altissima frequenza - possono sorgere delle domande da chiunque abbia ricevuto un rinvio alla procedura da un medico.

Indicazioni e controindicazioni

La terapia UHF si basa sulla penetrazione profonda nei tessuti che a malapena conducono una corrente elettrica e una grande quantità di energia assorbita viene convertita in energia termica dei tessuti del corpo umano.

UHF - La fisioterapia consente di attivare le forze immunitarie del corpo, per ripristinare la struttura tissutale danneggiata a livello cellulare.

Le onde elettromagnetiche hanno un effetto positivo sul processo infiammatorio di qualsiasi localizzazione. UHF: la terapia è prescritta sia all'inizio che nella fase finale della malattia (ad esempio in otorinolaringoiatria). Le indicazioni più frequenti per questa procedura:

Nonostante le indicazioni, quando si prescrive il trattamento, vengono presi in considerazione fattori come l'età, le condizioni generali del paziente, le malattie concomitanti croniche, le controindicazioni, lo stadio del processo infiammatorio. Quali sono le controindicazioni:

  • malattie sistemiche del sistema circolatorio;
  • tendenza al sanguinamento;
  • oncologia;
  • aneurisma aortico;
  • ipotensione;
  • ipertensione;
  • la gravidanza;
  • IHD nella fase attiva (attacco di cuore);
  • la presenza di un pacemaker;
  • alta temperatura corporea.

Applicazione nella pratica ENT

  • i capillari si espandono, la circolazione sanguigna e il flusso linfatico migliorano;
  • diminuisce l'essudazione (scarica di liquido nel fuoco infiammatorio);
  • la permeabilità della parete vascolare è migliorata, di conseguenza aumenta l'assorbibilità dei farmaci, si espandono le indicazioni per il loro scopo, si riducono le dosi dei farmaci assunti e le controindicazioni per l'ammissione;
  • l'attività fagocitaria aumenta, l'apparato protettivo lavora più intensamente nella lotta contro le infezioni.

Prima di visitare l'ufficio, è necessario liberare i passaggi nasali dal muco. Se ci sono prove, dovresti gocciolare vasocostrittore. Il trattamento con frequenze ultraelevate può essere eseguito solo se c'è un buon deflusso di muco e pus dai seni paranasali. Per la procedura, un dispositivo stazionario viene utilizzato a livello nazionale (del tipo "Screen" o "Impulse") o importato. Per i pazienti del letto, è possibile utilizzare un apparecchio portatile di tipo UHF-66 o un apparecchio di tipo UHF -30. L'apparecchio classico è dotato di un generatore, piastre di condensatori, induttori e radiatori. La durata della procedura di solito non supera i 10 o 15 minuti, il corso del trattamento varia da 5 a 15 procedure, per i bambini - a seconda dell'età. Ogni dispositivo ha una certa potenza, che viene impostata dopo l'installazione sul corpo degli elettrodi del paziente.

Effetti collaterali

Se si prendono in considerazione tutte le indicazioni e le controindicazioni, selezionare e configurare correttamente il dispositivo per un particolare paziente, quindi è possibile evitare reazioni indesiderate. Tuttavia, ci sono possibilità dei seguenti effetti collaterali:

  • bruciature - quando la placca di metallo viene toccata durante la procedura;
  • sanguinamento - si verifica a causa del riscaldamento dei tessuti, l'espansione del lume dei vasi sanguigni, quindi, è necessario prendere in considerazione controindicazioni (tendenza al sanguinamento e disturbi della coagulazione del sangue);
  • formazione di cicatrici - dovuta allo sviluppo del tessuto connettivo, limitando il fuoco dell'infiammazione e impedendo la diffusione del processo infettivo;
  • shock elettrico - a causa della non conformità con le misure di sicurezza.

La terapia UHF può aiutare a far fronte alla malattia in breve tempo, a condizione che sia utilizzata correttamente, tenendo conto delle indicazioni esistenti e delle controindicazioni per un particolare paziente con una specifica malattia.

Con la nomina appropriata della procedura, l'effetto non richiederà molto tempo.

Hai il raffreddore e hai già comprato tutti i tipi di gocce farmaceutiche?

Pubblicazioni correlate

Notizie principali

Aggiungi un commento Annulla risposta

Post popolari

Commenti recenti

  • Elena dice:

©. Tutti i diritti riservati.

La copia dei materiali dal sito è possibile senza previa approvazione in caso di installazione di un link indicizzato attivo al nostro sito.

Tutti gli articoli pubblicati sul sito sono solo a scopo informativo. Si consiglia vivamente di contattare un medico delle qualifiche richieste per quanto riguarda l'uso di farmaci e visite mediche! Non automedicare!

Fonte: fare fisioterapia a temperatura

ps È possibile aumentare la temperatura sullo sfondo del danno? altrimenti ero già torturato per curare la sinusite e sembra un ciclo di antibiotici e tutto è andato via.

La figlia si ammalò di T 37, spostata per una settimana.

L'ho fatto solo quando non ho la temperatura

forse la sera sarà 37,4

ma meno di quello che hai scritto, ma sopra scrivi che è impossibile in qualsiasi circostanza

Le pagine del progetto Mail.Ru Children non consentono commenti che violano le leggi della Federazione Russa, nonché dichiarazioni propagandistiche e anti-scientifiche, insulti agli autori di pubblicazioni, altri relatori e moderatori. Vengono eliminati anche tutti i messaggi con collegamenti ipertestuali.

Gli account utente che violano sistematicamente le regole verranno bloccati e tutti i messaggi rimasti verranno eliminati.

Puoi contattare i redattori del progetto attraverso il modulo di feedback.

Fonte: l'essenza della metodologia, indicazioni, controindicazioni

Il sito fornisce informazioni di base. Una diagnosi e un trattamento adeguati della malattia sono possibili sotto la supervisione di un medico coscienzioso.

  • guarigione di ferite e fratture;
  • ridurre il gonfiore;
  • stimolazione della circolazione periferica e centrale;
  • ridurre il dolore;
  • riduzione dei processi infiammatori.

Nel 1929, i campi elettromagnetici ad altissima frequenza furono usati per la prima volta in Germania come metodo di trattamento. L'invenzione della terapia UHF è stata facilitata dai reclami da parte di persone che hanno lavorato su stazioni radio, che hanno dichiarato di aver sentito una sorta di influenza negativa da onde radio.

Il meccanismo dell'azione terapeutica

  • effetto oscillatorio, che è caratterizzato da un cambiamento nella struttura biologica delle cellule a livello fisico-chimico e molecolare;
  • effetto termico, che porta al riscaldamento dei tessuti corporei convertendo le alte frequenze del campo elettromagnetico in energia termica.

Apparato dispositivo

  • generatore ad alta frequenza (un dispositivo che produce energia ad altissima frequenza);
  • elettrodi sotto forma di piastre di condensatore (conduttore elettrico);
  • induttori (responsabili della creazione del flusso magnetico);
  • emettitori.

I dispositivi UHF sono di due tipi:

Per la terapia UHF utilizzare i seguenti dispositivi fissi:

Anche dispositivi popolari che operano in modalità pulsata.

  • 40,68 MHz (la maggior parte dei dispositivi UHF in Russia e nei paesi della CSI opera su questa banda);
  • 27.12 MHz (questa banda è utilizzata nella maggior parte dei casi nei paesi occidentali).

La frequenza delle onde elettromagnetiche è di due tipi:

  • oscillazione continua, in cui vi è un continuo effetto elettromagnetico sulla zona interessata;
  • oscillazione dell'impulso a cui viene prodotta una serie di impulsi, la cui durata è compresa tra due e otto millisecondi.

Procedura UHF

Questo metodo di installazione prevede che gli elettrodi si trovino l'uno di fronte all'altro. In questo caso, una piastra dovrebbe essere diretta verso la parte malata del corpo, e l'altra - dal lato opposto. A causa di questa disposizione, i campi elettromagnetici penetrano nell'intero corpo del paziente, fornendo un effetto generale. La distanza tra l'elettrodo e il corpo non deve essere inferiore a due centimetri.

Con questo metodo, gli elettrodi vengono applicati solo sul lato interessato. Questo metodo di installazione viene utilizzato nel trattamento delle malattie di superficie, in quanto i campi elettromagnetici in questo caso penetrano poco. Lo spazio tra l'elettrodo e il corpo non deve superare più di un centimetro.

A seconda della dose di esposizione ai campi UHF nell'uomo, si possono osservare i seguenti cambiamenti:

  • aumento dell'attività fagocitica dei leucociti;
  • riduzione dell'essudazione (rilascio di fluido nel tessuto durante i processi infiammatori);
  • attivazione dei fibroblasti (cellule che formano il tessuto connettivo nel corpo umano);
  • aumento della permeabilità delle pareti dei vasi;
  • stimolazione nei tessuti dei processi metabolici.

Il vantaggio della terapia UHF è che il suo utilizzo è possibile per i processi infiammatori acuti e le fratture fresche. Tipicamente, questi disturbi sono una controindicazione alla condotta di vari metodi fisioterapici di trattamento.

  • La terapia UHF può essere applicata solo pochi giorni dopo la nascita del bambino;
  • si usa un basso dosaggio termico;
  • vengono utilizzati dispositivi con potere debole; quindi i bambini fino a sette anni mostrano un potere non superiore a trenta watt, e i bambini in età scolare non superano i quaranta watt;
  • per i bambini sotto i cinque anni, gli elettrodi sono fissati all'area richiesta, e invece di uno spazio d'aria tra la piastra e la pelle, viene inserita una speciale guarnizione per fasciatura (per evitare ustioni);
  • La terapia UHF viene utilizzata non più di due volte l'anno;
  • Si raccomanda di eseguire in media da cinque a otto procedure mediche (non più di dodici).

La durata della procedura UHF dipende dall'età del bambino.

Indicazioni per la procedura UHF

  • età del paziente;
  • il corso e lo stadio della malattia;
  • salute generale del paziente;
  • la presenza di malattie concomitanti;
  • la presenza di controindicazioni per la procedura.

UHF è uno dei metodi di fisioterapia, che può essere utilizzato nelle malattie infiammatorie che sono in fase attiva.

  • malattie del sistema respiratorio e organi ENT (orecchio, gola, naso);
  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • malattie dell'apparato digerente;
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • malattie della pelle;
  • malattie del sistema nervoso;
  • malattie del sistema muscolo-scheletrico;
  • malattie degli occhi;
  • malattie dentali;
  • nel periodo postoperatorio.
  • ipertensione di primo stadio e di secondo stadio;
  • La malattia di Raynaud;
  • endarterite obliterante;
  • vene varicose;
  • disturbi circolatori del cervello (ad esempio nell'aterosclerosi).
  • esofagite;
  • gastrite;
  • ulcera peptica e ulcera duodenale;
  • epatite virale;
  • colecistite;
  • pancreatite;
  • enteriti;
  • enterocolite;
  • costipazione.
  • streptoderma;
  • bolle;
  • carbuncles;
  • un ascesso;
  • herpes simplex;
  • eczema;
  • ascessi;
  • dermatite atopica;
  • l'acne;
  • psoriasi;
  • hidradenitis;
  • criminale;
  • dermatiti;
  • congelamento;
  • ulcere trofiche;
  • piaghe da decubito;
  • ferite.
  • neurite;
  • nevralgie;
  • l'emicrania;
  • insonnia;
  • dolore fantasma;
  • plexitis;
  • infiammazione del nervo sciatico (sciatica);
  • lesione del midollo spinale;
  • causalgia;
  • encefalite;
  • lesioni del cervello e del midollo spinale (contusioni, commozione cerebrale, compressione del cervello o del midollo spinale).
  • sciatica;
  • lombalgia;
  • osteoartrite;
  • frattura;
  • contusioni;
  • distorsioni;
  • artrite e poliartrite;
  • osteomielite.
  • blefarite;
  • sclerite;
  • il glaucoma;
  • ustioni;
  • congiuntiviti;
  • uveite;
  • ascesso del secolo;
  • orzo.
  • alveolite;
  • parodontite;
  • malattia parodontale;
  • gengivite;
  • ulcerazione della mucosa orale;
  • ustioni;
  • lesioni.
  • ferite postoperatorie;
  • infiltrati postoperatori;
  • riabilitazione dopo gli infortuni;
  • riabilitazione dopo la malattia.

L'efficacia del trattamento con UHF può dipendere dai seguenti fattori:

  • stadio e gravità della malattia;
  • gamma di oscillazioni elettromagnetiche;
  • la durata della procedura;
  • luogo di impatto;
  • uso di ulteriori metodi di trattamento;
  • sensibilità individuale all'influenza della corrente elettrica.

Controindicazioni per UHF

  • tumori benigni;
  • ipertiroidismo;
  • la presenza nel corpo di oggetti metallici non più di due sentimenti (ad esempio, protesi metalliche).

Effetti collaterali UHF

  • Burns. Il danno termico ai tessuti può verificarsi a causa dell'uso di un tampone di tessuto bagnato durante la procedura, così come il contatto con la piastra metallica.
  • Bleeding. L'uso di UHF prima dell'intervento aumenta il rischio di sanguinamento. Il campo elettromagnetico, riscaldando il tessuto e causando iperemia nella zona di impatto, può successivamente portare alla comparsa di sanguinamento.
  • Trippa. Una delle azioni terapeutiche di UHF è finalizzata allo sviluppo del tessuto connettivo, che, ad esempio, durante i processi infiammatori crea una barriera protettiva, prevenendo la diffusione dell'infezione in tutto il corpo. Tuttavia, in alcuni casi, quando vi è il rischio di sviluppare tessuto cicatriziale indesiderato (ad esempio dopo un intervento chirurgico addominale), l'UHF non è raccomandato.
  • Scossa elettrica Un effetto collaterale che può verificarsi in rari casi, in caso di non conformità con le norme di sicurezza, se il paziente entra in contatto con le parti nude del dispositivo che sono sotto tensione.

Raccomandiamo di leggere:

Commenta o condividi esperienze:

È vietato copiare le informazioni senza un collegamento ipertestuale alla fonte.

Per Ulteriori Articoli Sul Mensile